Home arrow last news
Home
spettacoli
eventi
danze nelle opere
la compagnia
coreografo
la scuola
associazione
calendario
stories
last news
video
progetti
Dove siamo
audizione
trasparenza
area vendita

scegliete qui lo spettacolo
per il vostro teatro o festival
stagione 2019/2020 ↓


last news
stagione di danza 2019 PDF Stampa E-mail

 

CONTINUA LA STAGIONE DI DANZA DEL BALLETTO DEL SUD
AL TEATRO APOLLO DI LECCE

dal 13 Aprile al 5 maggio 2019

FOTO ALTA DEFINIZIONE
click sulla foto e attendere downoad



 LE ULTIME PAROLE DI CRISTO


 Luciana Savignano


 SERATA STRAVINSKIJ


SERATA ROMANTICA


Andrea Sirianni


Alice Leoncini

 Ovidiu Chitano

 

 

Continua con successo la stagione di danza, che propone inoltre un'attività collaterale di incontri, meeting, conferenze e stage di formazione - ideata per coinvolgere e formare un pubblico sempre più ampio - è dedicata alla memoria del grande artista Lindsay Kemp, da poco scomparso, che ha collaborato con la compagnia Balletto del Sud dal 2005 al 2013 in due degli spettacoli proposti: La bella addormentata e L'Uccello di fuoco.

Diversi appuntamenti prevedono la partecipazione di artisti ospiti: attori, musicisti, ballerini - provenienti anche da altre realtà prestigiose -, scenografi e pittori per creare una sinergia di arti e pensieri che portano la danza a dialogare con le altre forme della comunicazione.

- Il programma continua Il 13 e 14 Aprile il Balletto del Sud presenta: “Le Ultime Parole di Cristo” balletto in un atto sull'oratorio sacro di Saverio Mercadante con l'inserimento dei testi di Jacopone da Todi e di Maria Concetta Cataldo. Lo spettacolo, che al suo debutto a sollevato un appassionato interesse, vede nel ruolo di Maria, madre i Cristo, la stella della danza internazionale Luciana Savignano.
La produzione è realizzata in collaborazione con il Conservatorio Tito Schipa di Lecce che esegue la parte musicale con coro e orchestra diretta da Francesco Muolo.

- Il 3 e 5 Maggio è in scena lo spettacolo in due parti su musiche di Igor Stravinskij con “L'Uccello di Fuoco” - in una speciale edizione ambientata nel film fantasy di john Milius - e “La Sagra della Primavera” - dove Franzutti traspone geograficamente la vicenda nell'Italia più retriva e arcaica del meridione, dove gli echi del rapporto con la cultura ortodossa hanno lasciato solchi ancora percepibili -. La produzione è impreziosita dalle scene tratte dai dipinti del pittore Ezechiele Leandro.


- Il 4 Maggio ritorna al Teatro Apollo lo spettacolo “Serata Romantica”, Le più belle pagine del repertorio ballettistico romantico  (Giselle, La Sylphide, la Bayadere, Les Sylphides) intervallate dai brani di Chopin e le rime del poeta di Recanati ritenuto il maggior poeta dell'Ottocento italiano e una delle più importanti figure della letteratura mondiale.
Lo spettacolo, interpretato dall'attore Andrea Sirianni attore dotato di eloquio elegante e dizione corretta che, anche per le sue esperienze sui testi di Gabriele D’Annunzio e W.H. Auden, si può considerare uno specialista dell’interpretazione del testo in poesia.
 
 
Protagonisti degli spettacoli sono: Nuria Salado Fustè, Carlos Montalvan, Alessandro De Ceglia, Alexander Yakovlev. Accanto a loro tutti gli altri validi danzatori del Balletto del Sud, una solida realtà, considerata una delle maggiori espressioni della danza italiana.
 
La Stagione di danza del Balletto del Sud al Teatro APOLLO di Lecce dal 30 novembre 2018 al  febbraio al 5 maggio 2019.
 
Per informazioni: www.ballettodelsud.it
 
Costo biglietti:€ 20,00 (ridotto € 15,00): Poltronissima e Palchi I° Ordine€ 15,00 (ridotto €10,00): Poltrona e Palchi II° Ordine€ 8,00 LoggionePer informazioni e prevendita:Balletto del Sud via Biasco 10, Lecce 0832.453556
 

 




 
 
 
 
 
La Bella Addormentata a Bologna PDF Stampa E-mail

   Foto di Monica Bragagnoli ↑
 

Continua con successo il tour de “La Bella Addormentata”
del Balletto del Sud, con le coreografie di Fredy Franzutti
su musiche di Pëtr Il'ič Čajkovskij.
Prossime repliche a Bologna e Taranto


FOTO ALTA DEFINIZIONE
click sulla foto e attendere downoad


LA BELLA ADDORMENTATA

 

 


 

  ↑ Fredy Franzutti


Con geniale intuizione, il coreografo riporta la trama del balletto nel luogo d’origine, il Mezzogiorno.


Dal “Pentamerone” di Basile l’ispirazione per una ambientazione originale e sorprendente.



Giovedì 21 Marzo (ore 21.00) al Teatro Duse di Bologna e Mercoledì 3 Aprile al Teatro Orfeo di Taranto, il Balletto del Sud presenta: “La Bella Addormentata”, coreografia di Fredy Franzutti su musiche di Pëtr Il´ič Čajkovskij.
 
Replicato in importanti festival e teatri italiani e internazionali - per un totale che supera le 120 repliche - lo spettacolo, firmato per regia e coreografia da Franzutti per la compagnia da lui guidata, ha raccolto ovunque entusiastici consensi di pubblico e critica per la propria ambientazione, originale e sorprendente. Già il noto critico di danza Vittoria Ottolenghi definì l’allestimento come frutto di “un’idea geniale!“.Nell’edizione originale, firmata nel 1890 dal coreografo Marius Petipa, la trama del balletto deriva da una favola, “La belle au bois dormant”, compresa in una raccolta, “Ma mère l’Oie”, dello scrittore francese Charles Perrault (1628-1703). Il racconto di Perrault, a sua volta, è ispirato dalla favola “Sole, Luna e Talia”, contenuto nel “Pentamerone”, o “Cunto de li cunti”, dello scrittore campano Giambattista Basile (1575-1621).
 
Franzutti, nella propria versione del balletto (creata nel 2000 per il Teatro Politeama Greco di Lecce), sposta l’azione dal testo di Perrault e si ispira, in maniera più articolata, al racconto di Basile che narra di una principessa addormentata nel Mezzogiorno d'Italia. Parte da questa prerogativa geografica lo speciale intervento creativo di Franzutti che riporta la trama del balletto nel Sud del nostro paese, luogo d'origine del racconto. Ciò ha permesso una precisa connotazione di carattere storico e folklorico: la sostituzione della puntura con il fuso con il morso della tarantola salentina.

La Principessa Aurora diventa, in questo allestimento, una giovane e bella ragazza mediterranea, alla quale una vecchia maga predice un infelice destino. Saranno l’abilità della zingarella Lilla, e il bacio d'amore di un principe-antropologo, spinto a rintracciare le orme di una antica leggenda, a destare la fanciulla dal proprio sonno centenario.

Nei ruoli principali: Alice Leoncini (Aurora), Alexander Yakovlev (Ernesto, l’antropologo),  Nuria Salado Fustè (Jargavan, la fata dei lillà), Alessandro De Ceglia (Roberto, il padre di Aurora), Beatrice Bartolomei (Silvia, la madre di Aurora), Triana Botaya Lopez (la principessa fiorina) e Valerio Torelli (l'uccello azzurro).
 
Il ruolo en travesti della strega Carabosse (personaggio creato da Franzutti per Lindsay Kemp e alla cui memoria lo spettacolo è dedicato) è interpretato dal ballerino Carlos Montalvan.
 
Completano le scene di gruppo: Triana Botaya Lopez, Chie Deshimaru, Ana Clara Iribarne,  Letizia Rossetti, Carolina Sangalli, Federica Scolla, Fabiana Serrone, Alessandra Buffelli, Naomi Margheriti, Luana Panico, Ovidiu Chitanu, Paolo Ciofini, Lucio Mautone, Giuseppe Stancanelli,  Valerio Torelli, Alexander Yakovlev, Salvador Chocolatl, tutti elementi del Balletto del Sud, emblemi di una bella e solida realtà nazionale che ha saputo collezionare successi in numerose tournée italiane ed europee.  
 
Le scene sono firmate e realizzate da Francesco Palma.
Lo spettacolo ha replicato recentemente con successo al Teatro dell'Opera del Cairo, al Teatro Olimpico di Roma, al Teatro Sociale di Como e nei teatri della Campania e dell'Abruzzo.

 
prossime date dello spettacolo:
 
21 marzo 2019 Teatro Duse Bologna
3 aprile 2019 Teatro Orfeo di Taranto
 

 

Sito internet: www.ballettodelsud.it – – 0832 45 35 56

 
 
 
 
 
Progetto Leonardo Da Vinci a Lecce PDF Stampa E-mail

 

 STAGIONE DI DANZA AL TEATRO APOLLO DI LECCE

il 16 e 17 marzo 2019
OMAGGIO A LEONARDO DA VINCI
IL BALLETTO DEL SUD IN SCENA ALL’APOLLO DI LECCE
CON LA PARTECIPAZIONE STRAORDINARIA DI UGO PAGLIAI

FOTO ALTA DEFINIZIONE
click sulla foto e attendere downoad


PROGETTO LEONARDO DA VINCI

IMMAGINI HD dello spettacolo

FOTO DELLE PROVE HD

 Paolo Ciofini, studio sul feto


Federica Scolla e Giuseppe Stancanelli
(il Nibbio - prove in sala)



Ugo Pagliai nel ruolo di Giorgio Vasari


Una scena dello spettacolo



Leonardo Da Vinci

 
Il Balletto del Sud rende omaggio al genio rinascimentale di Leonardo da Vinci nell’anno in cui si celebrano i 500 anni dalla sua morte. Lo fa con “Progetto Leonardo Da Vinci: l'uomo, il corpo, l'azzione”, performance in un atto in programma al Teatro Apollo di Lecce sabato 16 (ore 21) e domenica 17 marzo (ore 18,30), con la regia e le coreografie di Fredy Franzutti, e la partecipazione straordinaria di un grande maestro del teatro italiano, Ugo Pagliai.

Lo spettacolo è una elaborazione, attraverso la danza, dei testi del Vasari (da cui è tratta la frase usata nel sottotitolo), delle note di critica e scienza e degli scritti dello stesso Leonardo: spiegazioni, appunti, idee. Le coreografie si fondono con la lettura di Pagliai.
La voce, infatti, è il filo conduttore, accompagnata da musiche evocative dell’epoca e di autori più recenti, che animano danze ispirate ai dipinti e agli studi delle macchine.
Il corpo, al centro degli studi vinciani, è rappresentato dai danzatori che ripropongono pause e movenze dei celebri disegni in una ricerca che coniuga modi diversi di comunicare: corpo, voce, immagini in uno spettacolo che indaga anche nel teatro della fantasia e della meraviglia con soluzioni sceniche e coreutiche accattivanti.

«Grandissimi doni si veggono piovere da gli influssi celesti ne' corpi umani molte volte naturalmente; Questo lo videro gli uomini in Lionardo da Vinci, nel quale oltra la bellezza del corpo, non lodata mai a bastanza, era la grazia piú che infinita in qualunque sua azzione; La forza in lui fu molta e congiunta con la destrezza, l'animo e 'l valore sempre regio e magnanimo».

Così comincia Giorgio Vasari a raccontare di Leonardo artista e scienziato che nacque il 15 aprile del 1452 ad Anchiano, frazione di Vinci, piccolo borgo in Val d'Arno, e morì ad Amboise, in Francia, il 2 maggio del 1519. Raramente nella storia dell'umanità, arte e scienza si fondono con tale fascino creando quell’enigma che traspare dagli occhi della Gioconda.

Uomo d'ingegno e talento universale del Rinascimento, Leonardo incarnò in pieno lo spirito della sua epoca, portandolo alle maggiori forme di espressione nei più disparati campi dell'arte e della conoscenza. Si occupò di architettura e scultura, fu disegnatore, trattatista, scenografo, anatomista, musicista, progettista e inventore. È considerato uno dei più grandi geni dell'umanità.

Sempre in equilibrio tra artista e scienziato, ha affascinato per dono di poliedricità.

Danzano il “Progetto Leonardo da Vinci” Nuria Salado Fustè, Alessandro De Ceglia, Carlos Montalvan, Alexander Yakovlev e i solisti e il corpo di ballo del Balletto del Sud, ormai consolidata realtà che colleziona nelle numerose tournée successi nazionali e internazionali.

Gli interventi di flauto sono eseguiti da Giorgia Santoro.
 
Le scene sono di Francesco Palma, le musiche di Ottorino Respighi, Michael Nyman, Saverio Mercadante, Giacomo Puccini, Peter Gabriel, Antonio Vivaldi, Richard Strauss, Samuel Barber, Felix Mendelssohn.

È prevista, anche per questo spettacolo, una replica per le scolaresche venerdì 15 marzo alle ore 10 per il progetto "La Scuola a Teatro"
Lo spettacolo rientra nella Stagione di danza del Balletto del Sud al Teatro Apollo di Lecce dal 30 novembre 2018 al 5 maggio 2019.
Per informazioni: www.ballettodelsud.it
Costo biglietti:
Poltronissima e Palchi I° Ordine: 20 euro (ridotto 15 euro):
Poltrona e Palchi II° Ordine: 15 euro (ridotto 10 euro):
Loggione: 8 euro

Per informazioni e prevendita:
Castello Carlo V, via XXV luglio  0832 24 65 17
Balletto del Sud via Biasco 10, Lecce 0832.453556
 


 
 





 
 
 
 
 
le maschere debutto a Lecce PDF Stampa E-mail

 

LE MASCHERE

una parata di capolavori e artisti
ideato da Fredy Franzutti

NUOVA PRODUZIONE

danza e musica
un programma d'eccezione dedicato
alle maschere e al carnevale

con i primi ballerini del Balletto del Sud
Nuria Salado Fustè, Carlos Montalvan e Alessandro De Ceglia
solisti e corpo di ballo

e con gli ospiti:
Emanuele Cazzato
e Vittoria Valerio
del Teatro alla Scala di Milano

 Arianne Lafita Gonzalvez e Vittorio Galloro
étoiles internazionali

il soprano
Silvia Susan Rosato Franchini

e la partecipazione straordinaria di
Francesco Libetta

e i solisti del master di pianoforte
della fondazione Paolo Grassi di Martina Franca:
Sara Metafune e Alberto Manzo


musiche di Amadeus Mozart, Cesare Pugni, Riccardo Drigo, Josef Bayer, Robert Schumann, Aram Khachaturian, Gioacchino Rossini,
Jacques Offenbach

 
↑ Arianne Lafita Gonzalves

 

 ↑Emanuele Cazzato
 

 ↑ Francesco Libetta

Comunicato:

Il Secondo appuntamento della stagione di danza al Teatro Apollo di Lecce“Le Maschere” è in scena il 23 e 24 febbraio.
il pianista Francesco Libetta tra gli ospiti del gala
il ballerino salentino Emanuele Cazzato riceve un riconoscimento

 

Nel periodo del carnevale, sabato 23 (ore 21.00) e domenica 24 (ore 18,30) febbraio, il Balletto del Sud presenta, in prima assoluta al Teatro Apollo di Lecce: Le Maschere, una serata composita con ospiti internazionali - 40esima produzione della compagnia.

Una parata di capolavori e artisti, ideata da Fredy Franzutti, in un programma che presenta coreografie del repertorio classico e brani celebri della musica, dedicati ai personaggi della commedia dell'arte e alle maschere.

Dal celebre “Carnaval” con le coreografie di Michel Fokine, sul tema della suggestiva musica di Schumann, ai passi a due brillanti di “Harlequinade” e “Carnevale di Venezia”, con le coreografie di Marius Petipa su musiche rispettivamente di Riccardo Drigo e Cesare Pugni, al terzetto da "The Fairy Doll” con le coreografie di Josef Hassreiter su musiche di Josef Bayer.

In programma anche la nuova coreografia di Fredy Franzutti, “Masquerade” un brano corale su musiche del georgiano Aram khachaturian e altri brani d'occasione su tema carnevalesco.

Interpreti sono i validi primi ballerini della compagnia Balletto del Sud: Nuria Salado Fustè, Carlos Montalvan e Alessandro De Ceglia, i solisti e il corpo di ballo della solida realtà della danza che riceve successi nelle numerose tournée.

La serata prevede, inoltre, la partecipazione di Arianne Lafita Gonzalvez e Vittorio Galloro - étoiles internazionali - e del ballerino salentino Emanuele Cazzato (oggi al Teatro alla Scala di Milano) che danza con Vittoria Valerio apprezzata solista del Teatro alla Scala. Completano la serata la partecipazione del soprano Silvia Susan Rosato Franchini e dello straordinario pianista Francesco Libetta, con i solisti del master di pianoforte della Fondazione "Paolo Grassi" di Martina Franca: Sara Metafune e Alberto Manzo.

Nella replica del 24 il ballerino Emanuele Cazzato, salentino di Tricase ed oggi stabile nel Corpo di Ballo del Teatro alla Scala di Milano, riceverà un riconoscimento speciale per la sua carriera.

Conducono la serata Giuliana Paciolla e Andrea Sirianni.

La Stagione di danza del Balletto del Sud al Teatro APOLLO di Lecce dal 30 novembre 2018 al 5 maggio 2019. 

Per informazioni: www.ballettodelsud.it
Costo biglietti:
€ 20,00 (ridotto € 15,00): Poltronissima e Palchi I° Ordine
€ 15,00 (ridotto €10,00): Poltrona e Palchi II° Ordine
€ 8,00 Loggione.
Per informazioni e prevendita: Balletto del Sud via Biasco 10, Lecce 0832 45 35 56
Castello Carlo V: 0832 24 65 17

A fine divulgativo Il Balletto del Sud organizza, Domenica 24 febbraio, presso la Sala Conferenze del Teatro Apollo di Lecce, alle ore 17.00 la presentazione della pubblicazione "Marius Petipa. Diari 1903-1907" - tradotta e curata dallo storico e critico di danza Valentina Bonelli, che celebra il bicentenario della nascita del celebre coreografo.
Un momento di approfondimento su un grande nome della danza, una pietra miliare del balletto, le cui coreografie sono state interpretate da generazioni di étoile di tutto il mondo.
 I diari raccontano degli anni in cui Petipa, ormai anziano, viene bruscamente allontanato dai Teatri Imperiali di San Pietroburgo dopo sessant'anni di servizio come maître de ballet incontrastato e autore dell’intero repertorio. Le sue giornate sono scrupolosamente annotate in forma di diario e svelano i retroscena dell’epoca d’oro del balletto russo, raccontando la vita privata del suo sommo protagonista.

Il Libro è stato edito da DNZ s.r.l Milano. danza&danzaweb.com/libri

 

 
 
 
 Vittoria Valerio (Solista del Teatro alla Scala)
 
il soprano Silvia Susan Rosato Franchini
 
Arianne Lafita Gonzalvez e Vittorio Galloro
 
 
Per informazioni: www.ballettodelsud.it
Costo biglietti:
€ 20,00 (ridotto € 15,00): Poltronissima e Palchi I° Ordine
€ 15,00 (ridotto €10,00): Poltrona e Palchi II° Ordine
€ 8,00 Loggione.
Per informazioni e prevendita: Balletto del Sud via Biasco 10, Lecce 0832 45 35 56
Castello Carlo V: 0832 24 65 17 
 
 
 
note:  THE FAIRY DOLL da un soggetto di Hassreiter e Gaul. Il titolo originale era "Die Puppenfee", dato che fu rappresentata per la prima volta a Vienna nel 1888 con la musica di Josef Bayer. A questa opera musicale si è ispirato il coreografo Leonida Massine per il suo balletto "La bottega fantastica" (1919).

HARLEQUINADE 1900 Petipa : Les Millions d’Arlequin balletto in 2 Atti su musica di Riccardo Drigo, presentato davanti alla Corte Imperiale al Teatro dello Hermitage. Lo stesso anno, pochi giorni dopo, fu presentato al pubblico assieme a Les Saisons al Marijnsky; nel cast di entrambe le rappresentazioni di Les Millions d’Arlequin danzarono Mathilde Kschessinskaya (Colombina), Georgi Kiaksht (Arlecchino), Olga Preobrajenska (Pierrette), Sergei Lukianov (Pierrot), Enrico Cecchetti (Casandré), Anna Urakhova (la Fatina Buona). Il balletto è noto anche col titolo Harlequinade datogli da George Balanchine allorché nel 1965 lo riprese per il New York City Ballet, in occasione del 65-esimo anniversario della creazione. Nel 1965 il cast comprendeva Patricia Mcbride (Colombina), Edward Vilella (Arlecchino), Suki Schorer (Pierrette) e Deni Lamont (Pierrot). Nel 2007 il Salt Creek Ballet di Westmont, Illinois, mise in scena una versione del balletto di Petipa al College DuPage

CARNEVALE DI VENEZIA Nel 1859, Marius Petipa creò un nuovo pas de deux per la ballerina Amalia Ferraris. Il pas de deux, composto da Cesare Pugni sull'aria "Il Carnevale di Venezia" (utilizzato anche da Nicolò Paganini per il suo celebre repertorio pezzo Carnevale di Venezia (Op.10) ), fu coreografato da Marius Petipa ed intitolato Le Carnaval de Venise . Quando nel 1868 Marius Petipa riprese il balletto per la ballerina Alexandra Vergina, "Le Carnaval de Venise" è stato introdotto nel 3° atto dove è stato conservato per molti anni.
"Le Carnaval de Venise" visse a lungo e oggi il pas de deux è un punto fermo del repertorio balletto classico.

 
 
 
Serata Romantica al Team di Bari PDF Stampa E-mail
 

↑ FOTO ALTA DEFINIZIONE  click per download

 COMUNICATO

Serata Romantica del Balletto del Sud al Teatro Team di Bari
serata di danza musica e Teatro con ospiti internazionali
e il pianista FRANCESCO LIBETTA

↓ FOTO ALTA DEFINIZIONE  click per download
 
Francesco Libetta
 

Vittoria Valerio
 
 
Vittoria Valerio e Emanuele Cazzato
 
Andrea Sirianni

 SERATA ROMANTICA
 
 il solista Ovidiu Chitanu
 
Con il pianista Francesco Libetta, l'attore Andrea Sirianni, i ballerini del Teatro alla Scala:
Vittoria Valerio e Emanuele Cazzato.
 
 
 
 
 
 

 


Il Balletto del Sud presenta, al Teatro Team di Bari, il 16 febbraio, “SERATA ROMANTICA”: danza, musica e poesia: spettacolo con musiche di Chopin, Adam, Schneitzhöffer, Brahms, Saint-Saens e le poesie di Giacomo Leopardi.

Le più belle pagine del repertorio ballettistico romantico (Giselle, La Sylphide, Les Sylphides) e altre coreografie nel genere intervallate dai brani di Chopin e le rime del poeta di Recanati ritenuto il maggior poeta dell'Ottocento italiano e una delle più importanti figure della letteratura mondiale.

Protagonisti sono gli interpreti ideali per il programma: i solisti del Balletto del Sud, « l'unica compagnia italiana in grado di affrontare un tale repertorio» (Ermanno Romanelli), Andrea Sirianni, valido attore dotato di eloquio elegante e dizione corretta che, anche per le sue esperienze sui testi di Gabriele D’Annunzio e W.H. Auden, si può considerare uno specialista dell’interpretazione del testo in poesia; I solisti del Teatro alla Scala Vittoria Valerio ed Emanuele Cazzato, nomi di spicco della danza italiana.

Lo spettacolo prevede la partecipazione straordinaria del pianista Francesco Libetta, considerato un'eccellenza nel panorama internazionale, definito dal New York Times: “aristocratico poeta dalle tastiera”

Accanto a loro si alternano nel programma i solisti del Balletto del Sud: Nuria Salado Fustè, Carlos Montalvan, Alexander Yakovlev, Alessandro De Ceglia, Alice Leoncini, Valerio Torelli, Carolina Sangalli, Beatrice Bartolomei, Triana Botaya Lopez, Letizia Rossetti, Paolo Ciofini, Chie Deshimaru, Ovidiu Chitanu, Ana Clara Iribarne e Lorenzo Lupi.


Molte sono le qualità che accostano la poetica di Leopardi alle melodie di Chopin e la musica romantica, caratterizzate dal pessimismo degli autori: probabile effetto delle patologie che spesso li affliggevano e sviluppatesi successivamente in un sistema complesso poetico e filosofico. Chopin e Leopardi, ad esempio, nacquero a dodici anni di distanza ma furono coetanei nella morte, giunta per entrambi a soli trentanove anni. E durante la serata i brani più celebri del balletto per antonomasia e del più famoso poeta italiano dell’Ottocento rievocheranno le sempiterne suggestioni del Romanticismo, di cui furono tra i massimi rappresentanti.

Il programma, concepito e diretto da Fredy Franzutti, che cura anche alcune coreografie è uno studio che realizza uno spettacolo di danza con raffinato programma per danzatori solisti, attore e pianoforte.

costo biglietti: Biglietto Standard: Poltronissima VIP: € 35 - Poltrona: € 30 - Galleria: € 25
Promozione Heart Team: Poltronissima VIP: € 26 - Poltrona: € 22 - Biglietto Ridotto (da 4 a 26 anni): Poltronissima VIP: € 20
Pacchetto Danza in Famiglia (1 adulto + 2 bambini): Poltronissima VIP: € 39 - Pacchetto Danza in Famiglia (1 adulto + 1 bambino): Poltronissima VIP: € 26

per informazioni e prevendita:
TeatroTeam di Bari
Botteghino: piazza Umberto, 37 - 70121 Bari
Teatro: via Prezzolini - 70126 Bari

Tel: (+39) 080.5210877 - 080.5241504
Orari Botteghino: da Lunedì a Sabato
ore 10:00-13:00 e 16:30-19:30
Email:

Informazioni spettacolo

Altre foto alta definizione


 
le maschere debutto a Lecce PDF Stampa E-mail

 

LE MASCHERE

una parata di capolavori e artisti
ideato da Fredy Franzutti

NUOVA PRODUZIONE

danza e musica
un programma d'eccezione dedicato
alle maschere e al carnevale

con i primi ballerini del Balletto del Sud
Nuria Salado Fustè, Carlos Montalvan e Alessandro De Ceglia
solisti e corpo di ballo

e con gli ospiti:
Emanuele Cazzato
e Vittoria Valerio
del Teatro alla Scala di Milano

 Arianne Lafita Gonzalvez e Vittorio Galloro
étoiles internazionali

il soprano
Silvia Susan Rosato Franchini

e la partecipazione straordinaria di
Francesco Libetta

e i solisti del master di pianoforte
della fodazione Paolo Grassi di Martina Franca:
Maria Cristina Buono e Alberto Manzo


musiche di Amadeus Mozart, Cesare Pugni, Riccardo Drigo, Josef Bayer, Robert Schumann, Aram Khachaturian, Gioacchino Rossini,
Jacques Offenbach

 
↑ Arianne Lafita Gonzalves

 

 ↑Emanuele Cazzato
 

 ↑ Francesco Libetta

Comunicato:

Il Secondo appuntamento della stagione di danza al Teatro Apollo di Lecce“Le Maschere” è in scena il 23 e 24 febbraio.
il pianista Francesco Libetta tra gli ospiti del gala
il ballerino salentino Emanuele Cazzato riceve un riconoscimento

 

Nel periodo del carnevale, sabato 23 (ore 21.00) e domenica 24 (ore 18,30) febbraio, il Balletto del Sud presenta, in prima assoluta al Teatro Apollo di Lecce: Le Maschere, una serata composita con ospiti internazionali - 40esima produzione della compagnia.

Una parata di capolavori e artisti, ideata da Fredy Franzutti, in un programma che presenta coreografie del repertorio classico e brani celebri della musica, dedicati ai personaggi della commedia dell'arte e alle maschere.

Dal celebre “Carnaval” con le coreografie di Michel Fokine, sul tema della suggestiva musica di Schumann, ai passi a due brillanti di “Harlequinade” e “Carnevale di Venezia”, con le coreografie di Marius Petipa su musiche rispettivamente di Riccardo Drigo e Cesare Pugni, al terzetto da "The Fairy Doll” con le coreografie di Josef Hassreiter su musiche di Josef Bayer.

In programma anche la nuova coreografia di Fredy Franzutti, “Masquerade” un brano corale su musiche del georgiano Aram khachaturian e altri brani d'occasione su tema carnevalesco.

Interpreti sono i validi primi ballerini della compagnia Balletto del Sud: Nuria Salado Fustè, Carlos Montalvan e Alessandro De Ceglia, i solisti e il corpo di ballo della solida realtà della danza che riceve successi nelle numerose tournée.

La serata prevede, inoltre, la partecipazione di Arianne Lafita Gonzalvez e Vittorio Galloro - étoiles internazionali - e del ballerino salentino Emanuele Cazzato (oggi al Teatro alla Scala di Milano) che danza con Vittoria Valerio apprezzata solista del Teatro alla Scala. Completano la serata la partecipazione del soprano Silvia Susan Rosato Franchini e dello straordinario pianista Francesco Libetta, con i solisti del master di pianoforte della Fondazione "Paolo Grassi" di Martina Franca: Sara Metafune e Alberto Manzo.

Nella replica del 24 il ballerino Emanuele Cazzato, salentino di Tricase ed oggi stabile nel Corpo di Ballo del Teatro alla Scala di Milano, riceverà un riconoscimento speciale per la sua carriera.

Conducono la serata Giuliana Paciolla e Andrea Sirianni.

La Stagione di danza del Balletto del Sud al Teatro APOLLO di Lecce dal 30 novembre 2018 al 5 maggio 2019. 

Per informazioni: www.ballettodelsud.it
Costo biglietti:
€ 20,00 (ridotto € 15,00): Poltronissima e Palchi I° Ordine
€ 15,00 (ridotto €10,00): Poltrona e Palchi II° Ordine
€ 8,00 Loggione.
Per informazioni e prevendita: Balletto del Sud via Biasco 10, Lecce 0832 45 35 56
Castello Carlo V: 0832 24 65 17

A fine divulgativo Il Balletto del Sud organizza, Domenica 24 febbraio, presso la Sala Conferenze del Teatro Apollo di Lecce, alle ore 17.00 la presentazione della pubblicazione "Marius Petipa. Diari 1903-1907" - tradotta e curata dallo storico e critico di danza Valentina Bonelli, che celebra il bicentenario della nascita del celebre coreografo.
Un momento di approfondimento su un grande nome della danza, una pietra miliare del balletto, le cui coreografie sono state interpretate da generazioni di étoile di tutto il mondo.
 I diari raccontano degli anni in cui Petipa, ormai anziano, viene bruscamente allontanato dai Teatri Imperiali di San Pietroburgo dopo sessant'anni di servizio come maître de ballet incontrastato e autore dell’intero repertorio. Le sue giornate sono scrupolosamente annotate in forma di diario e svelano i retroscena dell’epoca d’oro del balletto russo, raccontando la vita privata del suo sommo protagonista.

Il Libro è stato edito da DNZ s.r.l Milano. danza&danzaweb.com/libri

 

 
 
 
 Vittoria Valerio (Solista del Teatro alla Scala)
 
il soprano Silvia Susan Rosato Franchini
 
Arianne Lafita Gonzalvez e Vittorio Galloro
 
 
Per informazioni: www.ballettodelsud.it
Costo biglietti:
€ 20,00 (ridotto € 15,00): Poltronissima e Palchi I° Ordine
€ 15,00 (ridotto €10,00): Poltrona e Palchi II° Ordine
€ 8,00 Loggione.
Per informazioni e prevendita: Balletto del Sud via Biasco 10, Lecce 0832 45 35 56
Castello Carlo V: 0832 24 65 17 
 
 
 
note:  THE FAIRY DOLL da un soggetto di Hassreiter e Gaul. Il titolo originale era "Die Puppenfee", dato che fu rappresentata per la prima volta a Vienna nel 1888 con la musica di Josef Bayer. A questa opera musicale si è ispirato il coreografo Leonida Massine per il suo balletto "La bottega fantastica" (1919).

HARLEQUINADE 1900 Petipa : Les Millions d’Arlequin balletto in 2 Atti su musica di Riccardo Drigo, presentato davanti alla Corte Imperiale al Teatro dello Hermitage. Lo stesso anno, pochi giorni dopo, fu presentato al pubblico assieme a Les Saisons al Marijnsky; nel cast di entrambe le rappresentazioni di Les Millions d’Arlequin danzarono Mathilde Kschessinskaya (Colombina), Georgi Kiaksht (Arlecchino), Olga Preobrajenska (Pierrette), Sergei Lukianov (Pierrot), Enrico Cecchetti (Casandré), Anna Urakhova (la Fatina Buona). Il balletto è noto anche col titolo Harlequinade datogli da George Balanchine allorché nel 1965 lo riprese per il New York City Ballet, in occasione del 65-esimo anniversario della creazione. Nel 1965 il cast comprendeva Patricia Mcbride (Colombina), Edward Vilella (Arlecchino), Suki Schorer (Pierrette) e Deni Lamont (Pierrot). Nel 2007 il Salt Creek Ballet di Westmont, Illinois, mise in scena una versione del balletto di Petipa al College DuPage

CARNEVALE DI VENEZIA Nel 1859, Marius Petipa creò un nuovo pas de deux per la ballerina Amalia Ferraris. Il pas de deux, composto da Cesare Pugni sull'aria "Il Carnevale di Venezia" (utilizzato anche da Nicolò Paganini per il suo celebre repertorio pezzo Carnevale di Venezia (Op.10) ), fu coreografato da Marius Petipa ed intitolato Le Carnaval de Venise . Quando nel 1868 Marius Petipa riprese il balletto per la ballerina Alexandra Vergina, "Le Carnaval de Venise" è stato introdotto nel 3° atto dove è stato conservato per molti anni.
"Le Carnaval de Venise" visse a lungo e oggi il pas de deux è un punto fermo del repertorio balletto classico.

 
 
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 Pross. > Fine >>

Risultati 27 - 52 di 208