Home arrow last news arrow la sagra della primavera - debutto
Home
spettacoli
eventi
danze nelle opere
la compagnia
coreografo
la scuola
associazione
calendario
stories
last news
video
progetti
Dove siamo
audizione
trasparenza
area vendita

scegliete qui lo spettacolo
per il vostro teatro o festival
stagione 2019/2020 ↓


la sagra della primavera - debutto PDF Stampa E-mail
Image É iniziata la prevendita dei biglietti per il dittico “L'uccello di Fuoco” e “La Sagra della Primavera” del Balletto del Sud con le coreografie di Fredy Franzutti su musiche di Igor Stravinskij eseguite dall'Orchestra Tito Schipa diretta da Pierre-André Valade, in scena al Teatro Politeama Greco di Lecce il13, 14 e 15 dicembre nel cartellone della stagione sinfonica ideato da Ivan Fedele.

Nella prima parte, “L'Uccello di Fuoco”, si narrano le avventure l'avventura del principe Ivan che, grazie all'aiuto del magico uccello dalle piume di fuoco, salva la bella Zavierna, una principessa prigioniera del terribile mago Katschei. La fiaba è una delle più antiche della tradizione russa. In una speciale rivisitazione ispirata ai films di avventura fantasy, e precisamente ad un capolavoro degli anni 80: “Conan il Barbaro” di John Milius, Franzutti propone la figura del principe come eroe distruttore dal cuore di pietra. Interpretano i ruoli principali: Katerina Petrova (L'Uccello di Fuoco), Alessandro De Ceglia (il principe Ivan), Vittoria Pellegrino (la principessa Tzavierna), e l'attore Andrea Sirianni (il mago Katschej). Le scene sono di Francesco Palma.

Nella seconda parte, il debutto della nuova produzione del Balletto del Sud: “La Sagra della Primavera”, la 32esima produzione che il coreografo Fredy Franzutti crea per la compagnia.
La coreografia ripercorre e rielabora il soggetto originale del balletto creato da Vaclav Nižinskij nel 1913 sulle note di Igor Stravinskij: un rito sacrificale pagano che si svolgeva all'inizio della primavera, durante il quale un'adolescente veniva scelta per ballare sino alla morte con lo scopo di propiziare la benevolenza degli dei in vista della nuova stagione.
Franzutti traspone geograficamente la vicenda nell'Italia più retriva e arcaica del meridione, dove gli echi del rapporto con la cultura ortodossa hanno lasciato solchi ancora percepibili.
Sul naturale accostamento del soggetto originale al fenomeno del Tarantismo (manifestazione isterica convulsiva provocata dal morso di ragni), che vedeva la donna punta dalla tarantola danzare fino allo sfinimento per esorcizzare il male del veleno, si basa la drammaturgica del nuovo balletto che trova riferimenti e citazioni nella cultura popolare precipua del Salento.
La Sagra della Primavera è una coreografia corale che coinvolge tutta la compagnia, nel ruolo dell'eletta danza Chiara Mazzola nuova interprete principale dei balletti di Franzutti.
Le scene sono tratte dai dipinti di Ezechiele Leandro pittore e scultore italiano vissuto nel Salento.

I biglietti si possono acquistare presso il botteghino del Teatro Politeama Greco (tel.0832.241468) o presso l'ufficio informazioni del Castello Carlo V (tel. 0832.246517) al costo di € 20 + d.p. (ridotto € 15 + d.p.) per le poltronissime e i palchi del I ordine, € 15 + d.p. (ridotto € 10 + d.p.) per le poltrone e i palchi del II ordine.