Home arrow calendario
Home
spettacoli
eventi
danze nelle opere
la compagnia
coreografo
la scuola
associazione
calendario
stories
last news
video
progetti
Dove siamo
audizione
trasparenza
area vendita

scegliete qui lo spettacolo
per il vostro teatro o festival
stagione 2017/2018 ↓


World Dance Trophy
Vedi Oggi
Prossimi Eventi del mese
Mese Precedente Giorno Precedente
Giorno Successivo Mese Successivo

Le quattro stagioni - Avola Stampa
Domenica 19 Novembre 2017, 18:00 - 20:00
Visite : 63

Teatro GARIBALDI
di
AVOLA
(SIRACUSA)

 

THE UNKNOWN CITIZEN

 performance di teatro e danza
in due atti


coreografie di Fredy Franzutti
musica di Antonio Vivaldi e John Cage
scene di Isabella Ducrot
poesie di Wystan Hugh Auden

attore: Andrea Sirianni


 Danzano:
Nuria Salado Fustè, Alessandro De Ceglia, Federica Resta, Alexander Yakovlev, Alice Leoncini, Gabriele Togni, Elia Davolio, Carlos Montalvan, Chie Deshimaru


 


 

Il Balletto del Sud, compagnia diretta dal 1995 da Fredy Franzuttti, presenta “Le Quattro Stagioni” balletto in un atto su musica di Antonio Vivaldi e John Cage.

L'argomento trattato utilizza le stagioni, intese come mutamento climatico dell'anno solare, per riflettere sulle fasi della vita dell'uomo.
 
Le stagioni della vita, o meglio dei sentimenti, sono legate alla reazione emotiva dell'individuo collettivo agli eventi che accadono.
Per sostenere la tesi Franzutti affida la legazione dei quadri danzati alle rime del poeta inglese (americanizzato nel 1939) Wystan Hugh Auden, interpretate dall'attore Andrea Sirianni, e alla sua analisi della società dell'uomo comune definito “l'ignoto cittadino”.
Alle note rassicuranti e familiari di Vivaldi si alternano, in contrasto, le a-melodie ritmate di John Cage che ci portano alle esigenze dell'uomo moderno (al dissapore e all'amarezza che il confronto con la società ha generato) ed alle straordinarie potenzialità espressive di questa età dell'ansia che abbiamo chiamato contemporaneità.
Le scenografie sono affidate alla pittrice Isabella Ducrot, le luci a Piero Calò.
 

Lo spettacolo, che risulta una delle produzioni più contemporanee del repertorio della compagnia, ha riscosso, fin dalle prime rappresentazioni, ottimo riscontro di pubblico e lodi dalla critica:

" Lo spettacolo ha più di un motivo di interesse: musicalmente, perché le Stagioni sono intervallate da testi recitati del poeta Wystan Auden e citazioni di musiche registrate di John Cage che fu autore, ricordiamolo, di quasi tutte le musiche per la compagnia di Merce Cunningham; per le scene, che sono dipinte da Isabella Ducrot, nota artista romana sensibile alla contemporaneità astratta; per l'impegno di ricerca e qualità della compagnia di Fredy Franzutti, che si presenta con uno spettacolo inusuale e originale".
Marcello Panni

 
  
 
 

Luogo: Teatro Garibaldi di Avola
Contatti:

Indietro

Events v1.3 Copyright © 2003-2006