ENEA, UMANO EROE

reading-concerto in un atto
dal II libro dell’Eneide

Idea/regia/attore: Andrea Sirianni

musiche originali di
Sandro Di Stefano, Maurizio Cicchetti
Carlo Putignano, Enzo Di Stefano

nuova creazione
produzione del 19 – 11 – 2021

durata: 1 h

ENEA, UMANO EROE

Lo spettacolo, riscrittura del II libro dell’Eneide di Virgilio, inscena in forma di reading-concerto la distruzione di Troia.

L’inganno del cavallo costruito dai Greci e la fuga dalla città in fiamme con il padre Anchise in spalle, sono evocate dal racconto in prima persona di Enea, interpretato dall’attore Andrea Sirianni in una versione contemporanea del II libro dell’Eneide.

Le narrazioni delle ultime drammatiche ore del glorioso regno di Priamo sono sostenute dalle musiche originali del “DAW – Duni Audiovisual Works” del Conservatorio di Musica “E.R. Duni di Matera”, diretto dal Prof. Sandro Di Stefano.

L’ensemble dell’esecuzione, composto dal flauto di Emanuele Cacciatore, l’arpa di Angela Cosi, il violoncello di Marco Schiavone e le percussioni di Alberto Stefanizzi, esegue i brani musicali paralleli alla narrazione, restituendo allo spettatore i suoni della battaglia e gli umori dei personaggi.

Andrea Sirianni

«Parola e Musica – spiega Sirianni , che è anche regista e ideatore della piece – si fondono con l’obiettivo di esaltare l’aspetto umano del valoroso guerriero. L’uomo destinato a divenire il Pater di una stirpe che fonderà Roma, durante l’assedio di Troia diviene un uomo costretto a partire, nel tentativo disperato di mettere in salvo il suo popolo. La fuga nata per necessità di sopravvivenza, diviene il viaggio alla riscoperta delle origini mitiche del Mediterraneo, luogo di incommensurabile ricchezza culturale per i popoli d’Europa. Ed elemento centrale che emerge dai versi del II libro dell’Eneide di Virgilio è il sentimento di pietas dell’eroe troiano, rispettoso degli uomini, e profondamente devoto agli Dei e alla famiglia. »

Lo spettacolo “Enea, umano eroe” è prodotto dal Balletto del Sud con il sostegno di Regione Puglia – Custodiamo la cultura in Puglia 2021 – Soggetti FUS, ed è  inserito nell’ambito delle manifestazioni riconosciute dall’Associazione Rotta di Enea, promotrice e gestore del nuovo itinerario certificato dal Consiglio d’Europa nel 2021.

Le prove si sono tenute nella pinacoteca “Antonio Cassiano” del Museo Provinciale Sigismondo Castromediano di Lecce, per gentile concessione del dott. Luigi De Luca, Direttore del Polo Biblio-museale della Regione Puglia.

Note del compositore Sandro Di Stefano

“La musica, come attrice invisibile, partecipa parallela alla narrazione, costruendo con essa un percorso emozionale completo.
Questa tecnica compositiva è chiamata “Narrative Music”, il suo scopo è quello di comunicare allo spettatore tutti gli elementi cinetici, attraverso la statica e la dinamica della drammaturgia, e quelli squisitamente emotigeni.
Dunque, non solo una musica, non un sottofondo, non un riempimento estetico, bensì una costruzione recitativa fatta di timbri, di armonie, di melodie e soprattutto di onomatopee implicite dove ogni strumento musicale in scena ha il primario scopo di “imitare” i suoni dello spazio in cui si svolge l’azione, trasformandoli in suoni musicali determinati con funzione drammaturgica”.

Sandro Di Stefano

NEXT SHOW

Acquista biglietto ↑

Acquista biglietto ↑

Acquista biglietto ↑

Acquista biglietto ↑