LE MASCHERE

Una parata di capolavori e artisti
ideato da Fredy Franzutti

danza e musica
un programma d’eccezione dedicato
alle maschere e al carnevale

coreografie di Fredy Franzutti
e dal repertorio classico

musiche di Amadeus Mozart, Cesare Pugni, Riccardo Drigo, Josef Bayer,
Robert Schumann, Aram Khachaturian, Gioacchino Rossini,
Jacques Offenbach

Articoli e RECENSIONI

«È uno spettacolo d’antan, nel senso più squisito del termine, Le Maschere, del coreografo e regista Fredy Franzutti per il suo Balletto del Sud. Il Gala-Concerto à la russe unisce felicemente, e come ormai di rado accade, balletto e musica, su un motivo che è stato topos per entrambe le arti.
Franzutti recupera gioielli russi poco rappresentati in Occidente come Il Carnevale di Venezia: pas de deux su musica di Pugni che cita il tema di Paganini.
La partitura di Schumann all’epoca orchestrata è riproposta al Gala nella versione originale, interpretata con cristallino trasporto dal pianista Francesco Libetta, ospite frequente del Balletto del Sud.
Gran finale per la compagnia al completo nel rapinoso valzer di Chačaturjan Maskarad, sulla pièce di Lermontov: ballo fatale per la storia russa e per gli autori che se ne cimentarono, fonte oggi di trascinante ispirazione per il Balletto del Sud e il suo direttore coreografo.»

Valentina Bonelli, critico di danza, Amadeus, 3/3/2019

«Sono numerose le composizioni che evocano i festeggiamenti carnascialeschi: le maschere sono state infatti fonte di ispirazione per tanti musicisti tra il XVII e il XX secolo. Basti pensare a Mozart, Schumann, Verdi e Debussy. Alcuni di questi brani hanno fatto da “colonna sonora” allo spettacolo Le Maschere, 40esima produzione del Balletto del Sud che, diretta dal coreografo salentino Fredy Franzutti, colleziona successi e sold-out nelle numerose tournée nazionali e all’estero. Spettacolo che ha debuttato al Teatro Apollo di Lecce, gremito in entrambe le serate. Le Maschere è una parata di brani celebri e sue creazioni che hanno appunto come tema comune le maschere della commedia dell’arte e il carnevale. Tra le citazioni possibili in un programma del genere, Franzutti indaga soprattutto nel mondo del balletto romantico e di primo ‘900 costruendo una serata – diciamo subito ben riuscita – in forma di Gran Galà con ospiti d’eccezione, presentatori, intermezzi musicali e parterre delle grandi occasioni.»

Eraldo Martucci, critico musicale, Opera Click, 26/2/2019

«Le maschere, un intreccio di arti dominate dalla efficacia estetica ed espressiva, il risultato di una attenta ricerca tra quell’ imponente materiale di repertorio, che grandi coreografi del balletto e dell’arte coreutica ci hanno lasciato nel corso della storia. Uno spettacolo caleidoscopico, entusiasmante e raffinato, una successione di grazia e bellezza, di alta qualità artistica, un insieme di danza, musica e canto che si non si esaurisce sul palco, ma che ha la capacità di arrivare fino alla pelle. (…) Una galleria di colori in simbiosi con costumi pregiati, scenografie curate insieme a un gioco di luci, hanno accarezzato e coccolato la vista di chi è andato lì sicuro di vedere la “bella” danza e di ascoltare la “buona” musica.
Una menzione personale va a Nuria Salado Fustè, prima ballerina del Balletto del Sud, che si è particolarmente distinta in quest’occasione, dando prova di sicurezza, eleganza e armonia nel movimento, soprattutto ne La  Traviata,  sulle coreografie di Franzutti. Rilassata in volto, brillava di una particolare luce, una figura apollinea, Padrona di una tecnica che si traduce in un equilibrio armonico del movimento, lineare e allo stesso tempo colmo di espressività, che parte dall’ascolto e dalla percezione della danza in sé.
È uno spettacolo che andrebbe rivisto per l’importanza dei contenuti e per la dedizione e la cura con cui Franzutti ha messo insieme tutti gli artisti intervenuti.»

Giulia Volturno, critico musicale, GB OPERA, 27/2/2019

LE MASCHERE

Una parata di capolavori e artisti
ideato da Fredy Franzutti

danza e musica
un programma d’eccezione dedicato
alle maschere e al carnevale

coreografie di Fredy Franzutti
e dal repertorio classico

musiche di Amadeus Mozart, Cesare Pugni, Riccardo Drigo, Josef Bayer,
Robert Schumann, Aram Khachaturian, Gioacchino Rossini,
Jacques Offenbach

« È uno spettacolo d’antan, nel senso più squisito del termine, Le Maschere, del coreografo e regista Fredy Franzutti per il suo Balletto del Sud. Il Gala-Concerto à la russe unisce felicemente, e come ormai di rado accade, balletto e musica, su un motivo che è stato topos per entrambe le arti.»

Valentina Bonelli, critico di danza, Amadeus, 3/3/2019

« Tra le citazioni possibili in un programma del genere, Franzutti indaga soprattutto nel mondo del balletto romantico e di primo ‘900 costruendo una serata – diciamo subito ben riuscita – in forma di Gran Galà con ospiti d’eccezione, presentatori, intermezzi musicali e parterre delle grandi occasioni.»

Eraldo Martucci, critico musicale, Opera Click, 26/2/2019

«Uno spettacolo caleidoscopico, entusiasmante e raffinato, una successione di grazia e bellezza, di alta qualità artistica, un insieme di danza, musica e canto che si non si esaurisce sul palco, ma che ha la capacità di arrivare fino alla pelle (…)Una galleria di colori in simbiosi con costumi pregiati, scenografie curate»

Giulia Volturno, critico di danza, GB OPERA, 27/2/2019

Le Maschere Next Show

LE MASCHERE – Spot 2021

Op. n° 40F/19
balletto in un atto
durata: h 1,40 minuti
produzione del 2019

ALL NEXT SHOW

Il coreografo Fredy Franzutti

COREOGRAFO

Coreografo italiano di agile eclettismo, fra i più conosciuti e apprezzati in Italia e all’estero, ospite anche di diverse realtà di prestigio internazionale fonda nel 1995 la sua compagnia il “Balletto del Sud”.

COMPAGNIA

Il “Balletto del Sud” nasce nel 1995 fondato e diretto da Fredy Franzutti.

Riconosciuta dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali dal 1999 è oggi una delle più rilevanti compagnie di danza in Italia, con un vasto e vario repertorio che replica nelle numerose tournée nazionali e internazionali.

La Compagnia del Balletto del Sud

ORGANICO

Una compagnia composta da 20 elementi di diverse nazionalità, con solisti di elevato livello tecnico in grado di alternarsi nei ruoli principali.