Home arrow last news arrow franzutti bolero a Sofia
Home
spettacoli
eventi
danze nelle opere
la compagnia
coreografo
la scuola
associazione
calendario
stories
last news
video
progetti
Dove siamo
audizione
trasparenza
area vendita

scegliete qui lo spettacolo
per il vostro teatro o festival
stagione 2019/2020 ↓


franzutti bolero a Sofia PDF Stampa E-mail

 

 Fredy Franzutti con “Bolero"
ospite al Teatro dell'Opera di Sofia
Debutto il 10 febbraio 2021

***
Il BALLETTO DEL SUD
con la diretta streaming
"Le Lettere Ritrovate"

Progetto del Teatro Pubblico Pugliese: "Indovina chi viene a (S)cena"

 click on the pictures
for download HD

Fredy Franzutti
al Teatro dell'Opera di Sofia


Il corpo di ballo dell'Opera di Sofia
duante le prove




  Balletto del Sud
Le lettere ritrovate



 

 

 


Il coreografo italiano Fredy Franzutti, direttore dal 1995 del Balletto del Sud, è impegnato in questi giorni in Bulgaria nella realizzazione della sua versione del Boléro di Ravel per la compagnia del Balletto Nazionale del Teatro dell'Opera di Sofia.

La prima è prevista per mercoledì 10 Febbraio 2021.

Per la sua versione del Boléro, Franzutti si è ispirato ai limiti imposti a noi tutti dall’attuale congiuntura sanitaria/sociale – anche se in Bulgaria i provvedimenti governativi non impongono il distanziamento fra gli artisti, in prova e in scena, ma semplice prudenza e cautela – immaginando una festa danzata nel corso della quale i partecipanti rispettano il distanziamento sociale anelando al contatto umano che è loro proibito.

Per l'allestimento di Boléro Franzutti ha curato anche le scene e i costumi.
Il Bolero divide la serata con la celebre Carmen Suite di Alberto Alonso.
 
Franzutti era già stato più volte ospite del teatro di Sofia.
Già nel 1997 in occasione della creazione di un breve balletto, "On the Crossing" su musiche di René Aubry, per dieci solisti del teatro.

Nel 2019 ha realizzato la sua versione coreografica dei Carmina Burana di Orff, che, a partire dalla scorsa stagione, è entrata stabilmente nel repertorio del Balletto Nazionale, con numerose repliche nel corso di tutto l’anno.

Nel mese di Novembre 2020 ha creato i movimenti coreografici dell’Opera Elektra, con la regia di Plamen Kartaloff.
 
Sara Nora Krysteva, direttrice del Balletto Nazionale di Sofia ha commissionato a Franzutti, per la stagione 2021, la nuova versione coreografica di un titolo del repertorio classico, con il progetto di inserire stabilmente anche questa nuova creazione nel repertorio della compagnia.  

* * *

Il Balletto del Sud, la compagnia italiana diretta da Fredy Franzutti, ha presentato, domenica 31 gennaio 2021, in diretta streaming dal Palazzo Marchesale di Taviano (Le), lo spettacolo dal titolo: “Le lettere ritrovate” performance di 30 minuti di poesia e danza con le coreografie di Fredy Franzutti  e le rime di Giacomo Leopardi.

La performance racconta di “Romanticismo”, di come la letteratura italiana abbia influenzato l’arte della danza nel periodo Romantico. Specialmente la poetica di Giacomo Leopardi che più si identifica con il senso proprio del balletto romantico di metà ottocento.
Si evidenziano le similitudini con i giovani nobili coevi - del Salento - con similare vocazione a non condurre una vita da “giovin signore”. Come il poeta di Recanati si impegnano nella vita sociale con atteggiamento critico e passione. Eccellendo nella scrittura, nella politica o in vicende eroiche risorgimentali.
La connessione Tra Leopardi e il Salento è il ritrovamento nel 2002 in terra salentina di un documento datato 11 dicembre 1832, prezioso per la migliore comprensione della vicenda umana e artistica del poeta di Recanati: le lettere indirizzate all’amico Antonio Ranieri.
Ritrovate nel Comune di Salice Salentino, erano misteriosamente, dietro un quadro, nella chiesetta della Madonna del Latte, ad un chilometro dal centro abitato.


La performance “Le lettere ritrovate”, anche se presenta coreografie nuove con una diversa concezione scenica, è concepita come “spin-off” dello spettacolo “Serata Romantica”, da diversi anni in tournée nazionale.

Interpreti sono i solisti e primi ballerini del Balletto del Sud: Nuria Salado Fustè, Alice Leoncini, Carlos Montalván, Matias Iaconianni, Ovidiu Chitanu. L’attore Andrea Sirianni interpreta Leopardi e la voce fuoricampo è di Donato Chiarello. Regia, coreografie e testi sono di Fredy Franzutti.
Maestro di ballo e ripetitore è Francesco Sorrentino.

La performance con la diretta streaming è inserita nel progetto “Indovina chi viene a (S)cena” promosso e organizzato dal Teatro Pubblico Pugliese, che ha provveduto anche alla logistica e alla realizzazione dei video.


Balletto del Sud
Segreteria: tel. 0832 45 35 56