Home arrow last news
Home
spettacoli
eventi
danze nelle opere
la compagnia
coreografo
la scuola
associazione
calendario
stories
last news
video
progetti
Dove siamo
audizione
trasparenza
area vendita

scegliete qui lo spettacolo
per il vostro teatro o festival
stagione 2019/2020 ↓


last news
Attività sospesa PDF Stampa E-mail

 Comunicato
Attività sospesa per emergenza sanitaria
ripresa prevista estate 2020

 


Comunicato del 1 giugno 2020

Il Balletto del Sud, la compagnia fondata e diretta da Fredy Franzutti a Lecce nel 1995, ha sospeso dal mese di marzo 2020 l'attività programmata a causa dell'emergenza sanitaria e delle retrizioni governative causate del virus covid-19.

Le attività artistiche e performative, nonchè le prove e le lezioni sono state interrotte la prima settimana di marzo poco dopo le ultime repliche dello spettacolo "Miti in Scena", avvenute il 29 Febbraio e 1 Marzo al Teatro Apollo di Lecce.

La programmazione successiva a quella data - presente nel calendario - è stata interamnete cancellata per essere riprogrammata dopo la ripresa o nella prossima stagione.

Attualmente sono in corso i lavori di sanificazione, ristrutturazione e pulizia straordinaria delle sale danza e dell'intera struttura - sede della compagnia e della scuola - per rendere il luogo agibile e pronto per la ripresa delle attività.

La scuola riprende le lezioni lunedì 8 Giugno e il programma di formazione continua fino a Venerdì 17 Luglio.

L'attività della compagnia, al momento, è prevista per l'estate 2020 con la ripresa effettiva nell'inverno 2020.

Le prove e le lezioni in sede saranno normalizzate dal rispetto dei decreti e delle norme sanitarie vigneti.

Gli spettacoli e le coreografie rispetteranno le stesse normative applicando il distanziamento sociale e tutte le eventuali restrizioni. Le modifiche del regolamento, che via via concederà nuove linee guida verso l'esecuzione abituale, verranno applicate modificando la struttura e l'impostazione delle coreografie e della rappresentazione.

Al momento non sembra possibile l'esecuzione dei "grandi titoli" del repertorio o di coreografie con grande organico.
Saranno proposti spettacoli con piccolo organico, interventi solistici e di passo a due - rispettando le restrizioni vigenti -.

Anche se positivamente si è pensata l'apertura dei teatri e degli spazi performativi, che sottostaranno ai regolamenti di distanziamento sociale, non si è fatto cenno, in nessun decreto, alla possibilità dell'esecuzione di coreografie che prevedono la compresenza sulla scena di più artisti sotto la distanza individuale dei 2m quadrati. Attualmente questa restrizione è confermata per tutta la stagione 2020.

Gli uffici sono aperti da Lunedì 1 Giugno con il ripristino totale previsto per il giorno 15.
Sono quindi nuovamente attive le linee telefoniche 0832 453556 e la mail alle quali si possono chiedere informazioni.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Conclusione stagione Apollo PDF Stampa E-mail


↑ FOTO ALTA DEFINIZIONE  click per download

 COMUNICATO
 Serata Romantica
, omaggio a Giacomo Leopardi
e Serata Stravinskij
concludono la stagione di Danza del Teatro Apollo di Lecce

 SERATA ROMANTICA

↓ FOTO ALTA DEFINIZIONE  click per download
 
↑ Alice Leoncini
 

↑ Nuria Salado Fuste e Alexander Yakovlev
 

↑ Paolo Ciofini e Lorenzo Lupi
 
↑ Matias Iaconianni e Nuria Salado Fustè
 
Andrea Sirianni


Foto alta definizione
click sull'immagine e attendere download


↑ Nuria Salado Fustè e Alessandro De Ceglia


↑ Andrea Sirianni


↑  Alice Leoncini e Alessandro De Ceglia
 
Alessandro De Ceglia ↑

Concludono la stagione di Danza del Balletto del Sud al Teatro Apollo di Lecce 2 appuntamenti:

Domenica 26 Aprine 2020 (ore 18,30): “Serata Romantica” spettacolo di danza e poesia.

Le pagine più belle del repertorio ballettistico del periodo romantico (Giselle, La Sylphide, Les Sylphides, Coppelia, Papillon) e altre coreografie nel genere (La Traviata, L'Acquario) si alternano in scena ai versi del poeta Giacomo Leopardi - ritenuto il maggior poeta dell'Ottocento italiano e una delle più importanti figure della letteratura mondiale -.

Protagonisti sono i primi ballerini e i solisti del Balletto del Sud: Nuria Salado Fustè, Matias Iaconianni, Alessandro De Ceglia, Alice Leoncini, Beatrice Bartolomei, Paolo Ciofini, Ovidiu Chitanu, Alessandro Cavallo, Chiara Dell'Arte, Rachele Rossi, Valerio Torelli, Lorenzo Lupi, Sveva De Meo e  Andrea Sirianni, « attore dall’eloquio raffinatissimo e dalla presenza scenica imponente » (Valentina Nuzzaci, La Gazzetta del Mezzogiorno).

Molte sono le qualità che accostano la poetica di Leopardi alle melodie della musica romantica, caratterizzate dal pessimismo degli autori: probabile effetto delle patologie che spesso li affliggevano e sviluppatesi successivamente in un sistema complesso poetico e filosofico che ha coinvolto anche le arti figurative e la danza.
 Chopin e Leopardi, ad esempio, nacquero a dodici anni di distanza ma furono coetanei nella morte, giunta per entrambi a soli trentanove anni.


Durante la serata i brani più celebri del balletto e le rime del grande poeta italiano dell’Ottocento rievocheranno le suggestioni del Romanticismo.

 Il programma, concepito e diretto da Fredy Franzutti, che cura anche alcune coreografie, è uno studio che realizza uno spettacolo di danza, con raffinato programma, per danzatori solisti, attore e spesso musica dal vivo.



Informazioni spettacolo

Altre foto alta definizione


“Serata Stravinskij” con due capolavori del compositore russo che hanno segnato la storia della musica: “L’Uccello di Fuoco” e “La Sagra della Primavera”.

Lo spettacolo è previsto per domenica 3 maggio 2020 (ore 19.00) ed è il quarto appuntamento della stagione realizzata in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura del Comune di Lecce.


- "L’Uccello di Fuoco" è proposto in una rivisitazione ispirata ai racconti di Robert Howard (1906 – 1936), scrittore statunitense considerato uno dei padri della moderna heroic fantasy e grande interprete del romanzo d’avventura.
Il suo personaggio di maggior successo è Conan, il barbaro.
Franzutti si ispira al tratto grafico dei fumetti per ricostruire scene e costumi e per caratterizzare i personaggi della storia, che si “riscrive” con analogie alla favola russa che ha narrato Stravinskij.


Ne “La Sagra della Primavera”, il coreografo traspone geograficamente la vicenda nell'Italia più retriva e arcaica del meridione, dove gli echi del rapporto con la cultura ortodossa hanno lasciato solchi ancora percepibili.
Sul naturale, e apprezzato, accostamento del soggetto originale al fenomeno del Tarantismo (manifestazione isterica convulsiva provocata dal morso di ragni), che vedeva la donna punta dalla tarantola danzare fino allo sfinimento per esorcizzare il male del veleno, si basa la drammaturgia del balletto che trova riferimenti e citazioni nella cultura popolare precipua del Salento.

La produzione è impreziosita dalle scene tratte dai dipinti del pittore salentino, visionario e irregolare, Ezechiele Leandro (1905-1981).

Protagonisti sono i primi ballerini del Balletto del Sud: Nuria Salado Fustè, Alessandro De Ceglia, ne L'Uccello di Fuoco" e Alice Leoncini che interpreta il ruolo dell'eletta ne La Sagra della Primavera.

Partecipa allo spettacolo l'attore Andrea Sirianni, interpretando il personaggio del mago Katscheij, ruolo ereditato dal grande Lindsay Kemp per il quale era stato creato da Franzutti nel 2007.

Affianco a loro tutto il corpo di ballo del Balletto del Sud, considerata solida realtà della danza italiana che colleziona successi nelle numerose tournée nazionali e internazionali.

ALTRE FOTO AD ALTA DEFINIZIONE

INFORMAZIONI SPETTACOLO

 

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

Costo Biglietti:
Poltronissima e Palchi I Ordine € 25,00 – Ridotto € 20,00 (under 25 anni)

Poltrona e Palchi II Ordine € 20,00 – Ridotto € 15,00 (under 25 anni)
Loggione € 10,00

I biglietti sono in vendita presso:
Balletto del Sud – Via A. Biasco, 10 – Lecce (disponibile anche abbonamento a tutti gli spettacoli);
Castello Carlo V° - Viale XXV luglio – Lecce;
Presso tutte le rivendite autorizzate Ciaotickets;
Prevendita online: www.ciaotickets.com
Per info: Tel. 0832 453556 -

Attività collaterali

Con l'intento di  lavorare sulla formazione del pubblico rivolgendo uno sguardo specifico allo spettacolo di danza e per dare nuovi stimoli guida ad un lavoro interdisciplinare per la diffusione della cultura, il Balletto del Sud organizza appuntamenti collaterali agli spettacoli.

- Lunedi 30 Marzo, presso il Teatro Apollo di Lecce, hanno luogo le matinée per le scolaresche dello spettacolo Miti in Scena. Progetto: La Scuola a Teatro (XXIV edizione)

 
 
Serata Stravinskij al Teatro Apollo di Lecce PDF Stampa E-mail

COMUNICATO

Il Balletto del Sud presenta “SERATA STRAVINSKIJ”
L'UCCELLO DI FUOCO
LA SAGRA DELLA PRIMAVERA
3 Maggio ore 19,00 - Teatro Apollo di Lecce

Foto alta definizione
click sull'immagine e attendere download


Nuria Salado Fustè ↑


↑ Nuria Salado Fustè e Alessandro De Ceglia


↑ Andrea Sirianni


↑  Alice Leoncini e Alessandro De Ceglia

 
Alessandro De Ceglia ↑


ALTRE FOTO AD ALTA DEFINIZIONE


INFORMAZIONI SPETTACOLO




 




Il Balletto del Sud presenta, nel cartellone della Stagione di Danza al Teatro Apollo di Lecce, lo spettacolo: “Serata Stravinskij” con due capolavori del compositore russo che hanno segnato la storia della musica: “L’Uccello di Fuoco” e “La Sagra della Primavera”.

Lo spettacolo è previsto per domenica 3 maggio 2020 (ore 19.00) ed è il quarto appuntamento della stagione realizzata in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura del Comune di Lecce.


- "L’Uccello di Fuoco" è proposto in una rivisitazione ispirata ai racconti di Robert Howard (1906 – 1936), scrittore statunitense considerato uno dei padri della moderna heroic fantasy e grande interprete del romanzo d’avventura.
Il suo personaggio di maggior successo è Conan, il barbaro.
Franzutti si ispira al tratto grafico dei fumetti per ricostruire scene e costumi e per caratterizzare i personaggi della storia, che si “riscrive” con analogie alla favola russa che ha narrato Stravinskij.


Ne “La Sagra della Primavera”, il coreografo traspone geograficamente la vicenda nell'Italia più retriva e arcaica del meridione, dove gli echi del rapporto con la cultura ortodossa hanno lasciato solchi ancora percepibili.
Sul naturale, e apprezzato, accostamento del soggetto originale al fenomeno del Tarantismo (manifestazione isterica convulsiva provocata dal morso di ragni), che vedeva la donna punta dalla tarantola danzare fino allo sfinimento per esorcizzare il male del veleno, si basa la drammaturgia del balletto che trova riferimenti e citazioni nella cultura popolare precipua del Salento.

La produzione è impreziosita dalle scene tratte dai dipinti del pittore salentino, visionario e irregolare, Ezechiele Leandro (1905-1981).

Protagonisti sono i primi ballerini del Balletto del Sud: Nuria Salado Fustè, Alessandro De Ceglia, ne L'Uccello di Fuoco" e Alice Leoncini che interpreta il ruolo dell'eletta ne La Sagra della Primavera.

Partecipa allo spettacolo l'attore Andrea Sirianni, interpretando il personaggio del mago Katscheij, ruolo ereditato dal grande Lindsay Kemp per il quale era stato creato da Franzutti nel 2007.

Affianco a loro tutto il corpo di ballo del Balletto del Sud, considerata solida realtà della danza italiana che colleziona successi nelle numerose tournée nazionali e internazionali.



Costo Biglietti:
Poltronissima e Palchi I Ordine € 25,00 – Ridotto € 20,00 (under 25 anni)

Poltrona e Palchi II Ordine € 20,00 – Ridotto € 15,00 (under 25 anni)
Loggione € 10,00

I biglietti sono in vendita presso:
Balletto del Sud – Via A. Biasco, 10 – Lecce (disponibile anche abbonamento a tutti gli spettacoli);
Castello Carlo V° - Viale XXV luglio – Lecce;
Presso tutte le rivendite autorizzate Ciaotickets;
Prevendita online: www.ciaotickets.com
Per info: Tel. 0832 453556 -

Attività collaterali

Con l'intento di  lavorare sulla formazione del pubblico rivolgendo uno sguardo specifico allo spettacolo di danza e per dare nuovi stimoli guida ad un lavoro interdisciplinare per la diffusione della cultura, il Balletto del Sud organizza appuntamenti collaterali agli spettacoli.

- Lunedi 30 Marzo, presso il Teatro Apollo di Lecce, hanno luogo le matinée per le scolaresche dello spettacolo Miti in Scena. Progetto: La Scuola a Teatro (XXIV edizione)

 

Per informazioni: 0832.453556

 
Miti in Scena Teatro Apollo 2020 PDF Stampa E-mail

COMUNICATO

Il Balletto del Sud presenta “MITI IN SCENA”
spettacolo dedicato alla Mitologia
ed ai racconti antichi

Foto alta definizione
click sull'immagine e attendere download

 Paolo Ciofini ↑

 ↑ Nuria Salado Fustè e Alessandro De Ceglia


↑ Andrea Sirianni


↑  Alice Leoncini e Alessandro De Ceglia


↑  Paolo Ciofini

ALTRE FOTO AD ALTA DEFINIZIONE

INFORMAZIONI SPETTACOLO



 




Il Balletto del Sud presenta, nel cartellone della Stagione di Danza al Teatro Apollo di Lecce, lo spettacolo: Miti in Scena, recital di teatro e danza dedicato al mito antico ed ai racconti mitologici.

Gli spettacoli sono previsti per sabato 29 febbraio (ore 21.00) e Domenica 1 marzo (ore 17.30).


Lo spettacolo "Miti in Scena" è interamente dedicato al mito antico e alla mitologia.

I personaggi dell’Olimpo, le leggende degli eroi, gli incantesimi e le metamorfosi, divengono quadri danzati e interpretazioni teatrali in uno spettacolo definito “accattivante e colto”, che presenta balletti dal repertorio classico, ricostruiti nei costumi e nello stile, e coreografie “a tema” create da Fredy Franzutti, direttore della compagnia.

Il programma, che alterna quadri emozionali ed evocativi a brani di brillante virtuosismo, si compone con interventi di danza, musica e teatro.

Le statue di Fidia, il tempio di Atena Nike e tutti i reperti archeologici ritrovati hanno affascinano la cultura europea influenzando le arti figurative e plastiche come anche la musica e la danza. Fin dal settecento gli scavi dell’archeologo tedesco Johann J. Winckelmann hanno stimolato la creatività e il gusto estetico successivo.
L’arte greca, la plasticità delle statue, le scene descritte sui vasi, le maschere della tragedia, sono state fonte di ispirazione e materia di reinterpretazione per musicisti e coreografi che, attratti dal gusto e dalla ricerca per il “classico”, hanno creato meraviglie della musica e del balletto.



Protagonisti sono i primi ballerini del Balletto del Sud: Nuria Salado Fustè, Alessandro De Ceglia e Matias Iaconianni, i solisti della compagnia: Ovidiu Chitanu, Alice Leoncini, Alessandro Cavallo, Paolo Ciofini, Lorenzo Lupi, Valerio Torelli, il corpo di ballo e alcuni allievi scelti della scuola del Balletto del Sud.

Partecipa allo spettacolo l'attore Andrea Sirianni, residente nella compagnia, impegnato nell’interpretazione di testi di Gianbattista Marino – l’elogio alla rosa da "L’Adone", il monologo di Aiace - di Sofocle -, l'Ulisse - avvolto dalle fiamme, dal XXVI canto dell'Inferno di Dante -, e la poesia Itaca di Costantino Kavafis.
All'attore Donato Chiarello è affidato il compito di introdurre i brani con dei cenni narrativi.



il programma

Nella serata vi è “l' Elogio alla Rosa”, con il celebre adagio di Čajkovskij,  vediamo poi: l’Idolo d’oro - traduzione di Apollo nella cultura indiana -, gli amori contrastati di Piramo e Tisbe, un quadro dedicato alla figura mitologica del tritone, l’incontro tra Leda e Giove mutato in cigno, il mito della nascita dell’uomo sotto gli incantesimi di Prometeo,  Amore e Psiche nella brillante coreografia di Marius Petipa su musiche di Minkus, il rapimento del giovane Ganimede da parte di Giove, il pas de deux di Sylvia, l'eroica variazione di Atteone con le coreografie di Agrippina Vaganova, il Can Can dell'Orfeo all'inferno Offenbach e la presentazione delle muse di Apollo.


Costo Biglietti:
Poltronissima e Palchi I° Ordine € 25,00 – Ridotto € 20,00 (under 25 anni)

Poltrona e Palchi II° Ordine € 20,00 – Ridotto € 15,00 (under 25 anni)
Loggione € 10,00
I biglietti sono in vendita presso:
Balletto del Sud – Via A. Biasco, 10 – Lecce (disponibile anche abbonamento a tutti gli spettacoli);
Castello Carlo V° - Viale Felice Cavallotti – Lecce;
Presso tutte le rivendite autorizzate Ciaotickets;
Prevendita online: www.ciaotickets.com
Per info: Tel. 0832 453556 -

Attività collaterali

Con l'intento di  lavorare sulla formazione del pubblico rivolgendo uno sguardo specifico allo spettacolo di danza e per dare nuovi stimoli guida ad un lavoro interdisciplinare per la diffusione della cultura, il Balletto del Sud organizza appuntamenti collaterali agli spettacoli.

 


- Giovedì 27 Febbraio alle ore 11.30 - conferenza stampa di presentazione della terza edizione della Stagione di Danza al Teatro Apollo di Lecce presso l'Open Space in Piazza Sant'Oronzo a Lecce. All'incontro, dove vengono presentati i programmi, gli intenti e gli artisti, partecipano i primi ballerini e i solisti del Balletto del Sud, il coreografo e direttore Fredy Franzutti, Maria Concetta Cataldo Giuri - referente del distretto sud-est Arte e Cultura -, le associazioni che seguono l'attività della compagnia e l'Assessore alla Cultura del Comune di Lecce Fabiana Ciccirillo. (ingresso libero)

- Giovedì 27 Febbario alle ore 12,30 presso lo spazio performativo "The Boathouse" (sede della compagnia in Via Biasco 10) incontro con il pubblico per assistere ad estratti dello spettacolo. Per partecipare alla prova aperta, bisogna contattare la segreteria (0832 453556) e prenotare la presenza (costo biglietto €5 - progetto Perpetuum Mobile).

- Giovedì 27 Febbraio alle ore 17,00 - incontro promozionale e di informazione del coreografo Fredy Franzutti con l'Associazione FIDAPA presso la sala conferenze dell'Hotel President di Lecce.

- Giovedì 27 Febbraio alle ore 18,30 presso l'Agorà del Museo Castromediano di Lecce, situato in viale Gallipoli, ha luogo una conferenza con video citazioni a cura della Prof.ssa Mariella Agostinacchio che analizza le influenze della cultura classica e il fascino del mito attraverso opere d'arte che hanno lo stesso soggetto delle coreografie trattate nello spettacolo. L'appuntamento, realizzato in collaborazione con il Museo Castromediano di Lecce, ha per titolo: Miti in Scena Visual Art.

- Venerdì 28 Febbraio e Sabato 29 alle ore 10,30, presso il Teatro Apollo di Lecce, hanno luogo le matinée per le scolaresche dello spettacolo Miti in Scena. Progetto: La Scuola a Teatro (XXIV edizione)

Gli spettacoli serali sono previsti, come annunciato, per sabato 29 febbraio (ore 21.00) e Domenica 1 marzo (ore 17.30).

 

Per informazioni: 0832.453556

 
Serata Romantica - Jesolo PDF Stampa E-mail


↑ FOTO ALTA DEFINIZIONE  click per download

 COMUNICATO
 Serata Romantica

omaggio a Giacomo Leopardi
tournée a Febbraio in Veneto

 SERATA ROMANTICA

↓ FOTO ALTA DEFINIZIONE  click per download
 
↑ Alice Leoncini

 

↑ Nuria Salado Fuste e Alexander Yakovlev
 

↑ Paolo Ciofini e Lorenzo Lupi
 

 ↑ Beatrice Bartolomei
 
↑ Matias Iaconianni e Nuria Salado Fustè
 
 ↑ Ovidiu Chitanu
 
Andrea Sirianni


 



Il Balletto del Sud presenta il 14 e 15 Febbraio 2020 (ore 21,00) al Teatro Vivaldi di Jesolo: “Serata Romantica” spettacolo di danza e poesia.

Le pagine più belle del repertorio ballettistico del periodo romantico (Giselle, La Sylphide, Les Sylphides, Coppelia, Papillon) e altre coreografie nel genere (La Traviata, L'Acquario) si alternano in scena ai versi del poeta Giacomo Leopardi - ritenuto il maggior poeta dell'Ottocento italiano e una delle più importanti figure della letteratura mondiale -.

Protagonisti sono i primi ballerini e i solisti del Balletto del Sud: Nuria Salado Fustè, Matias Iaconianni, Alessandro De Ceglia, Alice Leoncini, Beatrice Bartolomei, Paolo Ciofini, Ovidiu Chitanu, Alessandro Cavallo, Chiara Dell'Arte, Benedetta Maldina, Rachele Rossi, Valerio Torelli, Lorenzo Lupi, Sveva De Meo e  Andrea Sirianni, « attore dall’eloquio raffinatissimo e dalla presenza scenica imponente » (Valentina Nuzzaci, La Gazzetta del Mezzogiorno).

Molte sono le qualità che accostano la poetica di Leopardi alle melodie della musica romantica, caratterizzate dal pessimismo degli autori: probabile effetto delle patologie che spesso li affliggevano e sviluppatesi successivamente in un sistema complesso poetico e filosofico che ha coinvolto anche le arti figurative e la danza.
 Chopin e Leopardi, ad esempio, nacquero a dodici anni di distanza ma furono coetanei nella morte, giunta per entrambi a soli trentanove anni.


Durante la serata i brani più celebri del balletto e le rime del grande poeta italiano dell’Ottocento rievocheranno le suggestioni del Romanticismo.

 Il programma, concepito e diretto da Fredy Franzutti, che cura anche alcune coreografie, è uno studio che realizza uno spettacolo di danza, con raffinato programma, per danzatori solisti, attore e spesso musica dal vivo.



La tournée, che coinvolge molte delle regioni italiane, ha tra gli obiettivi quello della diffusione anche nei piccoli centri della cultura formale classica accademica e del linguaggio verbale in poesia. Il progetto è realizzato in collaborazione con i diversi Teatri Italiani e con i Circuiti della danza come Il “Centro Santa Chiara” del Trentino, “Arteven” del Veneto, Il “Teatro Pubblico Pugliese” e “l’Associazione Enti Locali per le attività culturali e di spettacolo” della Sardegna.

 

Altre date sono previste: il 12 marzo al Teatro del Carmine di Tempio Pausania (OT), il 13 marzo 2020 al Teatro Civico di Alghero (SS), il 14 marzo al Teatro Centrale di Carbonia (CI), il 15 marzo al Teatro Tonio Dei di Lanusei (OG), il 26 Aprile al Teatro Apollo di Lecce.

***
La compagnia Balletto del Sud è anche impegnata, nello spesso periodo, con la tournée nazionale di “Miti in Scena”, “Serata Stravinskij” e la stagione di Danza al Teatro Apollo di Lecce.
***

Andrea Sirianni - attore
Si Diploma a Roma all’Accademia International Acting School di Giorgina Cantalini. E’ ospite delle Stagioni: Due Mondi di Spoleto, Taormina Arte, Culturale Europeo di Algeri, Miami International Piano, Bellini di Napoli, Brancaccio e Olimpico di Roma, Sociale di Trento, Opera House de Il Cairo. Recita per il Balletto del Sud in spettacoli di teatro musica e danza del regista e coreografo Fredy Franzutti ne:  Eleonora Duse, sogni delle stagioni su testi di D’Annunzio al Vittoriale degli Italiani di Gardone Riviera; Le Quattro Stagioni di Auden al T. Verdi di Pisa e in tournée nazionale; Shéhérazade al fianco di Luciana Savignano e Carla Fracci su novelle di Galland in molti teatri d'Italia; La Bella Addormentata e nell'Uccello di Fuoco come mimo-danzatore erede dei ruoli di Lindasy Kemp; 
E' protagonista di spettacoli/concerto come: Ottocento su testi di Maria Corti e direzione artistica di Franco Battiato all’Auditorium Conciliazione di Roma; Mille Lire al Mese su testi di Maurizio Costanzo e Carlo Gaudio al T. Parioli di Roma e con il compositore Francesco Libetta, il Conservatorio Tito Schipa e le Ass. Festinamente e Festival del XVIII sec. di Lecce. È la voce recitante dell’opera Garibaldi en Sicile di Marcello Panni trasmessa su radio3 da Palazzo Quirinale in Roma, alla presenza del Presidente della Repubblica Italiana. E' speaker per diverse società, enti ed aziende italiane ed estere: Farm Comunication, il Consiglio Regionale della Puglia, Voxinzebox (Marsiglia), Akoophen Prod (La Chevrolière - Nantes), Fluid S.R.L., Fondazione Notte della Taranta. 



Balletto del Sud 
Segreteria: tel. 0832 45 35 56


www.ballettodelsud.it


Balletto del Sud
Segreteria: tel. 0832 45 35 56

 

Informazioni spettacolo

Altre foto alta definizione


 
Il lago dei cigni a Firenze PDF Stampa E-mail

   Matias Iaconiaani e Nuria Salado Fustè - foto di Domenico Summa

COMUNICATO

Il Lago dei Cigni del Balletto del Sud concude la tournée invernale
con due spettacoli al Teatro Verdi di Firenze.
Una rivisitazione di successo dedicata a Ludwig II di Baviera


Foto alta definizione
click sull'immagine e attendere download


↑ Nuria Salado Fustè e Mtias Iaconianni


↑ Alessandro De Ceglia Rothbart


↑  Il lago dei Cigni del Balletto del Sud
(ph: Dario Discanno)


 ↑  Nuria Salado Fustè e Matias Ioconianni

ALTRE FOTO AD ALTA DEFINIZIONE

INFORMAZIONI SPETTACOLO


documento formato word

 spot delle date


 spot dello spettacolo


 




Il Balletto del Sud presenta, sabato 1 Febbraio 2020,  al Teatro Verdi di Firenze, con due spettacoli, "Il Lago dei Cigni", balletto in due atti con le coreografie di Fredy Franzutti sulle musiche di Piotr Il'ič Čaikovskij, in una speciale ambientazione "fin de siècle", con le scene di Francesco Palma.

Tra i capolavori di Čaikovskij Il Lago dei Cigni ha sempre riscosso enorme successo e risulta essere il più affascinante non solo per i significati reconditi ma anche per la calda atmosfera romantica e per la poesia del celebre tema d'amore.
La leggenda della donna-cigno, emblematica e seducente, ci riporta al complesso di miti e leggende riguardanti le metamorfosi di un essere umano in animale. Diversa è Odile, cigno nero, che rappresenta la seduzione, la “belle dame sans merci”, la sinuosa che inganna con l'aspetto.
E Siegfried, diversamente da altri prìncipi del balletto, rappresenta un po' l'uomo terrorizzato dalla paura di crescere. Spaesato dai sentimenti eterni si trova di fronte al non facile dilemma dell'universo femminile.


Da qui l'intuizione di Fredy Franzutti di ambientare il suo Lago dei Cigni nella Baviera "fin de siècle" in un tempo poco prossimo al principe Ludovico II - che proprio negli anni della composizione fu dichiarato pazzo e deposto. Citazione diretta nella scenografia dipinta che rappresenta il favoloso castello di Neuschwanstein - dimora privata di Ludwig -, che non a caso letteralmente, in italiano, significa: Il Castello della Nuova Pietra del Cigno. La stessa sorte lega i due prìncipi ad una morte misteriosa di annegamento nel lago, come se il destino di Ludwig fosse seguito da quello di Siegfried, svelandone il mistero.
     
Il clima tardo romantico che si respira dall'inizio alla fine del balletto proviene da un filone della letteratura mitteleuropea che Franzutti evoca con citazioni qua e là disseminate nella drammaturgia del balletto.
E se la regina madre diviene una energica "arricchita" desiderosa di avere presto una nuora e una progenia, Rothbart è qui un fantasma oscuro che, come un diavolo delle tentazioni, chiede al giovane principe la sua anima (il tramutarsi in cigno) in cambio di una vita senza responsabilità e per sempre giovane. La sua corte è dunque composta da ragazzi e ragazze che hanno accettato il patto, ed ora anime in pena, vivono lo stato di metamorfosi nella lacustre prigione.

Danzano i ruoli principali i primi ballerini della compagnia: Nuria Salado Fustè nei ruoli di Odette e Odile, Matias Iaconianni in quello del principe Siegfried, Alessandro De Ceglia nel ruolo del demone Rothbart, Beatrice Bartolomei è la Madre del principe, Alice Leoncini la promessa fidanzata. Accanto a loro gli altri componenti della compagnia: Eva Colomina, Ana Clara Iribarne, Benedetta Maldina, Rachele Rossi, Alessandra Buffelli, Chiara Dell'Arte, Sveva De Meo, Gloria Fabbri, Naomi Margheriti, Aurora Marino, Luana Panico, Elisa Storti, Sarah Wright, Edward Blackburn, Alessandro Cavallo, Ovidiu Chitanu, Paolo Ciofini, Lorenzo Lupi, Lucio Mautone, Valerio Torelli. Maestro di ballo e ripetitore: Francesco Sorrentino.

la tournée è iniziata il 2 (ore 21.00) e 3 Novembre 2019 (ore 15.00 e  ore 19.00) al Teatro Olimpico di Roma – il 10 Dicembre (ore 21.00) al Teatro Team di Bari – da 13 al 16 Dicembre (ore 10.00 e 21.00) al Teatro Apollo di Lecce – il 19 Dicembre (ore 21.00) al Teatro Verdi di Pisa – il 21 Dicembre (ore 21.00) al Teatro Petrarca di Arezzo – il 29 Dicembre 2019, ore 18.30 al Nuovo Teatro Verdi di Brindisi. Conclude nel 2020, l’1 Febbraio (ore 16.45 e ore 20.45) al Teatro Verdi di Firenze.


Il Lago dei Cigni è la decima produzione che Franzutti ha creato, nel 1999, per la sua compagnia il Balletto del Sud. Il debutto è avvenuto con l'esecuzione orchestrale dal vivo al Teatro Politeama Greco di Lecce nel cartellone della stagione sinfonica.

I primi interpreti sono stati: Dilyana Nikiforova, stella del balletto del Teatro dell'Opera di Sofia, nel ruolo di Odette e Odile; Toni Russo, in quel momento nel Balletto del Sud - prima di divenire primo ballerino della Fondazione Arena di Verona -, nel ruolo del principe Siegfried. Il demone Rothbart è stato creato per Arturo Morelli.
Nelle successive edizioni tra le interpreti di Odette ricordiamo: Maria Vittoria Ignomiriello, Sara Nora Kresteva (attuale direttrice del corpo di ballo del Teatro dell'Opera di Sofia) e Paula Acosta (del Balletto del Sud e divenuta poi prima ballerina del “Ballet Nice  Méditerranée ” e prima ballerina ospite del Teatro dell'Opera di Roma). Tra gli interpreti del principe ricordiamo: Saul Marziali, Carlos Montalvan e Santiago Gil. Rothbart è stato danzato da Luca Lago e da Alessandro De Ceglia. Le scene sono state dipinte da Francesco Palma iniziando, nel 1999, un sodalizio artistico con Franzutti ancora duraturo.

Lo spettacolo elogiato, dalla critica; ha un paragrafo dedicato nel libro “Mi è caduta la danza nel piatto” a cura di Vittoria Ottolenghi che lo ha definito: “riuscita rivisitazione di un classico con esito trionfale”.
Tra i teatri e i festival che hanno ospitato lo spettacolo ricordiamo: il Teatro Ponchielli di Cremona, il Teatro Antico di Taormina, il Teatro Rossini di Pesaro e i festival di Siracusa, Vignale, Riccione e di Milano, nella Centrale di Trezzo sull'Adda.

“Il lago dei cigni di Franzutti ha il merito di rendere esplicite, e senza forzature, alcune prospettive già presenti nella concezione musicale - e vita personale - di Čaikovskij nelle quali anche l'uomo di oggi può ritrovare suggerimenti o spunti per una riflessione attuale che risolva la sua eterna crisi d'identità.” Michele Nocera

Per informazioni: 0832 453556

 

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 26 di 203