Home arrow last news
Home
spettacoli
eventi
danze nelle opere
la compagnia
coreografo
la scuola
associazione
calendario
stories
last news
video
progetti
Dove siamo
audizione
trasparenza
area vendita

scegliete qui lo spettacolo
per il vostro teatro o festival
stagione 2019/2020 ↓


last news
Il Lago dei Cigni a Taormina PDF Stampa E-mail
 - Domenica 13 settembre, ore 21.30, il Balletto del Sud presenta, nella splendida cornice del Teatro Antico di Taormina “Il Lago dei Cigni” con la coreografia di Fredy Franzutti su musiche di Pëtr Il´ič Čajkovskij.

Replicato in importanti festival e teatri italiani (come il Festival di Vignale, la Versiliana, il festival Milano Oltre, il Teatro del Vottoriale, il Teatro Politeama Greco di Lecce, il Verdi di Brindisi, il teatro Team di Bari, il Nuovo di Torino, i teatri del Veneto, il Teatro Rossini di Civitanova Marche etc.) Il Lago dei Cigni del Balletto del Sud ha sempre riscosso enorme successo per l'intuizione di Fredy Franzutti, oggi uno dei coreografi più apprezzati nel panorama nazionale di ambientare la sua versione del balletto nella Baviera "fin de siècle" di Ludovico II che proprio negli anni della composizione fu dichiarato pazzo e deposto.

Lo spettacolo, ideato nel 1999, Vittoria Ottoleghi lo definisce « una rivisitazione con esito trionfale realizzata con eccezionali solisti, ballerini di qualità, sfarzo di costumi e scene a trasformazione che ricordano il cinema di Visconti, nessuna compagnia italiana e poche in Europa possono vantare tale repertorio e preziosità di allestimenti. »

Nell'estate 2015 ha replicato nel teatro Romano di Lecce nei teatri del Trentino (Bressanone, Vipiteno) e nei comuni di Itinerario Danza.
La compagnia si è già esibita al Teatro Antico di Taormina il 10 agosto 2012 con lo spettacolo Carmen.
 
Itinerario Danza 2015 - conclusione PDF Stampa E-mail

 Si è conclusa il 5 settembre, nella Piazza Libertà di Campi Salentina, la rassegna “Itinerario Danza 2015”, progetto culturale e artistico del “Balletto del Sud” che giunto quest'anno alla XIX edizione è realizzato in collaborazione con “Pugliapromozione” e con le amministrazioni comunali che hanno aderito al progetto.

L'ultimo appuntamento ha avuto dunque luogo a Campi Salentina con lo spettacolo «Shéhérazade e le mille e una notte», balletto in un atto e cinque quadri con la regia di Fredy Franzutti su musiche di Nicolaj Rimskij – Korsakov e l'interazione dell'attore Andrea Sirianni.

Cinque sono stati i titoli portati in scena dal Balletto del Sud: «Shéhérazade e le mille e una notte»,  «Il Lago dei Cigni" in una ambientazione “fin de siècle”; «Fedra: l'ossessione del desiderio», dove Franzutti ha creato una propria versione, ispirandosi direttamente al testo di D'Annunzio autore a cui ha dedicato anche «Che ieri m'illuse, Che oggi t'illude», il reading-concerto con al flauto Teobaldo Scardino, all'arpa Nunzia Del popolo e con l'attore Andrea Sirianni e «Maree» spettacolo realizzato anche grazie al GAL Terre di Arneo che racconta ed esalta l’elemento fluido, inteso come ponte di culture, ma anche come naturale e indispensabile fonte di vita.

Affianco ai ballerini del Balletto del Sud, oggi una solida realtà considerata una delle migliori nel panorama nazionale si sono esibiti ospiti internazionali come i primi ballerini del Teatro dell'Opera di Tirana – Enada Hoxa e Gerd Vaso – che hanno danzato nei ruoli principali nello spettacolo “Fedra:l'ossessione del desiderio”, nella splendida cornice del teatro Romano di Lecce lo scorso 29 e 30 agosto, e la stella della danza mondiale Carla Fracci che si è esibita in due repliche di Sheherazade (Galatone il 6 e Lecce il 7 agosto) e in Maree dell'8 a Carmiano.

Il progetto ha avuto la prima rappresentazione lo scorso 6 agosto a Galatone, nel Palazzo Belmonte-Pignatelli, con la straordinaria partecipazione della icona della danza internazionale Carla Fracci ed ha avuto repliche  per un totale di dodici appuntamenti che hanno contribuito a sensibilizzare un nuovo pubblico nei confronti della danza e rivalutare il patrimonio architettonico e artistico salentino proponendo, prima degli spettacoli, visite guidate nei borghi e, a fine spettacolo, cene e degustazioni con la cucina della tradizione.

I comuni che hanno aderito alla XIXesima edizione sono stati: Galatone, Lecce (quattro appuntamenti inseriti nel programma Lecce capitale della cultura Italiana), Carmiano, Tricase, San Foca marina di Melendugno, Gallipoli, Ugento, Squinzano e Campi.

Importante è stata la partecipazione del pubblico che ha registrato una presenza totale di 9.600 persone, circa 800 a spettacolo.
Particolare successo di pubblico hanno registrato le date a Lecce, San Foca e Tricase.
Le Amministrazioni dei Comuni coinvolti, contente del risultato, confermano la presenza nell'edizione 2016.

nella foto la piazza di Campi.

 

 
Fedra - Teatro Romano di Lecce PDF Stampa E-mail

 FEDRA con le coreografie di Fredy Franzutti su musiche di Ildebrando Pizzetti

29 e 30 agosto 2015 nel TEATRO ROMANO di Lecce

protagonisti: Enada Hoxa e Gerd Vaso primi ballerini dell'Opera di Tirana


Il Balletto del Sud diretto da Fredy Franzutti, nel ventesimo anno di attività, presenta, ad agosto e settembre 2015, una programmazione ricca di appuntamenti. Tre le produzioni portate in tour dalla compagnia. Tra queste figura Fedra, l’ossessione del desiderio, balletto di Franzutti che ha ottenuto un grande successo lo scorso giugno al Teatro dell’Opera di Tirana.
Lo spettacolo, riallestito in coproduzione con l’Opera di Tirana, è in scena il 29 e 30 agosto nell’affascinante cornice scenica del Teatro Romano di Lecce.

Il balletto creato nel 2012 per il Balletto del Sud in occasione dei 150 anni dalla nascita di Gabriele D’Annunzio, si ispira più alla trascrizione della tragedia firmata nel 1909 dal drammaturgo abruzzese che alla tragedia di Euripide, fonte originaria.

Il riferimento al testo dannunziano si coglie anche nella scelta operata da Fanzutti di utilizzare la partitura musicale che Ildebrando Pizzetti compose nel 1915 ispirandosi direttamente al testo di D’Annunzio, come anche nell’allestimento. Nella trasposizione di Franzutti la vicenda si svolge infatti nelle ambientazioni decadenti e fastose del primo Novecento. Le atmosfere art déco fanno da cornice alla tragedia che presenta chiari riferimenti al mondo maschilista di un regime totalitarista.
Il balletto è presentato nel riallestimento andato in scena all’Opera di Tirana, e sarà interpretato, dai primi ballerini del Teatro albanese Enada Hoxa (Fedra) e Gerd Vaso (Teseo), delle vere e proprie star in terra d’Albania e dai solisti del Balletto del Sud.

Il mito di Fedra e la sua folle passione per il figliastro Ippolito sono raccontati nella tragedia "Ippolito" di Euripide. Fedra sposò Teseo, re di Atene che aveva già avuto un figlio, Ippolito, dal matrimonio con la regina delle amazzoni.
Per un maleficio della dea Afrodite ella si innamorò follemente di Ippolito e non riuscendo più a controllare questa sua passione decise di suicidarsi per il disonore.

Le date di “Fedra, l'ossessione del desiderio”, realizzate al Teatro Romano di Lecce, rientrano nella programmazione di Lecce Capitale della Cultura Italiana 2015.
I biglietti al costo di €10 si possono acquistare in prevendita presso il Castello Carlo V di Lecce (sito in Via XXV Luglio - info: 0832 24 65 17) o presso la sede della compagnia Balletto del Sud (Via Biasco n° 10 – info: 0832 45 35 56) o direttamente la sera dello spettacolo al botteghino del Teatro Romano di Lecce (Via Arte della Cartapesta n°1) – vendita anche on-line su www.ciaotickets.com

 
Gabriele D'Annunzio a Gallipopli PDF Stampa E-mail
 La compagnia Teatri a Sud, in collaborazione con il Balletto del Sud presenta, martedì 25 agosto (ore 21,00) nella suggestiva cornice del Chiostro di San Domenico a Gallipoli, il reading-concert dal titolo: “Che ieri m'illuse, Che oggi T'illude” ideato dal regista Fredy Franzutti in omaggio al Vate di Pescara, Gabriele D'Annunzio che venne in residenza nella cittadina perla dello Ionio.

Lo spettacolo, interpretato del valido attore Andrea Sirianni accompagnato dal flauto di Teobaldo Scardino e dall'arpa di Nunzia Del Popolo presenta alcune pagine tratte dalle Laudi del cielo, del mare, della terra, degli eroi e brani dal romanzo Il Fuoco, dedicato all'attrice Eleonora Duse.

La scelta dei brani è stata realizzata con l'obiettivo di recuperare emozioni e di valorizzare la musicalità propria dell'ode stessa; le musiche, proposte dallo spettacolo in un atto, ora in assieme, ora alternate, ora raddoppiate alla voce attoriale sono di autori vicini a D'Annunzio, come Debussy o di altri che incarnano lo spirito del Novecento o di altri ancora scelti per una diretta ispirazione al testo recitato, una sorta di colonna sonora in omaggio all'arte futurista.
Il risultato è una sintesi, emozionante e nostalgica di un secolo che fu, dove gli eroi e gli uomini si nutrivano di arte e cultura, si ispiravano alla forza degli elementi, contemplavano il vigore degli ideali, amavano di profonde passioni e morivano per fede.

Andrea Sirianni attore calabrese di formazione romana, collabora spesso nelle produzioni di Franzutti con l'utilizzo di una voce attoriale, come la recente Shéhérazade in tournée nazionale con Carla Fracci. Tra le sue esperienze ricordiamo: l'interpretazione dei personaggi risorgimentali della Grande Suite dall'opera Garibaldi en Sicile,  trasmessa in diretta radiofonica da Radio3 dalla Cappella Paolina di Palazzo Quirinale in Roma alla presenza del Presidente della Repubblica Italiana, le produzioni con Franco Battiato, Maurizio Costanzo, Francesco Libetta, Macello Panni. Frequenti sono le collaborazioni con il Festival Del XVIII Secolo e con il Conservatorio Tito Schipa di Lecce, per i quali recita negli spettacoli Omaggio a Richard Wagner, Ciak si Suona accompagnato dal pianista Corrado Be Bernart ed alternandosi con gli interventi del soprano Anna Aurigi.

Il  reading-concert  “Che ieri m'illuse, Che oggi t'illude” è realizzato nel programma della rassegna “Sipari di Pietra” giunta alla terza edizione con la direzione artistica di Roberto Perrone. Costo del biglietto: € 10. Per informazioni e prevendita: Sipari di Pietra 340 40 23 90 3 – Balletto del Sud: 0832 45 35 56
 
il lago dei cigni in tour PDF Stampa E-mail
 Il Balletto del Sud ne Il Lago dei Cigni versione Fredy Franzutti

Dal 12 . 08 . 2015 al 13 . 09 . 2015
12 AGOSTO FORUM DI BRESSANONE (BOLZANO); 13 AGOSTO TEATRO COMUNALE DI VIPITENO (BOLZANO); 16 AGOSTO ANFITEATRO ROMANO DI LECCE; 22 AGOSTO 2015 PIAZZA D'ORIENTE DI SAN FOCA (LECCE); 13 SETTEMBRE TEATRO GRECO DI TAORMINA.

Il Balletto del Sud diretto da Fredy Franzutti, nel ventesimo anno di attività, presenta, ad agosto e settembre 2015, una programmazione ricca di appuntamenti.  Tre le produzioni portate in tour dalla compagnia, tra cui la rivisitazione de Il Lago dei Cigni firmata da Franzutti su musica di Ciaikovsky, con costumi e scene dipinte da Francesco Palma.

Il balletto, in due atti, è in scena il 12 agosto al Forum di Bressanone (Bolzano), il 16 agosto all’Anfiteatro Romano di Lecce, il 22 agosto in Piazza D’Oriente a San Foca (Lecce) e il 13 settembre al Teatro Greco di Siracusa.

Non si tratta in questo caso di una nuova versione moderna del balletto ma di una nuova  versione che utilizza sempre la tecnica classica. Franzutti ambienta il suo Lago dei Cigni nella Baviera “fin de siècle” di Ludovico II dove un gruppo di benestanti, nobili e borghesi, è in vacanza in riva al Lago. Nel balletto la regina madre è un’arricchita che desidera ardentemente un matrimonio giusto per suo figlio.
Quest’ultimo, il Principe Sigfried, bellissimo, corteggiato e viziato, vuole invece continuare a divertirsi e godere della sua età. Originale la demoniaca figura di Rothbart, un vero seduttore che esercita il suo potere sui giovani promettendo loro fittizie libertà, bellezza e duratura giovinezza.
Tra le giovani irretite da Rothbart e tramutate in cigni è anche Odette, incantevole e eterea. Sigfried se ne invaghisce e le giura fedeltà come da copione. Solo l’amore incondizionato potrà spezzare il patto con Rothbart. Sempre seguendo la trama originale del balletto, si svolge la festa di compleanno del principe e appare Rothbart con il cigno nero, Odette: Sigfried cade nel tranello, la scambia per Odile e le giura amore eterno. Nuovo e originale il finale: Sigfrid per non perdere la sua Odile accetta di consegnare la sua anima a Rothbart. Diventerà un cigno egli stesso.

Scrive Fredy Franzutti: “I tre grandi balletti di Ciaikovsky. sono delle autentiche confessioni, delle sincere esposizioni dei risultati di una ricerca personale, ed io sentivo che la magia di Rothbart è così potente perché agisce su un terreno comune a tutti noi. Non è infatti ad irreali incantesimi, ma ad alcuni dei suoi plausibili incanti che, credo, noi tutti abbiamo ceduto almeno una volta nella nostra vita. Qui l’incantesimo è l’amore per una giovane fanciulla nelle sue due incarnazioni tipicamente romantiche (bellezza medusea, e purissimo angelo vessato).
Il finale è una vox media, scena ambigua tra lieto fine e catastrofe: chi può infatti dimostrare che il cedere alla bellezza dell’arte (la protagonista femminile) sia una fuga dalle responsabilità del mondo reale? O è forse il mondo della quotidianità ad essere profondamente ipocrita? In altri termini, la questione diventa: l’arte, con le sue bellezze, è un filtro narcotico e stupefacente o è la verità?”



 
Itinerario Danza 2015 PDF Stampa E-mail
 
 
 
Giunge alla XIX edizione il progetto artistico, culturale e turistico Itinerario Danza, che vede la vincente collaborazione del Balletto del Sud di Fredy Franzutti, compagnia di balletto vanto della cultura salentina nel mondo con Pugliapromozione, agenzia di promozione turistica della Regione Puglia e diversi enti territoriali.

Obiettivi sensibilizzare un nuovo pubblico nei confronti della danza e rivalutare il patrimonio architettonico e artistico salentino proponendo, prima degli spettacoli, visite guidate nei borghi e, a fine spettacolo, cene e degustazioni con la cucina della tradizione.

La rassegna porta in scena spettacoli del coreografo Franzutti, uno dei più noti nel panorama nazionale, in un calendario ricco di appuntamenti.

La stagione 2015 debutta giovedì 6 agosto a Galatone. A seguire Lecce (7, 16, 29 e 30 agosto), Carmiano (8 agosto), Tricase
(21 agosto), San Foca (22 agosto), Gallipoli (25 agosto), Ugento (27 agosto), Squinzano (31 agosto) e Campi Salentina (5 settembre).

Straordinaria la partecipazione dell'étoile di fama mondiale, Carla Fracci, che danzerà con la compagnia di Franzutti, in tre appuntamenti di apertura della rassegna Itinerario Danza 2015.Il Balletto del Sud presenta, nella ricca edizione che si realizza nel ventennale anno di attività, cinque titoli differenti del suo repertorio:  "Sheherazade e le mille e una notte”, balletto in un atto e cinque quadri su musiche di Nicolaj Rimskij – Korsakov. Lo spettacolo è concepito come interazione fra danza e teatro: i quadri danzati sono legati da testi recitati dall'attore Andrea Sirianni."Il Lago dei Cigni" su musiche di Piotr Il'ič Čaikovskij, il classico più amato dal pubblico di tutto il mondo, dalla calda atmosfera romantica e l'ambientazione “fin de siècle”, nella quale Franzutti rende abilmente più esplicite, e senza forzature, alcune prospettive già presenti nella concezione musicale e nella vita personale del musicista russo.
“Fedra: l'ossessione del desiderio", dove Fredy Franzutti, nel suo percorso di trasposizione di alcune delle tragedie antiche, crea una propria versione, ispirandosi direttamente al testo di D'Annunzio e utilizzando musiche di Ildebrando Pizzetti.

“Maree", spettacolo realizzato anche grazie al GAL Terre di Arneo che racconta ed esalta l’elemento fluido, inteso come ponte di culture, ma anche come naturale e indispensabile fonte di vita. Nel programma vi sono musiche e ambientazioni con carattere esotico come la Sheherazade di Rimskij – Korsakov, alla Carmen di Bizet, il Lago dei Cigni di Piotr il’Ic Caikovskij. La serata, che si articola in forma di Gala concerto, vede la partecipazione dei primi ballerini del Balletto del Sud e di Carla Fracci.

Completa la rassegna di Itinerario Danza 2015, "Che ieri m'illuse, che oggi t’illude", il reading concerto, ideato in omaggio al celebre D'Annunzio, una sintesi emozionante e nostalgica che vede l'alternarsi di musiche di autori vicini al vate di Pescara alla realistica interpretazione attoriale di Andrea Sirianni .

Gli appuntamenti di Itinerario Danza 2015:

6 agosto – Galatone, Palazzo Marchesale, Shéhérazade e le mille e una notte (Costo biglietto: posto unico €15)
7 agosto – Lecce, Anfiteatro Romano, Shéhérazade e le mille e una notte (Costo biglietto: platea €20 - gradinata €15)
8 agosto – Carmiano, Piazza del Tempo, Maree (si accede tramite invito)
16 agosto – Lecce, Anfiteatro Romano, Il Lago dei Cigni (Costo biglietto: platea €18 - gradinata €13)
21 agosto – Tricase, Piazza Pisanelli, Shéhérazade e le mille e una notte
22 agosto – San Foca , Piazza d'Oriente, Il Lago dei Cigni
25 agosto – Gallipoli, Chiostro San Domenico, Che ieri m'illuse, che oggi t'illude
27 agosto – Ugento, Piazza San Vincenzo, Shéhérazade e le mille e una notte
29 e 30 agosto – Lecce, Teatro Romano, Fedra: l'ossessione del desiderio (Costo del biglietto: posto unico €10)
31 agosto – Squinzano, Villa Cleopazzo, Shéhérazade e le mille e una notte
5 settembre – Campi Salentina, Piazza Libertà, Shéhérazade e le mille e una notte

Prima degli spettacoli alle 20 per la visita guidata alla scoperta del borgo a cura di Pugliapromozione. Dopo ogni spettacolo che si terrà nei comuni alle ore 21,30, chi lo vorrà, potrà gustare l’ottima cucina della tradizione, proposta nei ristoranti locali.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 Pross. > Fine >>

Risultati 105 - 130 di 202