Letizia Giuliani PDF Stampa E-mail


       Letizia Giuliani, oggi considerata personaggio di spicco della danza internazionale e nuovo orgoglio italiano, nasce a Roma nel 1980 ed inizia a studiare danza alla Scuola di Ballo del Teatro dell’ Opera di Roma dove si diploma con la Lode nel 1998, nello stesso anno entra a far parte del corpo di ballo, interpretando da subito ruoliprincipali in diversi balletti di Balanchine, Amodio, Aley, Petipà, Grigorovich, Petit.

 
Nel 2001 entra a far parte del corpo di ballo del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, dove, in qualità di prima ballerina, interpreta “Proust ou les intermittences ducoeur” (R. Petit), "Lo Schiaccianoci" e “Giselle” (E.Polyakov), “Vedova Allegra” (Hynd), “Coppelia” e "Don Quixote " (C.Jude), “Carmen” (A. Amodio), “Concerto Barocco” (G. Balanchine), “LesSylphides” (M. Fokine), "L' uccello di fuoco" (M.Fokine), “The Vertiginus Thrill of Exactitude” (W. Forsythe), “Serenade” (G. Balanchine), "LaSylphide" (Bournonville), “L’ après midid’ un faune” (A. Amodio), “Le Sacre du Printemps” (J. Neumeier), “Donne” e “Sheherazade” (creati per lei da Gheorghe Iancu), “Estri” (Aurelio Miloss), "L'uccello di fuoco", "Dafnis y Cloe" (Lucinda Childs), “Don Quixote” (V. Derevianko), “BBB” (Massimo Moricone), ”La fine du jour” (Fabrizio Monteverde), “Barbablu" e "poltrona d'amore" (Fabrizio Monteverde), “Dialoghi sulla deposizione” (V. Sieni), "Annonciation" (A. Preljocäj), "Sechs Stanze" (J. Kyliàn).
 
Nel 2003 Florance Clerc, etoilè dell' Opéra di Parigi ed in quel momento direttrice di MaggioDanza, la nomina Prima Ballerina a scena aperta.
 
Partecipa ad importanti festivale galà nazionali ed internazionali a Tokio, Osaka, Hong Kong, Madrid, Barcellona, Bilbao, Valencia, Girona, Stoccolma, Vail Colorado, Miami, Roma, Milano, Napoli, Palermo, Catania, ecc...

Nel 2006 è prima ballerina per le produzioni “Sleeping Beauty” (Peter Wright), “Carmina Burana”, “Season” e ”The Beauty and Beast” (David Bintley) al Birmingham Royal Ballet.
E' invitata dal regista Pier Luigi Pizzi, a danzare nelle opere “Thaiis”, “Les pecheurs de perles” (a Venezia e Tokio) “Gioconda” (all'Arena di Verona, Barcellona, Madrid e Roma dove è al fianco di  Roberto Bolle e Angel Corella).

Christopher Wheeldon la invita al Metropolitan di New York per la ”Gioconda”, l'Arena di Verona per "Romeo e Giulietta" di A. Amodio con Roberto Bolle, il Festival internazionale di Vail per la presentazione della nuova compagnia di Christopher Weeldon, il Teatro Real di Madrid per la presentazione della nuova compagnia di Angel Corella, il Teatro Masimo di Palermo ed al Teatro Bellini di Catania per una nuova versione di Luciano Cannito di "Romeo e Gulietta".

Nel 2009 è poi chiamata da Charles Jude a Bordeaux per Don Quixote e Da Monique Loudieres per la sua versione di "Giselle" all' Opera di Nizza ed Avignone.
Riceve i premi: “Oscar dei giovani” (dal sindaco di Roma Francesco Rutelli), “Premio Positano”, ”Premio Gino Tani”, “Premio Adriana Panni”, premio “Danza & Danza”, Premio di “Volterra“, Premio “Apuli Arte” e premio "Roma in Danza".
Latizia Giuliani danza al fianco di Igor Yebra, Massimo Murru, Roberto Bolle, Angel Corella, Umberto De Luca, Francesco Marzola, Conzalo Garcia, Alessandro Riga, Iain Mackay, Alessio Carbone, Alessandro Molin, Alessandro Macario, Riccardo Di Cosmo, Alessandro Tiburzi, Mario Marozzi, Guillaume Cote, Zdenek Konvalina, Josè Perez e Gheorghe Iancu.
 
Nel 2009 Daniel Esralov la vuole protagonista della coreografia di apertura del Festival di Sanremo.
A Maggio 2011 viene invitata ad interpretare il  ruolo di Gelsomina nel balletto "La Strada" della  serata "Omaggio a Nino Rota" all' Arena di Verona, al Teatro dell'Opera di Roma ad Ottobre 2012 per l'opera "La Gioconda" di Ponchielli ed a Febbraio 2013 per la "Giselle "di Patrice Bart.
Nel maggio 2013 balla la danza delle ore nella " La Gioconda" all'Opera di Parigi Bastille.
 
Da novembre 2013 collabora con il Balletto del Sud, diretto da Fredy Franzutti, danzando il ruolo di Carmen in tournèe nazionale.