La Compagnia – Curriculum esteso

Il “Balletto del Sud” nasce nel 1995 fondato e diretto da Fredy Franzutti, coreografo italiano di agile eclettismo, fra i più conosciuti e apprezzati in Italia e all’estero, ospite anche di diverse realtà di prestigio internazionale come il Teatro Bol’šoj di Mosca, l’Opera di Roma, Sofia, Montecarlo, Tirana, Bilbao, Magdeburg, La Coruña ed altre.

Riconosciuto dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali dal 1999, il Balletto del Sud, oggi una delle più rilevanti compagnie di danza in Italia, presenta un organico composto da 20 elementi di diverse nazionalità, con solisti di elevato livello tecnico in grado di alternarsi nei ruoli principali.
Tra questi, attualmente, protagonisti degli spettacoli sono: Nuria Salado Fustè, Carlos Montalván, Matias Iaconianni, Alice Leoncini e l’attore/mimo Andrea Sirianni.

La compagnia oggi possiede un vasto e vario repertorio di quarantuno produzioni comprendente i grandi titoli della tradizione, coreografati in elaborazioni creative da Fredy Franzutti, e nuovi spettacoli, di concezione moderna, tratti da fonti letterarie o creati come narrazioni commemorative e spesso realizzati con arti integrate: teatro, musica e danza. L’elenco si completa con programmi che rientrano nei progetti di ricostruzione e rievocazione del repertorio classico che il Balletto del Sud produce con in mente l’attenzione per le ricostruzioni filologiche, attività che si avvale del patrocinio del Museo Sigismondo Castromediano di Lecce grazie a un protocollo d’intesa sottoscritto nel settembre 2020.

Le molteplici tournée, in Italia e all’estero, annoverano importanti teatri e festival per un totale di circa 100 spettacoli ogni anno. La circuitazione affianca le repliche nei grandi teatri delle principali città italiane (Torino, Milano, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Bari, Palermo, etc), le repliche nei Festival nazionali (La Versiliana, Il Vittoriale di Gardone, Spoleto, Vignale, Todi, Taormina, Trapani, Parco Scolacium, Siracusa etc.) e la presenza costante nella programmazione dei teatri di tradizione e nei circuiti regionali ad una speciale attenzione alla pianificazione dell’attività nel territorio d’appartenenza (il Salento).

«Il Balletto del Sud, compagnia grintosa, realmente stabile e decisamente superiore alla media delle altre compagnie del nostro paese e a molti prodotti che importiamo dall’est Europa durante le festività natalizie»
( Vittoria Ottolenghi , Il Mattino)

La compagnia realizza, inoltre, le danze e i ballabili di numerose produzioni d’opera lirica, ricordiamo quelle su invito di Pier Luigi Pizzi al ROF di Pesaro e al Teatro Lirico di Cagliari, di Flavio Trevisan al Teatro Bellini di Catania e in Svizzera, di Pier Francesco Maestrini al Teatro Valli di Reggio Emilia e in Spagna. Il Balletto del Sud realizza le danze della stagione lirica del Teatro Politeama Greco di Lecce (dal 1998 – su invito di Katia Ricciarelli – fino al 2017), e della stagione del Teatro Petruzzelli di Bari (nel 2017).
Dal 1997 al 2014 produce uno spettacolo di balletto nella stagione sinfonica dell’orchestra I.C.O. della Fondazione “Tito Schipa” di Lecce, successivamente la collaborazione continua con l’Orchestra O.L.E.S.
Nel 2004 il compositore Maurizio Squillante affida alla compagnia le coreografie della sua opera contemporanea “The Wings of Daedalus”, in tournée nazionale.
Ripetute Collaborazioni si hanno, inoltre, con l’Orchestra e il coro del Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce e con l’Orchestra di Stato Ungherese “Alba Regia” che nella stagione 2017/2018 ha seguito la compagnia in tutta la tournée. Tra le altre orchestre ricordiamo l’Orchestra Sinfonica Siciliana di Palermo.

Numerosi sono anche gli eventi televisivi trasmessi sui canali Rai, come le coreografie del “Concerto di capodanno 2004”, trasmesse da Rai 1 in diretta dal Teatro La Fenice di Venezia. Tra le trasmissioni televisive che hanno visto protagonista la compagnia ricordiamo: (Rai 1) “Festa della Repubblica Italiana”, “Una Voce per Padre Pio” (diverse edizioni), “Concerto di Capodanno”; (Rai 2) “Meraviglie d’Estate”, “Loro…del Golfo”, “Il cerchio della vita”, “Il Premio Zeus” (diverse edizioni), “Premio La Giara”, l’intera trasmissione di “Romeo e Giulietta”; (Mediaset) “La Vita in diretta”. Alcune trasmissioni di Rai 5, Uninettuno e diversi canali di cultura.

La compagnia realizza l’opera popolare “800”, dedicata all’assedio di Otranto, con la supervisione e le musiche di Franco Battiato e Francesco Libetta e la commedia musicale “Mille Lire al Mese” di Carlo Gaudio e Maurizio Costanzo per il teatro Parioli di Roma.

Tra gli eventi e le inaugurazioni ricordiamo quelli realizzati per la Fondazione Memmo – come il Teatro Romano di Lecce – e quelle per Vittoria Cappelli – Porta Galliera e la Scalinata del Pincio di Bologna, Il Teatro La Fenice di Venezia, La Basilica di San Giovanni Rotondo. Di nota è anche l’inaugurazione del Teatro Grande di Pompei, alla presenza del Ministro Dario Franceschini. Nel Salento oltre all’inaugurazione del Teatro Romano di Lecce (1999) ricordiamo inoltre: Il Teatro Illiria di Poggiardo (Le), I giardini Comunali di Villa Tamborino di Maglie (Le), Il Teatro Comunale di Nardò (Le), il Castello di Corigliano D’Otranto (Le), i Giardini di Villa Peripatio di Taranto, la Chiesa di San Francesco della Scarpa a Lecce, il Palazzo Marchesale di Taviano (Le) e il Teatro Comunale di Tuglie (LE). Spettacoli in forma di evento condotti da Franco Di Mare, Livia Azzariti, Michele Mirabella, Paola Saluzzi etc.

Il noto critico Vittoria Ottolenghi, che da subito individua la compagnia definendola «…grintosa, realmente stabile e decisamente superiore alla media delle altre compagnie del nostro paese» invita il Balletto del Sud a molte “Maratone internazionali di danza” da lei organizzate come quella di Todi, Bologna e al Mittelfest, di Cividale del Friuli, per uno spettacolo su musiche di Luciano Berio.

Tra le tournée all’estero ricordiamo quella in Vietnam, nei teatri di Hanoi e Ho Ci Min City (2006). Nel 2010 e nel 2015 è stato ospite del Teatro dell’Opera di Tirana in Albania. Nel 2011 ha rappresentato l’Italia al Festival delle Culture Europee di Algeri e nel 2014 è stato protagonista del progetto Athene, tenutosi in Italia, Spagna e Croazia. Nel 2017 in Tunisia, nel 2018 in Egitto e in Perù. Nel 2019 e 2020 ha partecipato al “Galà Balarins Catalans al Mon” di Terrassa in Spagna.

Negli anni hanno partecipato agli spettacoli étoiles come Carla Fracci, Luciana Savignano, Lindsay Kemp, Alessandro Molin, Xiomara Reyes, Letizia Giuliani, Maria Grazia Galante, Monica Perego, Mayara Pyneiro, Enada Hoxa e Gerd Vaso, Emyl Yordanov, Marta Petcova, Nikola Adjitanev, Tzetzu Ivanov, Katerina Petrova, (e tanti altri primi ballerini dell’opera di Sofia di diverse generazioni), diversi Primi ballerini e solisti del Teatro alla Scala di Milano ed ancora Ovidiu Janku, Vladimir Statnij, Sergij Savoscijenko, Miho Akahane, Prit Kripsoon, Natasha Hofmann, Sibel Surell.

Tra i numerosi maestri di ballo e ripetitori che nel corso degli anni hanno dato crescita alla qualità della compagnia ricordiamo: Ivan Tzanov, Pia Russo, Eriberto Verardi, Mariagrazia Santucci e Francesco Sorrentino, attuale maître de ballet, dal 2018 stabile responsabile per la compagnia del lavoro di preparatore e ripetitore.

L’attività del Balletto del Sud si arricchisce di collaborazioni con orchestre, compositori, musicisti e direttori (Lorin Maazel, Ricard Boninge, Francesco Libetta, Giuliano Carella, Karl Martin, Marcello Panni) scenografi (Francecso Palma, Alfredo Troisi, Ferruccio Villagrossi, Ercole Pignatelli, Isabella Ducrot) costumisti, attori (Giorgio Albertazzi, Arnoldo Foà, Ugo Pagliai, Sebastiano Lo Monaco, Paola Pitagora, Cinzia Leone, Franco Nero, Cosimo Cinieri, Roberto Ciufoli) conduttori e personaggi dello spettacolo (come Rosanna Cancellieri, Alessandro Cecchi Paone e Loredana Lecciso) che hanno contribuito al successo riconosciuto dalla critica e dal pubblico.

  • Le produzioni del Balletto del Sud
  • Eventi del Balletto del Sud

Una delle più rilevanti compagnie di danza in Italia con un organico composto da elementi di diverse nazionalità con solisti di elevato livello tecnico in grado di alternarsi nei ruoli principali.

Numerose sono le collaborazioni con enti pubblici – Regione Puglia, Provincia di Lecce, Comune di Lecce, i Comuni del territorio Pugliese e il Consorzio del Teatro Pubblico Pugliese con il quale il Balletto del Sud realizza anche progetti speciali.

L’attività della compagnia si realizza inoltre attraverso progetti con cadenza annuale come “La scuola a Teatro” (in attivo dal 1995), progetto di educazione teatrale e di formazione del pubblico che vede coinvolti ogni anno 3.000 studenti; Itinerario Danza (dal 1997), progetto turistico-culturale che prevede un circuito estivo di spettacoli nei borghi antichi del territorio salentino e Dall’Alpi alle Piramidi (dal 2006), progetto di interscambio culturale con i teatri degli stati del Mediterraneo e dell’Est Europa e di internazionalizzazione della scena.

  • “La luna dei Borboni” (2021)
  • “Le lettere ritrovate” (2020)
  • “Il carnevale degli animali” (2019)
  • “Le Maschere” (2019)
  • “Serata Romantica” (2018)
  • “Le ultime parole di Cristo” (2018)
  • “L’après-midi d’un faune” (2018)
  • “Antonio Galateo medico e umanista” (2017)
  • “Che ieri m’illuse…” (2015)
  • “Dall’Italia con amore” (2014)
  • “La Sagra della primavera” (2013)
  • “Le Quattro Stagioni” (2012)
  • “Fedra” (2012)
  • “La Giara” (2009)
  • “Eleonora Duse” (2008)
  • “Carmen” (2008)
  • L’Uccello di Fuoco” (2007)
  • “Chopiniana” (2007)
  • “La Traviata” (2007)
  • “Carmina Burana” (2006)
  • “Capriccio Italiano” (2006)
  • “Rhapsody in Blu” (2005)
  • “Mozart, prodigio d’Europa” (2003)
  • “Sheherazade” (2003)
  • “EdipoRe” (2003)
  • “Strass und Strauss” (2002)
  • “Francesca da Rimini” (2002)
  • “Le Navigazioni di Verdi” (2001)
  • “Mediterraneo” (2000)
  • “La Bella Addormentata” (2000)
  • “Miti in scena”(1999)
  • “Progetto Leonardo” (1999)
  • “Il Lago dei Cigni” (1999)
  • “Omaggio a Cajkovskij” (1999)
  • “Tango: Ansiose attese” (1998)
  • “Romeo e Giulietta” (1998)
  • “Chansons Satie” (1997)
  • “Tra Fregi di Frutta” (1997)
  • “Lo Schiaccianoci” (1997)
  • “Delirica: Follie dal melodramma” (1995)
  • “All’Ombra degli Ulivi” (1994)
  • Svizzera agosto 2000 Bellinzona Fortezza “Carmen – danze dell’opera”
  • Portogallo ottobre 2000 Lisbona Pavillon Atlantico “Carmen -danze dell’opera”
  • Germania dicembre 2000 Monaco Olimpia Hall “Carmen -danze dell’opera”
  • Spagna 2004 Bilbao Teatro dell’Opera “I Pescatori di Perle – danze dell’opera”
  • Vietnam giugno 2006 Hanoi Teatro dell’Opera “Carosello Italiano”
  • Vietnam giugno 2006 Ho-Chi-Min City Opera House “Carosello Italiano”
  • Albania aprile 2010 Tirana Teatro dell’Opera “Carmen”
  • Algeria maggio 2011 Algeri Auditorium Sala Ibn Zeydoune “Sheherazade”
  • Spagna agosto 2014 Burgos Teatro Antico “Dall’Italia con Amore”
  • Croazia settembre 2014 Pula Teatro Antico “Dall’Italia con Amore”
  • Albania giugno 2015 Tirana Teatro dell’Opera “Fedra”
  • Tunisia dicembre 2017 Tunisi Teatro Municipale “Sheherazade”
  • Egitto febbraio 2018 Cairo Teatro dell’Opera “La Bella Addormentata”
  • Perù novembre 2018 Truillo Teatro Victor Raul Lozano Ibanez “Galà
  • Spagna febbraio 2019 Barcellona Centro Cultural Terrassa “2° Galà Balarins Catalans al Mon”
  • Spagna ottobre 2020 Barcellona Centro Cultural Terrassa “3° Galà Balarins Catalans al Mon”
  • “I Pescatori di Perle” regia di Pier Francesco Maestrini, Teatro dell’Opera (ABAO) di Bilbao (Spagna)
  • “Andrea Chenier” regia di Beppe De Tomasi, Teatro Politeama Greco di Lecce – stagione 2004
  • “IL Flauto Magico” regia di Vincenzo Grisostomi Travaglini, Teatro Politeama Greco di Lecce
  • “Il Turco in Italia” regia di Pier Luigi Pizzi, Teatro Politeama Greco di Lecce
  • “Viva la mamma” regia di Beppe De Tomasi, Teatro dell’Opera, Montecarlo (Monaco)
  • “Aida” regia di Massimo Gasparon, Teatro Politeama Greco di Lecce – stagione 2004
  • “I Pescatori di Perle” regia di Pier Francesco Maestrini, Ater, Reggio Emilia, Piacenza e Ferrara
  • “Il Viaggio a Reims” regia di Beppe de Tomasi, Teatro Politeama Greco di Lecce
  • “Il Trovatore” regia di Pier Francesco Maestrini, Teatro Politeama Greco di Lecce
  • “Adriana Lecouvreur” regia di Flavio Trevisan, Teatro Massimo “V.Bellini” di Catania
  • “Le convenienze e inconvenienze teatrali” regia di Mauro Avogadro, Teatro Politeama Greco di Lecce
  • “Attila” regia di Pierfrancesco Maestrini, Teatro Politeama Greco di Lecce
  • “Euryanthe” regia di Pier Luigi Pizzi, Teatro Lirico di Cagliari
  • “La forza del destino” regia di Pierfrancesco Maestrini, Teatro Bolscjoi di Mosca (Russia)
  • “Le nozze di Teti e di Peleo” regia di Pier Luigi Pizzi, Rossini Opera Festival, di Pesaro
  • “Rigoletto” regia di Pierfrancesco Maestrini, Teatro Politeama Greco di Lecce
  • “Carmen” regia di Flavio Trevisan, Festival d’opera di Bellinzona (Svizzera)
  • “Carmen” regia di Frank Wan Lacke, Pavillao Atlantico di Lisbona (Portogallo), Olimpia Hall di Monaco di Baviera (Germania)
  • “L’Elisir d’Amore” regia di Flavio Trevisan, Teatro Politeama Greco di Lecce
  • “I Due Foscari” regia di Luca Fusco, Teatro Politeama Greco di Lecce
  • “La Traviata” regia di Flavio Trevisan, Teatro Politeama Greco di Lecce
  • “Adriana Lecouvreur” regia di Flavio Trevisan, Teatro Politeama Greco di Lecce
  • “L’Aida” regia di Joseph Franconi Lee – Teatro Petruzzelli di Bari