Stagione di Danza Estate/23 – IX edizione

Dal 14 Luglio 2023 al 31 Agosto 2023 torna sul palco del Chiostro dei Teatini di Lecce
la Stagione di Danza di Estate del Balletto del Sud di Fredy Franzutti.

Cinque appuntamenti con generi che spaziano dal balletto classico, al contemporaneo, al reading-concerto.
Protagonisti i primi ballerini i solisti e il corpo di ballo della storica e stabile compagnia,
composta da danzatori provenienti da tutto il mondo, e la partecipazione di Ana Sofia Scheller, stella internazionale della danza.

STAGIONE DI DANZA Estate 23 – IX edizione
Chiostro dei Teatini – Lecce

Dal 14 luglio al 31 agosto 2023 torna sul palco del Chiostro dei Teatini di Lecce la Stagione di Danza del Balletto del Sud di Fredy Franzutti. Protagonisti sono i primi ballerini i solisti e il corpo di ballo della storica compagnia di danza, composta da professionisti provenienti da tutto il mondo e la partecipazione di stelle internazionali della danza. Cinque appuntamenti che conducono gli spettatori in un percorso dal balletto romantico, agli anni della divina Callas con “La Traviata, Maria Callas il mito”, fino al movimento Bauhaus di “Wassily B3″, alla danza contemporanea di “Effetto Lazarus” e al reading-concerto dal II libro dell’Eneide.

Sabato 13 Maggio alle 21.00 e Domenica 14 alle 18.30
“Wassily B3″ “Effetto Lazarus”
Teatro Apollo di LECCE


“Wassily B3″ è la 44esima produzione che il coreografo Fredy Franzutti crea per il Balletto del Sud, la compagnia che dirige dal 1995.
Balletto in un atto, diviso in 10 quadri, è ideato sulle note di Aleksandr Nikolaevič Skrjabin – nei 150 anni dalla sua nascita, a Mosca. “Wassily B3” è il nome della celebre sedia disegnata da Marcel Breuer e dedicata a Wassily Kandinskij che ne acquistò il primo esemplare. Il legame tra Kandinskij e Scriabin è immediato e più volte dichiarato in relazione alla ricerca di colore/suono che il pittore applicava nelle sue opere. Inversamente fu Skrjabin il primo compositore che mise in atto alcune delle possibilità di corrispondenza tra suono e colore fino ad allora mai tentate. Il movimento Bauhaus è riportato, nella coreografia, per i princìpi estetici che usano le deformazioni delle proporzioni umane e l’utilizzo dell’oggetto di scena che diviene protesi e propaggine funzionale del corpo. Il senso complessivo della performance ripercorre, seguendo le linee interpretative del Razionalismo, la creazione della vita, l’evoluzione delle specie, le relazioni sociali individuali e globali (guerra/pace). I personaggi e i quadri sono presentati in forma di “Parade” citando gli spettacoli dell’epoca e il surrealismo. Il salto evolutivo lo emana la stessa poltrona (come il monolite di Kubrick in 2001…) alla quale ci si confronta, ancora oggi, con atteggiamenti di inadeguatezza estetica e meraviglia per il concetto di modernità. Il contatto visivo ci impone inevitabilmente un balzo e una propulsione verso il futuro (futurismo). Il teatro della meraviglia diviene dunque scelta del linguaggio e tesi della coreografia. La poltrona Wassily B3 è protagonista astante, è scenografia sulla quale immaginiamo seduto il pubblico. Le immagini evocate generano allo stesso modo sorpresa in uno stadio inconscio tra l’incomprensione e lo stupore.

“Effetto Lazarus” il balletto, che ha debuttato con grande successo e partecipazione del pubblico nella Stagione di Danza Estate 2022, si ispira agli studi di Robert Cornish, lo scienziato che voleva riportare in vita i morti. La coreografia moderna e innovativa per linguaggio e costruzione è creata per il gruppo dei versatili danzatori della compagnia ed è ambientata in un obitorio post-catastrofe dove dei corpi di giovani vittime vengono sottoposti al siero Lazarus del Dott. Cornish con l’intento di riportarli in vita. Le note sono della celebre Danza Macabra di Saint-Saëns.

Sabato 22 Aprile alle 21.00 e Domenica 23 alle 18.00
La Traviata, Maria Callas il mito
Teatro Apollo di LECCE


Nei cento anni dalla nascita della divina Callas il Balletto del Sud presenta lo spettacolo “La Traviata, Maria Callas il Mito”.
Lo spettacolo, che ha riscosso fin dalle prime repliche successo di pubblico e critica, procede sottolineando le possibili affinità tra il vissuto della “Divina” e quello di Violetta protagonista de “La Traviata” di Verdi, il titolo che più ha segnato il successo popolare della grande artista anche grazie alla sapiente guida di Visconti che l’ha resa indimenticabile nelle recite al Teatro alla Scala del 1955.

Nella performance la sua voce inconfondibile anima le coreografie  che possono restituirci l’autenticità dell’artista (“La Callas non andava solo ascoltata ma andava vista” – Giampiero Tintori). Alle note romantiche e familiari di Verdi il coreografo affianca quelle del compositore greco Yannis Xenakis (che assieme a Maria Callas rappresenta la cultura musicale formale greca nel mondo), alle cui note urgenti, veloci, ritmate, che istantaneamente ci colpiscono, è affidato il compito di riannodare i fili delle nostre e delle loro voluttà, trasgressioni, miserie

Nel doppio ruolo di Violetta Valery e di Maria Callas danza la ballerina argentina Ana Sofia Scheller, stella internazionale della danza, principal dancer del New York City ballet e del San Francisco Ballet.

Alfredo Germont e Giorgio Germont sono interpretati dai primi ballerini Matias Iaconianni (Argentino) e Alexander Yakolev (Russo), con loro in scena i solisti e il corpo di ballo della storica compagnia di danza, composta da professionisti provenienti da tutto il mondo.

Sabato 25 Marzo alle 21.00 e Domenica 26 alle 18.00
Gaîté Parisienne –  La Parigi della Belle Époque
NUOVA PRODUZIONE
Teatro Apollo di LECCE


Il Balletto del Sud presenta, Sabato 25 Marzo alle 21.00 e Domenica 26 alle 18.00, il nuovo balletto in un atto Gaîté Parisienne con le coreografie di Fredy Franzutti sulle note del tedesco Jacques Offenbach che compose i brani brillanti dedicandoli alla spumeggiante Parigi del XIX secolo – sua patria d’adozione.
Lo spettacolo procede per quadri e ricrea le atmosfere della Belle Époque, periodo dorato nel quale Parigi era capitale assoluta e la frenesia spingeva le creatività, impazienti del nuovo secolo in arrivo.
Le invenzioni, le esposizioni universali, l’elettricità che si percepiva come adrenalina collettiva ed economica hanno anche generato la libertà dei costumi che la società più evoluta e libertina accoglieva non solo come svago, associando l’ammiccante sensualità all’evoluzione dell’uomo stesso. E facendo divenire la provocazione erotica simbolo del momento storico – ritratto abilmente da Toulouse-Lautrec – si generava l’emancipazione sociale della donna, l’apertura alle diversità delle classi sociali, l’integrazione con le comunità straniere e migranti accettate per fascino d’esotismo.
Polke, mazurke, walzer e sfrenati Can Can per intrattenere nobili e borghesi, in una spensierata ed eccitante Gaîté Parisienne.
Franzutti genera la progressione coreografica rielaborando il genere inserendo citazioni dal cinema e dal cabaret, varietà in voga nel momento, e omaggiando il Maestro Lindsay Kemp con il quale ha collaborato per circa 10 anni.
Interpreti sono tutta la compagnia, le scene di Francesco Palma.

La stagione di Danza del Balletto del Sud si completa con una ricca attività di conferenze divulgative e matinée per le scolaresche.

Gli spettacoli, in programma dal 14 Luglio al 31 Agosto 2023 nel Chiostro dei Teatini di Lecce, si realizzano grazie al contributo del MIC – Ministero della Cultura e della Regione Puglia, Dipartimento Turismo, economia della cultura e valorizzazione del territorio e al sostegno del Comune di Lecce e godono del patrocinio del Teatro Pubblico Pugliese, del Museo Castromediano di Lecce e del Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce.

Biglietteria on line:

www.ciaotickets.com

Info tel. 0832 453556 – h 9.30/21.00

Prevendita www.ciaotickets.com

Balletto del Sud – Lecce

Costo dei biglietti:

posto unico intero € 20; ridotto € 15*;

*ridotto under 25 e over 65

Acquista il biglietto ↑

Acquista il biglietto ↑

Le Stagioni di Danza

Stagione di Danza Primavera 2024

24 Febbario>12 Maggio 2024
Stagione di Danza
Teatro Apollo

FIND OUT MORE

Stagione di Danza Inverno 2024

22 Ottobre ’23 > 6 Gennaio ’24
Stagione d’Inverno
Teatro Apollo

FIND OUT MORE

Stagione di Danza Estate 2023

14 Luglio > 31 Agosto 2023
Stagione d’Estate
Chiostro dei Teatini

FIND OUT MORE

Stagione di Danza Primavera 2023

25 Marzo > 14 Maggio 2023
Stagione di Primavera
Teatro Apollo

FIND OUT MORE

Stagione di Danza Inverno 2022

12 Novembre ’22 > 16 Febbraio ’23
Stagione Inverno
Teatro Apollo

FIND OUT MORE

Stagione di Danza Estate 2022

22 Luglio > 27 Agosto 2022
Stagione d’Estate
Chiostro dei Teatini

FIND OUT MORE

Stagione di Danza Primavera 2022

19 Febbraio > 15 Maggio 2022
Stagione di Primavera
Teatro Apollo

FIND OUT MORE

Stagione di Danza Autunno 2021

16 Ottobre > 21 Dicembre 2021
Stagione d’Autunno
Teatro Apollo

FIND OUT MORE

Stagione di Danza Estate 2021

17 Luglio>27 Agosto 2021
Stagione di Danza
Chiostro dei Teatini

FIND OUT MORE

ALL NEXT SHOW