Home arrow last news arrow le ultime parole di Cristo
Home
spettacoli
eventi
danze nelle opere
la compagnia
coreografo
la scuola
associazione
calendario
stories
last news
video
progetti
Dove siamo
audizione
trasparenza
area vendita

scegliete qui lo spettacolo
per il vostro teatro o festival
stagione 2018/2019 ↓


le ultime parole di Cristo PDF Stampa E-mail

 
 

 

Luciana Savignano

 


Loredana Lecciso

 

 


 

Loredana Lecciso durante le prove

Comunicato:
IL BALLETTO DEL SUD PRESENTA IL
NUOVO SPETTACOLO
LE ULTIME PAROLE DI CRISTO

Sacra rappresentazione in forma d'arte del mistero della morte di Cristo


Al Teatro Apollo di Lecce, venerd 30 marzo 2018 (unica replica sabato 31) debutta la nuova produzione della compagnia Balletto del Sud Le ultime parole di Cristo, balletto in un atto sull'oratorio di Saverio Mercadante, coreografia e regia di Fredy Franzutti.


Lo spettacolo presenta il dramma della crocifissione di Cristo e trae ispirazione dalle solenni ultime sette frasi, che sono state poste a fondamento della religione del Cristianesimo.

La prima frase "Padre, perdona loro perch non sanno quello che fanno".

Le ultime parole di Cristo, che secondo la tradizione dei quattro Vangeli sono state pronunciate da Ges sulla Croce allo scopo di trovarne motivi di meditazione e di preghiera, ad opera dei  francescani attraversarono tutto il Medioevo e furono collegate alla meditazione sulle "Sette ferite di Cristo" e reputate rimedio contro i "Sette vizi capitali".

Nel 1840 sono divenute titoli dei quadri musicali che il compositore pugliese Saverio Mercadante ha composto per il suo solenne oratorio dal titolo: "Le sette ultime parole di Nostro Signore."


Questa nuova produzione di Fredy Franzutti che gi all'annuncio e per diverse ragioni, ha sollevato un pi che vivace interesse  sulla stampa e nel pubblico - vede nel ruolo di Maria madre di Cristo la stella della danza internazionale Luciana Savignano, in quello di Maria di Cleofa la prima ballerina della compagnia, Nuria Salado Fust e nel ruolo della Maddalena il popolare personaggio televisivo Loredana Lecciso.
 
Gli altri ruoli principali sono interpretati da: Carlos Montalvan (il buon ladrone), Alexander Yakovlev (San Giovanni, apostolo), Beatrice Bartolomei (Santa Elisabetta), Alice Leoncini (Veronica, la pia donna) e dagli attori Andrea Sirianni (Giuda Iscariota) e Stefania Bove (Maria Vergine).

Accanto agli interpreti protagonisti c' il corpo di ballo della compagnia: Letizia Cirri, Monica Ver, Lucia Colosio, Federica Scolla, Fabiana Serrone, Giorgia Bergamasco, Bianca Cortese, Camino LLonch, Letizia Rossetti, Chie Descimaru, Giorgia Bergamasco, Gabriele Togni, Elia Davolio, Lucio Mautone, Ovidiu Chitanu, Valerio Torelli, Giuseppe Stancanelli.
I testi interpretati dagli attori Andrea Sirianni e Stefania Bove sono della scrittrice Maria Concetta Cataldo e di Jacopone da Todi.

La voce, fuori campo, di Ges Cristo di Massimo Giordano.

Le scene sono ideate e realizzate da Francesco Palma.

La struttura dello spettacolo segue quella tipica dell'Oratorio, forma musicale drammatica ma non rappresentativa, con l'intervento di un narratore ed eventuali personaggi e dialoghi.

Si uniscono elementi narrativi, scenografici, dialogici, liturgici e musicali intesi ad aiutare il fedele ad incamminarsi verso la Chiesa "come se dietro all'orme di Ges Cristo, s'incamminasse al Monte Calvario; e poi assistendovi, con figurarsi di stare al piede della Croce, presente alle agonie e alla morte del redentore, in compagnia della Madre sua santissima".

Protagonista dunque Maria Addolorata che come in una veglia funebre accoglie parenti e amici per condividere il dolore. Cristo in agonia proferisce i suoi ultimi insegnamenti. Maria di Cleofa e Santa Elisabetta sorreggono Maria madre, giungono Giovanni, il prediletto, e il buon ladrone immaginato come personaggio redento (e non sulla croce), Veronica, la pia donna che ha asciugato il viso di Cristo con il lino.

Giuda Iscariota racconta a Maria il motivo del tradimento con i dilanianti sensi di colpa che lo porteranno al suicidio.
Gli altri apostoli e i fedeli piangono Ges. Si avvicina anche Maria Maddalena, ha incontrato Ges che le ha salvato la vita, pentita dei suoi peccati vuole avvicinarsi alla Croce, gli altri fedeli la ritengono indegna e la scacciano.
Sar la clemenza di Maria a perdonare i peccati, a benedire Maddalena e renderla partecipe del dolore per la morte del figlio dei Dio.

La Stagione di danza del Balletto del Sud al Teatro APOLLO di Lecce dal 23 febbraio al 6 maggio 2018.


costo biglietti: 20 (ridotto 15): poltronissima
15 (ridotto 10): poltrona
15 (ridotto 10): palchi I e II ordine
8: loggione


per informazioni e prevendita:
Balletto del Sud via Biasco 10, Lecce 0832.453556

Acquisto on Line

 
 
 
 
 
 
 PRIMA PAROLA
"PADRE, PERDONA LORO, PERCH NON SANNO QUELLO CHE FANNO" (Lc 23,34)
 
SECONDA PAROLA
"IN VERITA IO TI DICO: OGGI SARAI CON ME NEL PARADISO" (Lc 23,43)
 
TERZA PAROLA
"DONNA, ECCO TUO FIGLIO! ECCO TUA MADRE!" (Gv 19,2627)
 
QUARTA PAROLA
"DIO MIO, DIO MIO, PERCH MI HAI ABBANDONATO?" (Mc 15,34)
 
QUINTA PAROLA
"HO SETE" (Gv 19,28)
 
SESTA PAROLA
"TUTTO COMPIUTO" (Gv 19,30)
 
SETTIMA PAROLA
"PADRE, NELLE TUE MANI CONSEGNO IL MIO SPIRITO" (Lc 23,46)