Home arrow spettacoli
l'apres-midi dun faune PDF Stampa E-mail

 
 

Il Balletto del Sud presenta la nuova produzione
L'APRES MIDI D'UN FAUNE,
in occasione dei 100 anni dalla morte del compositore Claude Debussy,
con le scene tratte dai dipinti di Edoardo De Candia

l'artista salentino
che pi di ogni altro ha incarnato il clich dell'artista libero ed estremo,
al quale lo spettacolo dedicato.

 
 

L'APRS-MIDI D'UN FAUNE

balletto in n atto dedicato al pittore
EDOARDO DE CANDIA

coreografie di Fredy Franzutti
musiche di Claude Debussy
(1862-1918)
scene tratte dai dipinti di Edoardo De Candia

spettacolo di Danza testo e musica

Personaggi principali:
Edoardo De Candia: Carlos Montalvan
Jeanne Maigre: Letizia Giuliani

attore: Giorgio Sales

pianisti:Emanuele Balsamo, Christian Greco,
Giorgio Manni, Andrea Rucco.


materiale tratto dal catalogo della mostra
EDOARDO DE CANDIA
AMO.ODIO.ORO
Complesso Museale di San Francesco della Scarpa
Lecce 2017
mostra e catalogo a cura di Lorenzo Madaro e Brizia Minerva
per gentile concessione degli autori


 


 

 
 

 

presentazione

L'APRES MIDI D'UN FAUNE, in occasione dei 100 anni dalla morte del compositore Claude Debussy, balletto in un atto con le scene tratte dai dipinti di Edoardo De Candia, l'artista salentino che pi di ogni altro ha incarnato il clich dell'artista libero ed estremo, al quale lo spettacolo dedicato.

La produzione uno spettacolo composito di danza, testo, musica e arte visiva, realizzato seguendo gli obiettivi di innovazione e interazioni multidisciplinari che hanno caratterizzato la stagione di danza proposta quest'anno dal balletto del Sud al Teatro Apollo di Lecce.

Interpretano i ruoli principali i primi ballerini: Carlos Montalvan, cubano, noto protagonista degli spettacoli del Balletto del Sud, che danza il personaggio del pittore Edoardo De Candia, e la stella della danza internazionale Letizia Giuliani, che danza nel ruolo di Jeanne Maigre, la sua amata donna francese, frequentata intensamente negli anni '60 durante una permanenza nel Salento.
Narra la vicenda il giovane attore Giorgio Sales, diplomato nella prestigiosa Accademia Silvio D'Amico di Roma.
Eseguono i pi celebri brani di Debussy i pianisti, eccellenze diplomate al Conservatorio Tito Schipa di Lecce: 
Emanuele Balsamo, Christian Greco, Giorgio Manni, Andrea Rucco.

Nello spettacolo si vive una giornata nella marina Salentina di San Cataldo, meta preferita dal pittore Edoardo De Candia, attorno agli anni '80.
I danzatori interpretano i cittadini al mare, riproponendo delle situazioni tipiche della giornata di vacanza. 

Debussy evocato dal pianoforte, in spiaggia. Come in un quadro surreale e naif di De Candia le immagini trascolorano in poetici acquarelli. La musica dilabente, come il tratto, ha il sapore cittadino della elegante comunit, che si contrasta alla stravaganza del personaggio.

La Francia di Debussy la stessa di Jeanne Maigre, la sua donna amata, con Jeanne si scembieranno delle lettere nelle quali, la donna, lo invita a lasciare la citt del sud, per raggiungerla.

Edoardo solo citato dai racconti dell'attore. Lo spettacolo prende ispirazione dal caso umano, pi che da quello artistico pittorico.

Nel finale, completamente surreale e atemporale, appare il controverso personaggio, il cavaliere senza terra, in un suo "pomeriggio del fauno". La coreografia cita il mondo di Nijiskij raddoppiando le due figure.


 

 

 

Attore:

GIORGIO SALES

Classe 1994, Giorgio viene ammesso giovanissimo nel 2013 all'Accademia nazionale d'arte Drammatica Silvio D'Amico, dove si diploma nel 2016.
Lo stesso anno viene ammesso al corso di perfezionamento del Teatro di Roma.
Si forma sotto l'egida guida di maestri del calibro di Lorenzo Salveti, Massimo Popolizio, Arturo Cirillo, Sergio Rubini, Michele Monetta ecc.
Inizia presto le sue prime esperienze professionali con Giorgio Barberio Corsetti, Lorenzo Salveti, Valentino Villa.

i pianisti:

Christian Greco studia pianoforte presso il Conservatorio di Musica Tito Schipa di Lecce sotto la guida del M Corrado De Bernart. Avviato agli studi musicali dal M Fabrizio Vecchio, prosegue con il M Concita Capezza affiancando, nel a.a.2014/15, gli studi di composizione con il M Gioacchino Palma. Vincitore di numerosi concorsi nazionali e internazionali, nel 2013 si aggiudica il 1 premio assoluto con lode e borsa di studio al concorso Symphonia di Scorrano e il 1 premio assoluto al Nuova Coppa Pianisti di Osimo. Ha partecipato a masterclass pianistiche coi Maestri Emilia Fadini, Andrej Gavrilov, Cristiano Burato, Jaak Sikk e alla masterclass di clavicembalo con il M Egon Mihajlovic. Dal 2017 entrato a far parte dellAssociazione Musicale Seraphicus.



Giorgio Manni laureato in pianoforte con il M Mariagrazia Lioy e ha partecipato al corso "interpretazione nel repertorio settecentesco fino ai primi dell' 800 con il M Emilia Fadini. Ha frequentato il corso professionale per tecnici Accordatori "Piano solo Lab " di Martina Franca con gli insegnanti Griffi, Buccitti, Doria e Angeletti. In luglio 2016 ha partecipato al corso di perfezionamento pianistico solistico del "Miami Festival Piano Academy" a Miami, avendo anche la funzione di Manutentore e  Tecnico Accordatore dei pianoforti per tutta la durata del Festival. Attualmente impegnato in uno stage come Tecnico Accordatore presso l'associazione culturale la "Ghironda" di Martina Franca.



Andrea Rucco, pianista. Ha conseguito il diploma accademico di primo livello con 110 lode e menzione donore sotto la guida del M. Maria grazia Lioy. Vincitore di numerosi concorsi nazionali e internazionali, si esibito da solista nel concerto per due pianoforti e orchestra di Poulenc diretto dal M. Michele Nitti; ha preso parte agli eventi Piano city a Milano e Piano lab a Martina Franca. Ha partecipato a master tra cui quelli tenuti dal M. Emilia Fadini e da Riccardo Risaliti; attualmente studia ingegneria biomedica presso il Politecnico di Milano.



Emanuele Balsamo, nato nel 2000, ha intrapreso lo studio del pianoforte allet di 6 anni sotto la guida del M M. Caputo. Nel 2014 entra nella classe del M M. Lioy con la quale studia al conservatorio di Lecce Tito Schipa al secondo anno del triennio accademico.
Vincitore di primi premi e primi premi assoluti in numerosi concorsi nazionali ed internazionali (tra i quali: Premio Bernstein, Alliste (LE) nel 2013, Euterpe, Corato (BA) nel 2015; La Vallonea, Tricase (LE) nel 2017), si perfezionato con i Maestri A. Protopapa, R. Risaliti, L. Cioffi. 
Con il M. F. Libetta, suo docente di musica da camera, ha preso parte al concerto per Franco Battiato che lha visto impegnato nellesecuzione, insieme ad altri pianisti, dellintegrale delle Visions de lAmen di O. Messiaen. 
Ha partecipato a numerosi concerti in qualit di pianista accompagnatore, camerista e solista nelle stagioni concertistiche dellassociazione Seraphicus di cui membro. 
Dal 2015 iscritto al CGP (Coro Giovanile Pugliese), diretto dal M L. Leo, partecipando a numerosi concerti, tra i quali si ricordino quello alla National Concert Hall di Dublino nel 2016, al Musikverein di Vienna nel 2017.
 
 
 
 
 

 




 

 FOTO ALTA DEFINIZIONE:

click on the pictures for download

 

 

 

 ALTRE FOTO ALTA DEFINIZIONE