Home arrow progetti arrow settimana della danza
settimana della danza 2015 PDF Stampa E-mail

 

Dal 26 al 30 Aprile 2015 il BALLETTO DEL SUD presenta La Settimana della Danza, un ampio progetto di spettacoli, stage, conferenze e matinée per le scolaresche realizzato presso i CANTIERI TEATRALI KOREJA di Lecce.

 
La direzione artistica del progetto è affidata a Fredy Franzutti coreografo e direttore del Balletto del Sud, compagnia che ha raggiunto con successo il 20esimo anno di attività.
 
La settimana della danza ha come obiettivo quello di diffondere i nuovi linguaggi con spettacoli che affrontano soggetti e temi legati alla contemporaneità; approfondire gli stimoli visivi e musicali utilizzati negli spettacoli, mediante conferenze divulgative con contenuti musicali e di storia dell'arte; creare un nuovo pubblico per mezzo della sensibilizzazione di associazioni culturali presenti sul territorio, di operazioni di coinvolgimento realizzate in altri siti della città e di matinée per le scolaresche; formazione specifica della danza con la realizzazione di master class, stage  e lezioni aperte.

La settimana della danza è realizzata in occasione della giornata mondiale della danza che si festeggia ogni anno il 29 Aprile promossa dall'International Dance Council dell'UNESCO.
Una giornata che accomuna tutti i paesi del mondo.



Programma

Gli spettacoli in programma sono: “Le Quattro Stagioni” e “Serata Stravinskij”, due tra le produzioni più contemporanee del repertorio della compagnia che, fondata dal coreografo Fredy Franzutti nel 1995, quest'anno festeggia il 20° anno di attività.

Gli spettacoli:

 


  •      SERATA STRAVISNKIJ

    (L’Uccello di Fuoco e La Sagra della Primavera)

    Domenica 26 aprile ore 19,30 / mercoledì 29 e giovedì 30 aprile ore 21,00.

Titolo tra i più interessanti della tournée 2015/2016 del Balletto del Sud, “Serata Stravinskij”, è un programma di balletto che diffonde presso il grande pubblico, un repertorio storico di eccezionale importanza e lo fa con la consueta originalità del coreografo Fredy Franzutti. Originalità riconosciuta dai numerosi spettatori che assistono agli spettacoli della sua tournée nei diversi teatri e festival nazionali ed internazionali e ne hanno decretato il successo ad ogni replica.

L'Uccello di Fuoco

coreografie di Fredy Franzutti
musiche di Igor Stravisnkij
scene di Francesco Palma


L' Uccello di Fuoco è ambientato in una terra che si identifica con la Siberia, nel conflittuale rapporto con la confinante Mongolia; una Russia preistorica, dove un principe di stirpe reale ma guerriero, il principe Ivan, salva la bella principessa Zarievna, prigioniera del terribile mago Katscheij, grazie all'aiuto del magico uccello dalle piume di fuoco.
La speciale rivisitazione di Fredy Franzutti de “L'Uccello di Fuoco, è ispirata ai film di avventura fantasy, proponendo la figura del principe come eroe distruttore dal cuore di pietra.

La Sagra della Primavera


coreografie di Fredy Franzutti
musiche di Igor Stravisnkij
scene di Ezechiele Leandro


La sagra della primavera è considerato unanimemente una meraviglia della cultura del ‘900 europeo. Dalla prima edizione ad oggi diversi coreografi si sono misurati con il brano ricco di suggestive e violente sonorità, sino alla trasposizione di Franzutti che sposta geograficamente la vicenda nell'Italia più retriva e arcaica del meridione.

Sul naturale accostamento del soggetto originale al fenomeno del Tarantismo che vedeva la donna punta dalla tarantola danzare fino allo sfinimento per esorcizzare il male del veleno, si basa la drammaturgia del nuovo balletto di Franzutti che trova riferimenti e citazioni nella cultura popolare precipua del Salento. La produzione è impreziosita dalle scene tratte dai dipinti del pittore Ezechiele Leandro.

La critica specializzata scrive:
« Prova superata quindi per il bravo coreografo che ancora una volta si conferma in un percorso di crescita che già attestiamo da anni »  (Eraldo Martucci- Contrappunti)

« Franzutti risolve la questione in maniera geniale, collegando il concetto di danza ossessiva a quello del tarantismo, cardine della cultura meridionale e salentina che affonda le sue radici in un mondo ancestrale ancora parzialmente inesplorato che trova la sua ragion d'essere nella ritualità pagana, proprio come previsto da Stravinskij. » (Fernando Greco - Il tacco d'Italia)

« Ovviamente Franzutti ha, e sa, trasporre lo spirito trascinante della musica in dimensioni che si riagganciano con equilibrio e gusto ad atmosfere anche “nostre” creando un equilibrato mixage di moderno ed accademico volto ad esaltare lo spirito della musica in un ottica vicina alla sensibilità mediterranea, ma contagiosamente vibrante al punto da rendere lo spettatore partecipe in toto all'evento » (Nicola Sbisà – La Gazzetta del Mezzogiorno)

Danzano nei ruoli principali: Nuria Salado Fustè ( l’Uccello di Fuoco ), Alessandro De Ceglia (il principe Ivan), Vittoria Pellegrino (la principessa Tzarievna), Andrea Sirianni (il mago Katcheij), Chiara Mazzola (L'Eletta), Alexander Yakovlev (il Fanciullo)

 

prendi qui il tuo biglietto

FOTO ALTA DEFINIZIONE
Clik sulla foto per download


Foto di Giovanni Vecchi

 foto di Fabio Serino


foto di Fabio Serino

 ALTRE FOTO ALTA DEFINIZIONE

 

info e costi:
Spettacoli: biglietto: € 15,00 posto unico, €10,00 ridotto. Per informazioni e prevendite:
Cantieri Teatrali Koreja, Via Guido Dorso Lecce tel. 0832.242000
Balletto del Sud, Via Biasco 10 Lecce, tel.0832.453556. Vendita on line su www.ciaotickets.com


 
  •     LE QUATTRO STAGIONI

    di W.H. Auden (performance di teatro e danza)

    lunedì 27 e martedì 28 aprile ore 21.00

coreografie di Fredy Franzutti
musiche di Antonio Vivaldi e John Cage
scene di Isabella Ducrot
testi di W. H. Auden interpretati da

Andrea Sirianni

 
Lo spettacolo ha più di un motivo di interesse:
musicalmente, perché “le Stagioni” di Vivaldi sono intervallate da testi recitati del poeta inglese W. H. Auden e da citazioni di musiche registrate di John Cage; per le scenografie dipinte da Isabella Ducrot, nota artista romana sensibile alla contemporaneità astratta; per l’impegno di ricerca e qualità della compagnia di Fredy Franzutti, che si presenta con uno spettacolo inusuale e originale di teatro (le poesie sono recitate dal valido attore Andrea Sirianni) e danza.

L’argomento trattato utilizza le stagioni, intese come mutamento climatico dell’anno solare – ispirazione di base del capolavoro di Vivaldi – per riflettere sulle fasi della vita dell’uomo.

Le stagioni della vita o meglio dei sentimenti sono legate alla reazione emotiva dell’individuo collettivo agli eventi che accadono.

Per sostenere la tesi Franzutti affida la legazione dei quadri danzati alle rime del poeta inglese (americanizzato nel 1939) Wystan Hugh Auden e alla sua analisi, spesso “peggiorista” – attributo che Auden aveva coniato per se - della società dell’uomo comune o meglio qualunque definito “l’ignoto cittadino”.

Scopriamo che l’alternarsi delle stagioni delle emozioni altro non è che la Vita in una società con la paradossale centralità riservata a chi non conta nulla – quei cittadini ignoti che il potere modella come cera, l’industria sfrutta come servi e l’arte canta come eroi.       

“Le Quattro Stagioni” che ha debuttato al Teatro Politeama Greco di Lecce nel 2012 è stato prodotto in Puglia con il sostegno di PO FESR 2007/2013 - Asse IV - Produzione di nuovi spettacoli in “prima nazionale”- Teatro/Danza, progetto affidato dalla Regione Puglia al Teatro Pubblico Pugliese ed ha replicato, riscuotendo ampi consensi di pubblico e critica, in diversi teatri e festival italiani come il Teatro Verdi di Pisa, il San Niccolò di Chioggia, numerosi comuni della Puglia e, dopo le date ai Cantieri Teatrali Koreja di Lecce, continuerà la sua tournée in Calabria e nel 2016 debutterà al Teatro Olimpico di Roma.

« E’ la vita con i suoi cicli l’anima pulsante del bel lavoro “Le quattro stagioni” di Fredy Franzutti per il Balletto del Sud. Insieme alle coreografie articolate e post-classiche nutrite di assoli, duetti e intense parti corali interpretate della compagnia salentina, troviamo le parole del premio Pulitzer W.H. Auden ben recitate da Andrea Sirianni e l’imponente impianto scenico firmato da Isabella Ducrot.»                  

Maria Luisa Buzzi - Danza & Danza

Danzano: Nuria Salado Fusté, Alessandro De Ceglia, Vittoria Pellegrino,Chiara Mazzola, Francesca Bruno, Federica Resta, Francesco Cafforio, Alexander Yakovlev, Lorenzo Bernardi, Francesco Rovea.

 

FOTO ALTA DEFINIZIONE
Clik sulle foto per download
foto di Francesco Sciolti
 


info e costi:
Spettacoli: biglietto: € 15,00 posto unico, €10,00 ridotto. Per informazioni e prevendite:
Cantieri Teatrali Koreja, Via Guido Dorso Lecce tel. 0832.242000
Balletto del Sud, Via Biasco 10 Lecce, tel.0832.453556. Vendita on line su www.ciaotickets.com

 TESTI
 
 MUSICHE


 
 
 

GLI SPETTACOLI REALIZZATI



Ermanno Romanelli
  ← Ermanno Romanelli clik sull'immagine per alta definizione

LE CONFERENZE 

• Domenica 26  alle ore 18.00, nel foyer dei Cantieri Teatrali Koreja, ha luogo una conferenza con video-citazioni a cura di Ermanno Romanelli dal titolo: La Sagra, il copione dello scandalo nella quale si analizza la possibile tesi che il disastroso debutto parigino sia stato abilmente architettato da Stravinskij e dall’astuto impresario Diaghilev a fini promozionali.

Ermanno Romanelli, giornalista dal 1986, è iscritto all’albo dei pubblicisti della Toscana dal 1989. Ha svolto in modo coordinato e continuato attività di cronista per le pagine di spettacoli e cultura, con un’attenzione privilegiata rivolta alla danza. Si è occupato della redazione di interviste, presentazioni e recensioni di spettacoli coreografici per l’agenzia di stampa AGL, il gruppo quotidini locali, i quotidiani Il Tirreno, il Corriere dell’Umbria, La Gazzetta del Mezzogiorno, e le riviste Il giornale della danza, Danza & Danza, Sipario, Dance news, Pointe.

• Nei giorni 26, 29 e 30 introduce la Sagra della Primavera (seconda parte di “Serata Straviskij”) un breve intervento a cura di Mariela Agostinacchio dal titolo: Conosciamo Ezechiele Leandro (Lequile, 10 aprile 1905 – San Cesario di Lecce, 17 febbraio 1981) pittore, scultore e poeta italiano, vissuto nel Salento.

Mariella Agostinacchio, docente di Storia dell’Arte si è laureata a Roma in Storia dell’Arte moderna presso la prima cattedra di Storia dell’Università agli Studi di Roma La Sapienza.  Perfezionatasi in Didattica generale e museale presso l’Università agli studi di Roma Tre, si è specializzata presso la Scuola di Biblioteconomia della Biblioteca Apostolica Vaticana. Studiosa e organizzatrice ad una serie di convegni e giornate di studio sui temi della storia dell’arte. Collabora alla rivista di Arte Contemporanea “Next”; Da settembre 2013 collabora stabilmente alla pagina culturale de l’Ora del Salento.

• Nei giorni 27, 28 introduce “Le Quattro Stagioni” un breve intervento a cura di Eraldo Martucci dal titolo: Conosciamo John Cage (Los Angeles, 5 settembre 1912 – New York, 12 agosto 1992) compositore, teorico musicale e scrittore statunitense.

Eraldo Martucci, giornalista pubblicista e avvocato, dal marzo 1997 è il critico musicale del “Nuovo Quotidiano di Puglia”. E’ iscritto all’Associazione Nazionale Critici Musicali ed ha collaborato con la rivista francese Opèra International. Scrive regolarmente sul mensile “Contrappunti”. Dal 2008 è vicepresidente dell’Orchestra Sinfonica “Tito di Schipa” di Lecce. E’ stato vicepresidente dell’Associazione Amici della lirica ed è Consigliere della Fondazione “Tito Schipa” di Lecce. E’ invitato da enti e associazioni per tenere conferenze su opere e interpreti. Cura il ciclo di conferenze “Anteprima” e firma  testi da inserire nei libretti d’opera.
 
     
Mariella Agostinacchio                                               Eraldo Martucci

 Matinée per le scolaresche

Tutte le mattine, da lunedì 27 a giovedì 30, gli spettacoli sono rappresentati, alle ore 10,30, per le scolaresche.

LA SCUOLA A TEATRO

Progetto che giunto alla ventunesima edizione ha il duplice obbiettivo di essere strumento valido per la formazione di un nuovo pubblico (educato al teatro come luogo per apprendere e conoscere) e di favorire negli alunni l’integrazione e il potenziamento degli stili cognitivi, facendo conoscere nuove modalità per esprimere e decodificare i messaggi della comunicazione non verbale.Il progetto è finalizzato alla traduzione del linguaggio tersicoreo, dall’espressione corporea alle tecniche di animazione teatrale.

 

 ←  click sull'immagine per alta definizione

STAGE E LEZIONI

Nell’ambito de La Settimana della Danza, la prima ballerina del Teatro alla Scala di Milano Gilda Gelati tiene uno stage di danza classica domenica 26 e lunedì 27 aprile 2015.

Questi gli orari:

• Domenica 26 aprile 2015
ore 15.00 – 16.30 lezione di danza classica livello intermedio; ore 16.30 – 18.00 lezione di danza classica livello avanzato.

• Lunedì 27 aprile: ore 17.15 – 18.45 lezione di danza classica livello intermedio; ore 18.45 – 20.15 lezione di danza classica livello avanzato.

Nata a Parma, Gilda Gelati dal 1978 frequenta la Scuola di Ballo del Teatro alla Scala ed entra a far parte del Corpo di Ballo del Teatro. Nel 1992 danza in “Romeo e Giulietta” di John Cranko, in seguito giungono “Lo Schiaccianoci”, “La Bella addormentata” e “Cenerentola” di Rudolf Nurejev, “Manon” di Kenneth MacMillan, “La Sylphide” di Peter Schaufuss e Pierre Lacotte, “Petrushka, Le spectre de la rose” di Michail Fokine, “Il pipistrello” di Roland Petit, “Onegin” di Cranko e in “Sogno di una notte di mezza estate” di George Balanchine.

Nel 2001 l’étoile e coreografa Sylvie Guillem la sceglie per la sua “Giselle” e, nello stesso anno, viene nominata prima ballerina. L’anno seguente danza “Excelsior”, all’Opera di Parigi e “Romeo e Giulietta” al teatro Bolshoi di Mosca. Nel 2013 ha lasciato il Teatro alla Scala.

• Mercoledì 29, alle ore 19.45, ha luogo una lezione aperta di danza contemporanea con esibizione di coreografie a cura degli allievi della Scuola del Balletto del Sud.

• Giovedì 30, alle ore 19.45, ha luogo una lezione aperta di danza classica I e II corso con esibizione di coreografie a cura degli allievi della Scuola del Balletto del Sud.

STAGE E LEZIONI DIMOSTRATIVE

 foto di Gilda Gelati click sull'immagine per alta definizione

   


Il costo promozionale per la partecipazione alla settimana della danza 2015 e di € 50.

Il pacchetto comprende: le 2 lezioni dello stage;
il biglietto per gli spettacoli di domenica e lunedì; L' ingresso alla conferenza di domenica.
Gli accompagnatori degli allievi che parteciperanno allo stage potranno, acquistando il biglietto per lo spettacolo della serata al prezzo speciale di € 10,00, assistere alla lezioni.

Per informazioni ed iscrizioni contattare direttamente la Scuola Balletto del Sud - Via Biasco, 10 – Lecce – Tel. 0832 453556.


ATTIVITA' Collaterali

 L’ Associazione “Senso Ludico - Playful Sense” propone un appuntamento in occasione della settimana della danza 2015.

A spasso coi sensi tra arte e natura! Odori e Sapori, Colori e Sinfonie di Primavera..

Il pomeriggio del 28 aprile è interamente dedicato a tutti coloro, grandi e piccini, che vogliono vivere una nuova avventura alla scoperta di odori, sapori, colori della terra e della natura, che cambiano magicamente a seconda delle stagioni dell’anno. Il tutto con l’incantevole sottofondo musicale delle Stagioni di Vivaldi.

A pochi passi dai Cantieri Teatrali Koreja, l’ appuntamento è per Martedì 28 aprile alle ore 17,00 presso la Masseria Sant’Angelo (Via Brizio Elia, 14), che farà da scenario ad uno splendido pomeriggio di laboratori ludico-esperienziali di naturarte sul tema delle quattro stagioni.

Alle 19,00 degustazione a base di prodotti tipici locali, prima di raggiungere a piedi i Koreja ed assistere a LE QUATTRO STAGIONI di W.H. Auden (performance di teatro e danza), in programma alle ore 21,00.

Progetto Senso Ludico - A spasso coi sensi tra arte e natura! Quota di Partecipazione: 15 euro a persona. Per Info e prenotazioni (obbligatoria entro le ore 12 di domenica 26 aprile): Cell. 349 2588256; mail

 ATTIVITA' COLLATERALI


 

IL LUOGO della settimana della danza 2015


 

IL BALLETTO DEL SUD

 Il Balletto del Sud, fondato nel 1995 a Lecce dal coreografo Fredy Franzutti, oggi uno dei più noti e apprezzati nel panorama nazionale, è composto da un organico composto da 16 solisti di diverse nazionalità, di elevato livello tecnico e in grado di alternarsi nei ruoli principali. La compagnia vanta un repertorio di trentatre produzioni comprendente i grandi titoli della tradizione classica e titoli moderni coreografati da Fredy Franzutti e impreziositi spesso dalla partecipazione di étoile ospiti. Le molteplici tournée nel territorio nazionale annoverano importanti teatri e festival per un totale di circa sessanta spettacoli ogni anno.
La compagnia partecipa a diversi eventi televisivi di Rai Uno, come le coreografie del “Concerto di capodanno 2004”, e a produzioni d’opera lirica in Italia e all’estero. Dal 1997 realizza ogni anno una produzione nella Stagione Sinfonica dell’orchestra “Tito Schipa” di Lecce. Tra le tournée all’estero ricordiamo quella in Vietnam nei teatri di Hanoi e Ho Ci Min City, al Teatro dell’Opera di Tirana in Albania, al Festival delle Culture Europee di Algeri, e nell’estate 2014 è stata protagonista del progetto Athene, tenutosi in Italia, Spagna e Croazia.

 « Il Balletto del Sud, compagnia non solo decisamente superiore alla media delle altre compagnie del nostro paese, ma qualitativamente molto meglio di quasi tutte le compagnie che importiamo dall’est. Una realtà grintosa, instancabile, concretamente stabile, che riesce a riempire i teatri » Vittoria Ottolenghi, L’Espresso

 info e costi:

Spettacoli: biglietto: € 15,00 posto unico, €10,00 ridotto.
Per informazioni e prevendite: Cantieri Teatrali Koreja, Via Guido Dorso Lecce tel. 0832.242000
Balletto del Sud, Via Biasco 10 Lecce, tel.0832.453556. Vendita on line su ciaotickets.com

Stage: costo € 50, comprensivo di 2 lezioni, biglietto per gli spettacoli di domenica e lunedì e l’ ingresso alla conferenza.
Biglietto per accompagnatori partecipanti allo stage: € 10,00 con il quale potranno assistere allo spettacolo della serata ed alla lezione.
Attività collaterali: Progetto Senso Ludico - A spasso coi sensi tra arte e natura! Quota di Partecipazione: 15 euro a persona. Per Info e prenotazioni (obbligatoria entro le ore 12 di domenica 26 aprile): Cell. 349 2588256; mail

 ASSOCIAZIONI CULTURALI che partecipano alla SETTIMANA DELLA DANZA:

  • FIDAPA sezione di Lecce

  • UNIVERSITA' POPOLARE "A. VALLONE" - Galatina

MEDIA PARTNER


   

 

 Patrons and Sponsors