Vesa Tonova PDF Stampa E-mail

Image Il suo talento è stato apprezzato fin quando era studente alla Scuola Statale di balletto e coreografia di Sofia, dove si è diplomata nel 1989. Era un allieva modello della prima-ballerina Emilia Dragostinova.
Dal 1989 si è unita al cast del Balletto Nazionale di stato. Ha effettuato le prime parti in "Romeo e Giulietta", "Giselle", "Lo Schiaccianoci" , "La Bella Addormentata", "Cenerentola", "Lago dei cigni", ecc.
Al concorso internazionale a Jackson, Stati Uniti, nel 1986, lei ha ottenuto il quarto posto.
E 'stata due volte insignita del Premio danza junior, con Vladimir Roger come partner, al Concorso Internazionale di balletto a Varna (1986, 1988), ha ottenuto il Premio per passo a due e il Premio della Performance Internazionale di Coreografia Balletto Contest a Varna (1990), è stata finalista al concorso di Osaka (1988) ed ha vinto il Concorso Internazionale di Balletto a Parigi (1986) e di Mosca (1989).

Vesa Tonova ha danzato coreografie di George Balanchine, John Kranko. E 'stata invitata nel 1991 a Berlino da Hans Vogel a partecipare ad uno spettacolo con sue coreografia. E' divenuta nel 1992 prima ballerina del Teatro dell'Opera e balletto di Sofia. Con la Compagnia è stata artista ospite in Europa, Asia e Sud America. In qualità di guest-artist ha danzato i più importanti ruoli del repertorio classico in Nuova Caledonia, Australia, "Florida - 2004.
Nel 2003 le è stato assegnato il premio del "Christal lira" per l'arte del balletto.

Vesa Tonova è stata nel 2006 prima ballerina sopite del Balletto del Sud nella produzione "Carosello Italiano" di Fredy Franzutti in tournèe in Vietnam.

Nello stesso anno ha danzato, sempre con il Balletto del Sud,  il ruolo di Giulietta al festival Amores (a cura di Vittoria Ottolenghi) in piazza Maggiore a Bologna.

Hanno scritto di lei:

" Sono stato felice per la prima rappresentazione di "Bella Addormentata". La prestazione di Vesa Tonova, una ballerina di qualità sbalorditiva mi ha lasciato senza parole. I suoi movimenti sono aggraziati e puri, le sue braccia sono così espressive - hanno preso il mio fiato, la sua tecnica è esplosiva. Lei è una ballerina di notevoli competenze e professionalità, la sua performance osserva le regole e mi fa rabbrividire.

Mahar Vaziev (Direttore del balletto al Teatro Mariinskij di San Pietroburgo, oggi del Teatro alla Scala di Milano), sul settimanale Kultura

"Giselle di Vesa Tonova fu accolto con entusiasmo, dove è stata piena di ingenuità affascinante e di conquistare il potere emozionale. Una leggerezza ariosa, che fissa degli atteggiamenti scultorea, plasticamente transizioni sfumate nei dialoghi della danza, erano le caratteristiche della sua interpretazione."

Ana Alexandrova, il quotidiano "Dum"

"Vesa Tonova è un naturale Silfide nato - gara, esaltato, poetico. Sua danza in questo gioco è stato caratterizzato da musicalità irreprensibile, un senso di stile e di intaglio di dettagli."

Teodor Popov, "Musica"