Home arrow last news arrow Miti in Scena in Sicilia
Home
spettacoli
eventi
danze nelle opere
la compagnia
coreografo
la scuola
associazione
calendario
stories
last news
video
progetti
Dove siamo
audizione
trasparenza
area vendita

scegliete qui lo spettacolo
per il vostro teatro o festival
stagione 2019/2020 ↓


Miti in Scena in Sicilia PDF Stampa E-mail

COMUNICATO

Il Balletto del Sud inaugura con “MITI IN SCENA”
la XXVIII edizione del Festival Internazionale del Balletto, in Sicilia

Foto alta definizione
click sull'immagine e attendere download

 ↑ Nuria Salado Fustè e Alessandro De Ceglia


↑ Andrea Sirianni


↑  Alice Leoncini e Alessandro De Ceglia


↑  Paolo Ciofini

ALTRE FOTO AD ALTA DEFINIZIONE

INFORMAZIONI SPETTACOLO


documento formato word

 




l  Balletto del Sud presenta, nel cartellone della XXVIII edizione del Festival Internazionale del Balletto, in Sicilia, lo spettacolo: Miti in Scena, recital di teatro e danza dedicato al mito antico ed ai racconti mitologici. 

Gli spettacoli sono previsti per sabato 26 ottobre (ore 20.30) al Teatro Politeama di Caltagirone – Catania – e Domenica 27 ottobre (ore 18.30) al Teatro Garibaldi di Avola – Siracusa-.

"Miti in Scena" porta in rassegna capolavori della musica e della letteratura a soggetto mitologico, alternando balletti tratti dal repertorio classico - ricostruiti nei costumi e nello stile - a coreografie a tema create dal direttore della compagnia Fredy Franzutti.


L’arte dello spettacolo e della rappresentazione è stata da sempre affascinata dalla cultura classica del mito e delle divinità greche.


Le statue di Fidia, il tempio di Atena Nike, hanno affascinano la cultura europea influenzando, le arti figurative e plastiche, e anche il balletto e la musica.
Fin dal settecento gli scavi del tedesco Johann Winckelmann affascinano e influenzano il gusto estetico successivo.
L’arte greca, la plasticità delle statue, le scene descritte sui vasi - ninfe e fauni che si inseguono all’infinito - le maschere della tragedia, sono state fonte di ispirazione e materia di reinterpretazione per musicisti e coreografi che, attratti dal gusto e dalla ricerca per il classico, hanno creato capolavori della musica e del balletto.


Il programma alterna, con diverse soluzioni, quadri emozionali ed evocativi a brani di brillante virtuosismo.

Protagonisti sono i primi ballerini del Balletto del Sud: Nuria Salado Fustè, Alessandro De Ceglia e Matias Iaconianni e alcuni solisti Alice Leoncini, Paolo Ciofini, Lorenzo Lupi e Valerio Torelli.

Partecipa allo spettacolo l'attore Andrea Sirianni, residente nella compagnia, impegnato nell’interpretazione di testi di Gianbattista Marino – l’elogio alla rosa da "L’Adone", il monologo di Aiace - di Sofocle -, l'Ulisse - avvolto dalle fiamme, dal XXVI canto dell'Inferno di Dante -, e la poesia Itaca di Costantino Kavafis.

L’inizio della serata è un “Elogio alla Rosa”, con il celebre adagio di Čajkovskij, seguito da un passo a due dedicato alle metamorfosi di Ovidio. Vediamo poi: l’Idolo d’oro - traduzione di Apollo nella cultura indiana -, gli amori contrastati di Piramo e Tisbe, un quadro dedicato alla figura mitologica del tritone, l’incontro tra Leda e Giove mutato in cigno, il mito della nascita dell’uomo sotto gli incantesimi di Prometeo,  Cupido nella brillante coreografia di Marius Petipa, il rapimento del giovane Ganimede da parte di Giove.

Lo spettacolo "Miti in Scena" è l’apertura della XXVIII edizione del Festival Internazionale del Balletto realizzato con successo in Sicilia, diretto e organizzato dall’associazione "Arteviva".


Il Balletto del Sud ha partecipato stabilmente a tutte le edizioni dal 2005 ad oggi, presentando dalle rivisitazioni dei grandi titoli della tradizione romantica a spettacoli con concezione moderna, serate di Teatro e Danza anche con ospiti internazionali come i primi ballerini dell’Opera di Sofia, Lindsay Kemp e Luciana Savignano.
Tra i suggestivi contenitori che hanno, negli anni, ospitato le diverse edizioni del Festival ricordiamo: il Castello Maniace e le Latomie del Paradiso di Siracusa, i Teatri di Avola, Noto e Caltagirone.


Per informazioni: 0832.453556