Home
Paolo e Francesca PDF Stampa E-mail

Image Paolo e Francesca sono due figure di amanti entrate a far parte dell'immaginario popolare sentimentale, pur appartenendo anche alla storia e alla letteratura. A loro è dedicato buona parte del V canto della Divina Commedia di Dante Alighieri. Nella Commedia, i due giovani - riminese lei e della vicina Verucchio lui - rappresentano altrettante anime condannate alla pena dell'inferno dantesco, nel cerchio dei lussuriosi. In vita furono amanti e adulteri (Francesca era infatti sposata a Gianciotto, fratello di Paolo) e questo amore li condusse alla morte per mano appunto del marito di Francesca. Nei versi immortali di Dante, Francesca spiega al poeta come tutto accadde: leggendo il libro che spiegava il galeotto amore tra Lancillotto e Ginevra, i due trovarono calore e passione, l'uno nelle braccia dell'altra. La tragica vicenda amorosa di Paolo e Francesca è stata rievocata altre volte, sempre in letteratura ma anche nell'opera lirica. Particolarmente conosciuta e apprezzata è la sinfonia "Francesca da Rimini" composta da Piotr Ilic Caikovskij nel 1877, ricordiamo anche la celebre versione che ne ha dato nel 1914 il compositore italiano Riccardo Zandonai nella sua "Francesca da Rimini". Di particolare rilievo è il dipinto di Jean Auguste Dominique Ingres: "Gianciotto scopre Paolo e Francesca", quello di Anselm Feuerbach del 1863 e la nota illustrazione di Gustav Dorè che ritrae i due amanti abbracciati nella tormenta infernale.

Image

Image