Carla Fracci PDF Stampa E-mail

 
 

 


 Carla Fracci con il Balletto del Sud

 

Carla Fracci

 CARLA FRACCI

 
 niversalmente riconosciuta come una tra le più grandi ballerine del ventesimo secolo, probabilmente la più grande interprete del repertorio romantico.
 
Tra le sue massime interpretazioni ricordiamo la Sylphide e Giselle, tanto da essere detta "La Taglioni del XX secolo".

Prima ballerina del Teatro alla Scala di Milano dal 1958, ha raccolto successi su tutti i più prestigiosi palcoscenici del mondo, interpretando sia balletto classici che contemporanei, avendo come partner tutti i più grandi danzatori delle ultime generazioni.

Eccezionalmente morbida ed evanescente nelle sue movenze, Carla Fracci sa essere al tempo stesso eterea, delicata, ma anche estremamente intensa e drammatica: Medea per la coreografia di Jhon Butler e la musica di Samuel Barber. Per lei i critici hanno evocato paragoni con le grandi dive del secolo, per interpretazioni come Romeo e Giulietta di Prokofiev o la Lizze di Fall River Legend che hanno lasciato il segno nel mondo della danza.

Interpreta il ruolo di Giuseppina Strepponi, soprano e seconda moglie i Giuseppe Verdi nello sceneggiato RAI, diretto da Renato Castellani, Verdi (1982).
Dal 1996 al 1997 dirige il corpo di ballo dell'Arena di Verona.
 
Dal 1994 è membro dell'Accademia di Belle Arti di Brera, dal 1995 è presidente dell'associazione ambientalista Altritalia Ambiente e nel 2004 viene nominata Ambasciatrice di buona volontà della FAO.

Dirige il corpo di ballo del Teatro dell'Opera di Roma dal 2000 al 2010. Con grande successo propone il repertorio tradizionale e quello firmato da Diaghilev per i Ballets Russes. Propone inoltre balletti perduti e nuove creazioni valorizando la nuova coreografia italiana (Veggetti, Franzutti, Cannito, Bouy) sotto la direzione di Beppe Menegatti, suo marito.
 
Nel 2013 Arnoldo Mondadori Editore pubblica la sua autobiografia Passo dopo passo a cura di Enrico Rotelli. È stata definita 'La Duse della Danza', la Sarah Bernhardt fra le danzatrici di oggi.
 
A lei si sono ispirati, negli anni, numerosi artisti e poeti, quale icona universale di leggiadria, eleganza e perfezione. Tra questi Eugenio Montale.
 
Nel marzo 2006 è ospite del Balletto del Sud per l'inaugurazione del Teatro Comunale di Nardò nel Salento, nel 2014 ritorna a Lecce per le danze dell'opera Orfeo ed Euridice, nel 2015 e 2016 danza nel balletto Sheherazade e le mille e una notte con le coreografie di Fredy Franzutti in tournée nazionale.
 
 
 

 

 


 

 

 


 

 
 Balletto del Sud

 

   
Carla Fracci
 Sheherazade

 

 

 Carla Fracci - Danze di Orfeo ed Euridice, coreografie di Fredy Franzutti - Teatro Politemama Greco di Lecce 2014 (ph. Vincenti)

  Carla Fracci  Carla Fracci