Home
Romeo e Giulietta, Caikovskij PDF Stampa E-mail

Caikovskij
Romeo e Giulietta

op.23 FF/'06
coreografie di Fredy Franzutti
musiche di Piotr Ilic Caikovskij
(ouverture-fantasia da Shakespeare)
scene di Francesco Palma
luci di Sabina Fracassi, Piero Calò

balletto in un atto
durata 20 m'

Image


 

Image Presentazione
Il balletto "Romeo e Giulietta", sull'omonima ouverture-fantasia da Shakespeare di Piotr Ilic Caikovskij, è la creazone n°23 di Fredy Franzutti. La coreografia riassume in 20 minuti circa l'intera popolare vicenda degli infelici amanti di Verona. Procedendo per quadri, come propone la partitura di Caikovskij, scorre, nel veloce susseguirsi degli eventi, la successione delle scene salienti: la festa in casa Capuleti, il balcone, la piazza, la camera da letto, la tomba. Un susseguirsi di emozioni, fanno rivivere la storia d'amore più famosa del mondo, nella produzione che si avvale delle scenografie di Francesco Palma.

" Talvolta, ci si commuove per le vicende di amanti infelici. E con Romeo e Giulietta si arriva, qualsiasi esperienza si abbia alle spalle, e non importa a quale età, addirittura a condividere i dolori innocenti dei due adolescenti. Così, come chi legge le vicende narrate da Shakespeare, finisce col ritrovarsi totalmente coinvolto, così gli amanti si annullano uno nell'altro (e la morte finale è al tempo stesso simbolo della sofferenza che sempre provoca la tensione del grande amore, e simbolo di codesto dissolvimento dell'individualità): così ho ammirato e tentato di rappresentare come pura sia stata la trasformazione di due ragazzi in una coppia, di una rappresentazione teatrale in un evento psicologico condiviso da un intero pubblico " -

Fredy Franzutti


Image