Home arrow last news
Home
spettacoli
eventi
danze nelle opere
la compagnia
coreografo
la scuola
associazione
calendario
stories
last news
video
progetti
Dove siamo
audizione
trasparenza
area vendita

scegliete qui lo spettacolo
per il vostro teatro o festival
stagione 2019/2020 ↓


last news
Romeo e Giulietta a Torino PDF Stampa E-mail
- Il 17 e il 18 dicembre alle ore 21.00 appuntamento con una delle storie damore pi popolari di ogni tempo e luogo. Torna al TEATRO NUOVO di Torino il Balletto del Sud, compagnia diretta da Fredy Franzutti, che presenta la sua personale versione di "Romeo e Giulietta", balletto basato sullomonima tragedia di William Shakespeare su musiche di Sergej Prokofiev.
Romeo e Giulietta, sicuramente una delle storie d'amore pi popolari di ogni tempo e luogo. La vicenda dei due amanti di Verona ha assunto nel tempo un valore simbolico, diventando l'archetipo dell'amore perfetto ma avversato dalla societ. Il coreografo Fredy Franzutti crea lo spettacolo nel 1998 per la sua compagnia il Balletto del Sud, riscuotendo da subito successo di pubblico e critica, sia per la parte coreografica che per quella visiva: le scene (realizzate da Francesco Palma) sono tratte dai dipinti di Giotto, Piero della Francesca e Cimabue ed introducono lo spettatore in un mondo illustrativo bidimensionale, sospeso e fluttuante.

I costumi sono ricostruttivi dell'et medioevale italiana, nella quale Franzutti pone l'ambientazione della vicenda. Il fascino arcaico del medioevo stato considerato uno dei punti di forza della produzione.
Il Romeo e Giulietta del Balletto del Sud, proposto in occasione dei 400 anni dalla morte di William Shakespeare, stato trasmesso integralmente da Rai Due la notte di Natale 2010 e pi volte da Rai Uninettuno. 
Il Balletto del Sud sar in tourne nazionale per la stagione 2015/2016.

I ruoli di Giulietta e Romeo sono affidati a Martina Minniti e Alexander Yakovlev. Gli altri sono ricoperti da: Stefano Sacco (Mercuzio), Alessandro De Ceglia (Tebaldo), Federica Resta (Madonna Capuleti), Serena Ferri (la Nutrice), Nuria Salado Fust (Rosalina) Andrea Sirianni (Capuleti), Luca Rimolo (Benvolio), Daniel Agudo Gallardo (Frate Lorenzo).
 
Romeo e Giulietta - Bari PDF Stampa E-mail
 - Domemica 13 dicembre alle ore 18.30 appuntamento con una delle storie damore pi popolari di ogni tempo e luogo. Torna al TEATRO TEAM di Bari il Balletto del Sud, compagnia diretta da Fredy Franzutti, che presenta la sua personale versione di "Romeo e Giulietta", balletto basato sullomonima tragedia di William Shakespeare su musiche di Sergej Prokofiev.
Romeo e Giulietta, sicuramente una delle storie d'amore pi popolari di ogni tempo e luogo. La vicenda dei due amanti di Verona ha assunto nel tempo un valore simbolico, diventando l'archetipo dell'amore perfetto ma avversato dalla societ. Il coreografo Fredy Franzutti crea lo spettacolo nel 1998 per la sua compagnia il Balletto del Sud, riscuotendo da subito successo di pubblico e critica, sia per la parte coreografica che per quella visiva: le scene (realizzate da Francesco Palma) sono tratte dai dipinti di Giotto, Piero della Francesca e Cimabue ed introducono lo spettatore in un mondo illustrativo bidimensionale, sospeso e fluttuante.

I costumi sono ricostruttivi dell'et medioevale italiana, nella quale Franzutti pone l'ambientazione della vicenda. Il fascino arcaico del medioevo stato considerato uno dei punti di forza della produzione.
Il Romeo e Giulietta del Balletto del Sud, proposto in occasione dei 400 anni dalla morte di William Shakespeare, stato trasmesso integralmente da Rai Due la notte di Natale 2010 e pi volte da Rai Uninettuno.
Il Balletto del Sud sar in tourne nazionale per la stagione 2015/2016.

I ruoli di Giulietta e Romeo sono affidati a Martina Minniti e Alexander Yakovlev. Gli altri sono ricoperti da: Stefano Sacco (Mercuzio), Alessandro De Ceglia (Tebaldo), Federica Resta (Madonna Capuleti), Serena Ferri (la Nutrice), Nuria Salado Fust (Rosalina) Andrea Sirianni (Capuleti), Luca Rimolo (Benvolio), Daniel Agudo Gallardo (Frate Lorenzo).

Info e prevendita: info: 080 5210877 | 080 5241504 |
botteghino: piazza Umberto 37, Bari | biglietti: poltronissima 33 , poltrona 29 , galleria 25 - riduz. giovani fino a 26 anni: poltronissima e poltrona 20 , galleria 15
 
Romeo e Giulietta, inizia il tour PDF Stampa E-mail
 
 Sabato 21 dicembre alle ore 21:00 (con replica domenica 22 dicembre alle ore 18:00) al Teatro Comunale di Nard debutta ROMEO E GIULIETTA balletto in due atti basato sull'omonima tragedia di William Shakespeare con la coreografia di Fredy Franzutti su musiche di Sergej Prokofiev e le scene di Francesco Palma.
La tragedia di William Shakespeare, Romeo e Giulietta, sicuramente una delle storie d'amore pi popolari di ogni tempo e luogo. La vicenda dei due amanti di Verona ha assunto nel tempo un valore simbolico, diventando l'archetipo dell'amore perfetto ma avversato dalla societ.
Il coreografo Fredy Franzutti crea lo spettacolo nel 1998 per la sua compagnia il Balletto del Sud, riscuotendo da subito successo di pubblico e critica, sia per la parte coreografica che per quella visiva: le scene (realizzate da Francesco Palma) sono tratte dai dipinti di Giotto, Piero della Francesca e Cimabue ed introducono lo spettatore in un mondo illustrativo bidimensionale, sospeso e fluttuante.
I costumi sono ricostruttivi dell'et medioevale italiana, nella quale Franzutti pone l'ambientazione della vicenda. Il fascino arcaico del medioevo stato considerato uno dei punti di forza della produzione.
Interpreti dello spettacolo sono: Martina Minniti (Giulietta), Alexander Yakovlev (Romeo), Alessandro De Ceglia (Tebaldo), Stefano Sacco (Mercuzio), Serena Ferri (la nutrice), Federica Resta (Madonna Capuleti), Andrea Sirianni (Capuleti), Nuria Salado Fust (Rosalina), Luca Rimolo (Benvolio), Daniel Agudo Gallardo (Frate Lorenzo), Francesca Raule, Ciro Iorio, Lucio Mautone, Beatrice Bartolomei e Alice Leoncini ( popolo, nobili e cortigiane).
Il Romeo e Giulietta del Balletto del Sud proposto in occasione dei 400 anni dalla morte di William Shakespeare. Lo spettacolo ha raccolto pieni consensi di pubblico e apprezzamenti dalla critica ed stato trasmesso integralmente da Rai due la notte di Natale 2010 e pi volte da Rai Uninettuno.

Cos lo descrisse Vittoria Ottolenghi nel 2003, su Il Mattino:
Se mai c un balletto che incarna una delle connotazioni tipiche e, forse, la pi miracolosa di Fredy Franzutti e del Balletto del Sud questo il suo Romeo e Giulietta, sulla musica di Prokofiev. Parlo di una dote che non possibile spiegare, se non, magari, con raffinate analisi, di natura tecnico-matematico-estetica che io non saprei mai affrontare, non essendo n coreografa, n scienziata, n filosofa. La dote, comunque, questa: nei balletti di Franzutti ci sono, magari, 18 danzatori e sembrano 180 o 200. Ve lo garantisce una vecchia spettatrice di professione, come me, che ha avuto il piacere di vedere dozzine di numerose e famose versioni coreografiche di Romeo e Giulietta, a cominciare dalla versione originale di Lavrovskij, del 1940, al Bolscioi, con Galina Ulanova e Konstantin Sergeyev. Eppoi, quelle assai pi asciutte e moderne, ma ugualmente kolossal, di Grigorovich nellU.R.S.S., e, in Gran Bretagna, eppoi in Italia, di Cranko, di Mac Millan e di Nureyev. Nonch quella, megagalattica, di Bjart (1966), sulla musica di Berlioz, anchesso filmato per la Rai TV. Eccetera, eccetera. Ebbene, nella nuova versione coreografica di Franzutti e nel suo tipico linguaggio fondato sul classico eppure tutto proteso verso le pi nuove esperienze di teatrodanza e di balletto moderno, atletico ed estremo la famosa piazza di Verona appare sempre, anche in un ampio palcoscenico, piena zeppa di popolani, di zuffe, di lotte fratricide. Cos come, nel ballo in casa Capuleti, le coppie ci scorrono davanti, lievi ed eleganti, in un corteo senza fine di bassa e alta danza dalle nobili o rustiche origini rinascimentali, ai balli di vocazione veloce e indiavolata. Si arriva al finale dolcissimo e amaro senza quasi accorgersi che, in fondo, come nella storica versione praghese, con regia di Peter Weigl e coreografia di Mistislav Koura (Premio Italia), abbiamo visto col Balletto del Sud la travolgente storia di quattro ragazzi Romeo, Giulietta, Mercuzio e Tebaldo avvolti in una sorta di nuvola, ardente e danzante, fatta di odio, di passioni e di malcostume politico, pervicacemente ricorrenti, non soltanto nel nostro Paese.

Prossime date:
21 novembre 2015, ore 21.00 - Teatro Comunale - Nard (LE)
22 novembre 2015, ore 18.00 - Teatro Comunale - Nard (LE)
26 novembre 2015, ore 20.45 - Teatro Garibaldi - Avola (SR)
27 novembre 2015, ore 20.45 - Teatro Garibaldi - Avola (SR)
29 novembre 2015, ore 21.00 - Teatro Verdi - San Severo (FG)
4 dicembre 2015, ore 10.00 - Teatro Politeama Greco - Lecce
5 dicembre 2015, ore 10.00 - Teatro Politeama Greco - Lecce
5 dicembre 2015, ore 21.00 - Teatro Politeama Greco - Lecce
6 dicembre 2015, ore 18.00 - Teatro Politeama Greco - Lecce
13 dicembre 2015, ore 18.30 - Teatro Team - Bari
15 dicembre 2015, ore 21.15 - Teatro Rossini - Civitanova Marche
17 dicembre 2015, ore 20.45 - Teatro Nuovo Torino
18 dicembre 2015, ore 20.45 - Teatro Nuovo - Torino
 14 gennaio 2016, ore 21.00 - Teatro Giordano - Foggia

 
Kandinsky e Scriabin a Lecce PDF Stampa E-mail

 Kandinsky e Scriabin: quando la pittura si trasforma in musica

il titolo dello spettacolo in scena il 10 novembre alle 21.00 al Teatro Comunale Giovanni Paisiello di Lecce.


La serata, un recital di arti-integrate, ideata e diretta da Fredy Franzutti e presenta esecuzioni di brani per pianoforte solo, affidato ad Alessio Zuccaro, interventi di danza, con i solisti del Balletto del Sud e le coreografie di Angelo Egarese e un video mapping creato da Hermes Mangialardo; il tutto inframmezzato dalle voci dellattore Andrea Sirianni, che interpreta, anche, alcune poesie di Gabriele DAnnunzio (che ammirava moltissimo Scriabin e a cui dedic nel suo Notturno la Scribine danza), della storica dellarte Mariella Agostinacchio, la quale ci introduce nel mondo colorato e surreale di Kandiskij e del critico musicale Eraldo Martucci, che racconta le relazioni artistiche tra i due autori del novecento. I quandri danzatii sono interpretati dai solisti del Balletto del Sud: Serena Ferri, Federica Resta, Francesca Raule, Daniel Agudo Gallardo e Lucio Mautone.


La serata organizzata dallassociazione culturale Festinamente, in collaborazione con lassociazione Nireo ed il Comune di Lecce. Ingresso: 15 euro platea e palchi, 10 euro loggione. Prevendita: Castello Carlo V Telefono: 0832 246517; Youmusic, Piazza Mazzini 71, tel. 0832 241574; Balletto del Sud, via Biasco 10, tel 0832453556. Una parte dellincasso sar devoluta allAssociazione onlus Triacorda per lospedale pediatrico del Salento.

 
omaggio a D'Annunzio PDF Stampa E-mail
  Il Balletto del Sud presenta un Omaggio a Gabriele D'Annunzio dal titolo Che ieri mi illuse che oggi t'illude, gioved 29 e venerd 30 ottobre - alle ore 21,00 al Teatro Comunale di Nard (LE).

Il recital in cui la parola, la musica e la danza si integrano per celebrare uno dei principali poeti e drammaturghi del '900 italiano e ideato dal regista e coreografo Fredy Franzutti e presenta alcune pagine tratte dalle "Laudi del cielo, del mare, della terra e degli eroi" e brani dal romanzo "Il Fuoco" (dedicato all'attrice Eleonora Duse), interpretate del valido attore Andrea Sirianni; la scelta dei brani ha avuto, come riferimento di ricerca, l'illusione di un recupero di emozioni o atmosfere smarrite e l'illusorio mondo della mitologia antica.

Legano le poesie le note dei brani, eseguiti dal flauto di Teobaldo Scardino e dall'arpa di Nunzia Del Popolo. Le musiche, come in un melologo a tema, sono di autori vicini a D'Annunzio o di altri scelti per una diretta ispirazione al testo recitato, una sorta di colonna sonora in omaggio all'arte futurista del cinema. 

Le coreografie di Fredy Franzutti sono danzate da sei dei solisti della sua compagnia: Nuria Salado Fust, Alessandro De Ceglia, Martina Minniti, Stefano Sacco, Francesca Bruno e Federica Resta.

La celebre frase di chiusura della lirica La Pioggia nel Pineto - spiega Franzutti - intesa come paradigma descrittivo della poesia e poetica di Gabriele D'Annunzio: l'illusione, per D'Annunzio, non solo una opposta verit, ma una prospettiva creativa e fantastica del reale. L'illusione della creazione e la metamorfosi sono le due direzioni nelle quali il lettore si perde, si smarrisce, vaga senza meta "chiss dove, chiss dove...".

Il Balletto del Sud, una delle pi note e apprezzate nel panorama nazionale, durante questa tourne invernale, festegger il 20 anno di attivit con un ricco calendario di eventi.

lo spettacolo, "Che ieri m'illuse, che oggi t'illude" adatto a teatri con misure ridotte, sar poi in tourne nazionale replicando anche in spazi non convenzionali come scuole, sale convegni e nuovi contenitori culturali.
Biglietteria 0833 836240 (apertura mercoledi e venerdi dalle 16,00 alle 19,00)
Costo biglietto: 10 (ridotto 8) per platea e palchi centrali ed 8 (ridotto 5) per palchi laterali e loggione.
 
Che ieri mi illuse a Nard PDF Stampa E-mail
 - Gioved 29 e Venerd 30 ottobre - alle ore 21,00 il Balletto del Sud, in collaborazione con Teatri a Sud, inaugura la sua tourne invernale al Teatro Comunale di Nard (LE), con il "reading-dancing concert", dal titolo: Che ieri m'illuse, che oggi t'illude, in cui la parola, la musica e la danza si integrano per celebrare uno dei principali poeti e drammaturghi del '900 italiano: Gabriele D'Annunzio.

La celebre frase di chiusura della lirica La Pioggia nel Pineto intesa come paradigma descrittivo della poesia e poetica di Gabriele D'Annunzio: l'illusione, per D'Annunzio, non solo una opposta verit, ma una prospettiva creativa e fantastica del reale. L'illusione della creazione e la metamorfosi sono le due direzioni nelle quali il lettore (e non il poeta) si perde, si smarrisce, vaga senza meta "chiss dove, chiss dove".

Il reading-dancing concert Che ieri m'illise, che oggi t'illude, ideato dal regista Fredy Franzutti in omaggio al Vate di Pescara, presenta alcune pagine tratte dalle "Laudi del cielo, del mare, della terra, degli eroi" e brani dal romanzo "Il Fuoco" (dedicato all'attrice Eleonora Duse), interpretate del valido attore Andrea Sirianni; la scelta dei brani ha avuto, come riferimento di ricerca, l'illusione di un recupero di emozioni o atmosfere smarrite e l'illusorio mondo della mitologia antica.
 
Animano le poesie e legano le immagini evocate dalle note dei brani (eseguiti dal vivo dal flauto di Teobaldo Scardino e dall'arpa di Nunzia Del Popolo) le coreografie di Fredy Franzutti, danzate da sei dei solisti della sua compagnia.

Il Balletto del Sud, una delle pi note e apprezzate nel panorama nazionale, durante questa tourne invernale, festegger il 20 anno di attivit con un ricco calendario di eventi.
 
Biglietteria 0833 836240 (apertura mercoledi e venerdi pomeriggio dalle 16,00 alle 19,00)
Costo biglietto: 10 (ridotto 8) per platea e palchi centrali ed 8 (ridotto 5) Per palchi laterali e loggione.
 

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 Pross. > Fine >>

Risultati 105 - 130 di 208